Notizie Basilicata

METAPONTO: DANNI MALTEMPO, ANCHE L'ASSESSORE REGIONALE FANELLI

Basilicatanews - Mer, 19/06/2019 - 20:31
DANNI MALTEMPO: ANCHE L'ASSESSORE REGIONALE FANELLI ALL'ASSEMBLEA POPOLARE DI COLDIRETTI A METAPONTO    

Leggi tutto...

Categorie: Notizie Basilicata

MATERA: CHIUDE REPARTO PSICHIATRIA

Basilicatanews - Mer, 19/06/2019 - 20:29
Il 18 giugno 2019 con una nota inviata per conoscenza anche all'Assessore regionale alla Sanità, Rocco Leone, la Direzione Strategica ASM comunica la chiusura dall’1 luglio 2019   

Leggi tutto...

Categorie: Notizie Basilicata

COLOBRARO: Colobraro Capitale per un giorno

Basilicatanews - Mer, 19/06/2019 - 20:25
Colobraro Capitale per un giorno Domenica 23 giugno è “LA NOTTE DELLA MAGIA” dalle 18.00 fino a notte inoltrata   

Leggi tutto...

Categorie: Notizie Basilicata

Tratta Serra Rifusa-Matera Sud, accordo Comune Matera-Regione

Basilicatanet - Mer, 19/06/2019 - 19:15
Il Comune di Matera e la Regione Basilicata hanno siglato nel pomeriggio di oggi l’accordo di programma, che prevede il trasferimento delle risorse finanziarie necessarie per garantire l’attivazione dei servizi ferroviari aggiuntivi giornalieri sulla tratta urbana delle Fal, da Serra Rifusa a Matera Sud. Lo annuncia il Comune di Matera in una nota. Secondo l’accordo il Comune “trasferirà 400 mila euro alla Regione per permettere la sottoscrizione di un contratto di servizio con le Fal e garantire così il potenziamento del trasporto ferroviario in ambito urbano. Le risorse sono state rese disponibili dalla delibera di giunta comunale n. 118 del 21 marzo 2019. Il Comune aveva chiesto che partisse con la massima urgenza il servizio integrativo delle corse nel tragitto Serra Rifusa-Matera Sud, in attesa che le risorse aggiuntive del Governo, acquisite con l’azione del Ministro per il Sud Barbara Lezzi, per l’attivazione delle corse aggiuntive sulla tratta Matera-Bari nei giorni festivi, siano nella disponibilità della Regione. Perché il servizio possa essere avviato, Regione e Fal dovranno ora procedere agli atti di loro competenza”. “Con la firma di oggi - sottolinea il Sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri - abbiamo dato concretezza a quanto predisposto da tempo dal Comune con l’intento di utilizzare il trasporto su gomma come alternativa all’uso delle auto private per raggiungere il centro storico. La Regione e le Fal procederanno agli atti di loro competenza per permettere alla città di dotarsi di un servizio ferroviario urbano adeguato alle esigenze di mobilità dettate dall’aumento esponenziale dei flussi turistici”.
 
Categorie: Notizie Basilicata

In Basilicata dal 25 al 29 giugno la Festa di Avvenire

Basilicatanet - Mer, 19/06/2019 - 19:10
Per il terzo anno consecutivo la Festa di Avvenire parte dalla Basilicata: dal 25 al 29 giugno l’Associazione Giovane Europa promuove, insieme al quotidiano della CEI e alla Conferenza episcopale lucana, cinque serate di incontri per nutrire le coscienze, dialogare e camminare insieme su temi fondamentali per il Sud e per l’Italia. È quanto scritto in un comunicato degli organizzatori. “La Festa di Avvenire di quest’anno si aprirà a Matera martedì 25 giugno alle 20,30 in Piazza San Francesco con il concerto della Banda dell’Arma dei Carabinieri (che riceverà nello stesso giorno la cittadinanza onoraria della Città dei Sassi) e si chiuderà a Potenza, il 29 giugno, alle 20, al Teatro Stabile, con il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato vaticano, che parlerà di Diplomazia vaticana con Papa Francesco. Il 26 Giugno, in Piazza San Francesco a Matera alle 20,30, il Segretario generale della Conferenza episcopale italiana, monsignor Stefano Russo, il procuratore nazionale Antimafia Federico Cafiero De Raho, il segretario generale della Cisl Annamaria Furlan e il giornalista di TV2000 Paolo Borrometi, affronteranno il tema “Giovani, lavoro e legalità: le sfide per lo sviluppo del Mezzogiorno”. Sempre nella suggestiva Piazza San Francesco, Giovedì 27 giugno alle 20,30, Romano Prodi, già Presidente del Consiglio Italiano e Presidente della Commissione Europea, dialogherà con il direttore di Avvenire Marco Tarquinio su “Il futuro dell’Europa tra America e Asia”. Venerdì 28 giugno, ancora a Matera, il presidente del Gruppo ospedaliero San Donato Paolo Rotelli e il rettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore Franco Anelli, parleranno dell’”Eccellenza della proposta italiana nel mondo”. Le serate saranno introdotte dai vescovi della Basilicata monsignor Pino Caiazzo, della diocesi di Matera- Irsina, monsignor Vincenzo Carmine Orofino, diocesi di Tursi-Lagonegro, monsignor Ciro Fanelli, diocesi di Melfi-Rapolla-Venosa e monsignor Salvatore Ligorio, arcidiocesi di Potenza-Muro Lucano-Marsico Nuovo, che aprirà la serata con il cardinale Pietro Parolin. Angelo Chiorazzo, presidente dell’Associazione Giovane Europa dichiara: “La Festa di Avvenire in Basilicata non è solo un evento di richiamo per l’altissimo livello delle personalità che intervengono e per l’importanza dei temi trattati, ma è un’occasione fondamentale per dialogare su ciò che crea sviluppo reale e sostenibile nei nostri territori. La Festa di Avvenire crea cultura, nella direzione della partecipazione responsabile ai processi sociali. In un momento storico nel quale l’Europa e l’Italia sono scosse da egoismi e da tendenze disgregatrici, la Festa di Avvenire rappresenta un esempio di come si possa, invece, camminare insieme. Fare cultura così unisce le persone e i popoli, permette di far ripartire il lavoro e processi di sviluppo più giusti, inclusivi e sostenibili. È un messaggio che parte dal Mezzogiorno ma guarda all’Europa e al Mondo”.

Categorie: Notizie Basilicata

Festa della Musica, Vecchioni venerdì in concerto a Matera

Basilicatanet - Mer, 19/06/2019 - 19:04
Il Comune di Matera fa sapere in una nota che “da domani mattina 20 giugno 2019 alle ore 10 sarà possibile prenotare il biglietto gratuito per assistere al concerto di Roberto Vecchioni e dell’Orchestra di Piazza Vittorio che si terrà nell’Arena del Sole il 21 giugno con inizio alle ore 21. La capienza massima stabilita sarà di 2500 posti a sedere. I tagliandi saranno distribuiti online, collegandosi al sito https://vecchionimatera.eventbrite.it, o direttamente a mano recandosi allo sportello dedicato, al piano terra del Comune di Matera, fino ad esaurimento degli spazi disponibili. I biglietti serviranno, oltre che per avere accesso all’Arena del Sole, anche per poter usufruire del servizio speciale navetta della società Miccolis. La linea sarà attiva dalle ore 18.30 fino a cessato bisogno e prevede un costo di 0,80 centesimi di euro per corsa. Occorrerà munirsi di titolo di viaggio (uno per l’andata e uno per il ritorno) prima di salire a bordo del pullman. Il passaporto di Matera 2019 non sarà valido. Le corse partiranno da Piazzale Aldo Moro ed effettueranno una fermata intermedia alla stazione di Villa Longo. Il concerto di Roberto Vecchioni e dell’Orchestra di Piazza Vittorio è l’evento clou della Festa della Musica in programma in tutta Italia e che avrà a Matera, Capitale europea della Cultura, il suo epicentro dal 21 al 23 giugno. “Musica Fuori Centro” è il tema scelto per l’edizione di quest’anno. Cava del Sole, Auditorium comunale, Piazza San Giovanni XXIII, nel Rione Spine Bianche, Viale Francesco Saverio Nitti, nel Rione Serra Venerdì e Auditorium di Casa Cava, le location prescelte per lo svolgimento degli spettacoli. Oltre 150 i gruppi musicali che animeranno la città. Si inizierà il giorno 21, alle ore 16, con l’esibizione degli artisti che andranno avanti fino alle 20 per lasciare spazio, alle 21, al concerto evento di Roberto Vecchioni e dell’Orchestra di Piazza Vittorio. Sempre il 21, Casa Cava ospiterà le iniziative organizzate dall’Onyx Jazz Club che quest’anno sarà abbinato ad un concorso in memoria di Alessandro Cilla. Il 22 giugno nelle location cittadine gli spettacoli si protrarranno fino alle 24, mentre alla Cava del Sole, con inizio alle ore 21, l’Orchestra del Conservatorio “E.R Duni” di Matera suonerà le note della Nona Sinfonia di Beethoven, in un evento organizzato dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019. Il 22 e il 23 giugno a Casa Cava si esibiranno le band che parteciperanno al South Italy Blues Connection, promosso dall’associazione musicale Blu Cat Blues, mentre, il 23, dalle 16 alle 24, nelle altre location cittadine, proseguiranno i concerti degli artisti che partecipano alla manifestazione. La Festa della Musica è promossa dal Ministero per i Beni e le attività culturali, dall’Associazione italiana per la promozione della Festa della Musica (Aipfm), in collaborazione con la rappresentanza in Italia della Commissione europea, con la Siae, con Unpli, Feniarco, con il Miur, con i Ministeri degli Affari Esteri, della Salute, della Difesa, di Grazia e Giustizia e con il contributo del Mei, (Meeting delle etichette indipendenti) dell’Afi (associazione fonografici italiani), dei main media partner: Rai, Rai Radio Tre e Telesia. Radio Tre seguirà in diretta radiofonica il concerto di Vecchioni e dell’Orchestra di Piazza Vittorio. A Matera le iniziative si svolgeranno con il supporto organizzativo del Comune di Matera in collaborazione con la Fondazione Matera-Basilicata 2019.

 
Categorie: Notizie Basilicata

A Potenza venerdì iniziativa associazione Ande su violenza genere

Basilicatanet - Mer, 19/06/2019 - 19:00
Venerdì 21 giugno 2019 dalle ore 15.00 alle 19.00, presso la Sala Consiliare della Provincia di Potenza per iniziativa dell’ANDE Associazione Aderente di Potenza - Presidente Maria Anna Fanelli - in collaborazione con l’Ordine degli Avvocati - Presidente Maurizio Napolitano - e con l’Ordine degli Assistenti Sociali - Presidente Luisa Comitino - con l’adesione della Prefettura, della Questura di Associazioni, di Enti e Realtà del Territorio si terrà il pomeriggio formativo sul tema “Nuove prospettive di tutela della violenza domestica e di genere”- Disegno di Legge “Modifiche al Codice Penale, al Codice di Procedura Penale ed altre disposizione in materia di tutela delle vittime di violenza domestica e di genere (S-1200)”; Riflessioni Critiche sul "CODICE ROSSO" (D.d.L. n. S 1200) con particolare riferimento al reato di Revenge Porn. “La violenza contro le donne - fa sapere l’Ande - ci riguarda. Considerazione sul maschile nel ripensare la comunicazione, i servizi ed il ruolo nelle politiche di contrasto alle discriminazioni ed alla violenza. Nell’ambito del Seminario formativo ci si soffermerà in particolar modo sul DdL S-1200 “Codice Rosso” Approvato alla Camera il 3 aprile 2019, e, quindi, sulla proposta d’introduzione del nuovo delitto di “diffusione illecita di immagini o video sessualmente espliciti”, sulle varie ipotesi sanzionatorie e sullo spettro delle condotte punibili, estremamente ampio, che dovrebbe consentire di abbracciare tutta la tematica molto eterogenea nella quale può sostanziarsi il “Revenge Porn”. Queste tematiche tanto innovative si porranno in un inquadramento generale relativo al tema della violenza contro le donne e ad una serie di considerazioni, che l’ANDE porta avanti da tempo, legate al femminicidio ed alla necessità di sostenere la lotta in aree di reati, quali lo stalking, il mobbing, le violenze e le discriminazioni sul lavoro, i maltrattamenti in famiglia e, quindi, la violenza domestica e la violenza sessuale […]. Non verrà, inoltre, trascurata la necessità che vengano implementate, da parte delle Istituzioni democratiche, quali le Istituzioni pubbliche, gli Organismi del Corpo Sociale, le Aziende, singoli Cittadini, ciascuno per le proprie peculiarietà e competenze, efficaci azioni di contrasto contro le discriminazioni e la violenza sulle donne, contro il revenge porn e contro il femminicidio, così da trasformare la protesta e la lotta in una sinergica, costante, collettiva collaborazione volta a realizzare progetti di sostegno per i diritti delle donne e dei minori, attraverso stabili network fra tutti gli attori della società civile e i soggetti deputati ad arginare fenomeni tanto gravi, quali il femminicidio. I lavori sosterranno, inoltre, la necessità del coinvolgimento degli uomini nel contrasto della violenza maschile contro le donne, attraverso appositi centri”. 
 
Categorie: Notizie Basilicata

Colobraro domenica sarà Capitale europea Cultura per un giorno

Basilicatanet - Mer, 19/06/2019 - 18:53
Colobraro, il Paese della Magia, sarà “Capitale Europea della Cultura per un Giorno” in una notte magica: il 23 giugno. La notte di San Giovanni, la notte del solstizio d’estate, in cui la notte cede il passo al giorno e spalanca le porte a mondi e presenze soprannaturali. Le leggende - si legge in una nota dei promotori degli eventi - narrano che è in questa notte che masciare e streghe, asservite a Erodiade si riunivano intorno ad un grande albero di noce per danzare e per preparare il nocino, un liquore considerato terapeutico. Il fuoco, simbolo del sole, e l’acqua, “la rugiada degli dei” sono i due elementi che tengono uniti danze e canti rituali: sono questi i due elementi invocati per tenere lontane le avversità e incrementare le energie positive, la fortuna e l’amore sono questi i due elementi con cui il Battista praticava il battesimo. “La notte bianca della magia” di Colobraro, domenica 23 giugno, farà rivivere tutte queste antiche leggende: dalle 18 fino a notte inoltrata via libera a spettacoli, musica, degustazioni e “meravigliosi” incontri. Ad accogliere i visitatori sarà una Street Band che, a suon di musiche popolari e colonne sonore famose, li accompagnerà nei pressi del Convento Francescano “Scrigno di Rituali e Conoscenze”. Dalle ore 18 sino alle ore 19.30, nel Largo antistante il Convento, animato da artisti di strada, monachicchi e streghette intratterranno i bambini di tutte le età nei giochi di strada di una volta e danzatrici funamboliche balleranno sotto l’albero del noce. Dalle 19.30 nelle stanze del Convento Francescano masciare e fattucchiere leggeranno la sorte e toglieranno il malocchio ai visitatori più ardimentosi; nella stanza delle erbe magiche ed officinali le streghe saranno intente a preparare l’acqua di San Giovanni ed altre pozioni; nella stanza degli amuleti i monachicchi ne sveleranno i segreti e le proprietà antimalocchio. Alle 21, tutti nel Chiostro del Convento per la rappresentazione teatrale “La notte magica di San Giovanni”, di cui saranno proposte più repliche nel corso della serata. Seguiranno gli spettacoli “La Magia del cielo stellato”, con l’osservazione degli astri attraverso il telescopio, e le proiezioni musicate di finger paiting sulla parete esterna del Convento. In tarda serata e sino a notte inoltrata, spazio al dj set “risonanze magiche”, con musiche balli e proiezioni. Ovviamente non potrà mancare il “food” con i prodotti dell’enogastronomia locale e per tutta la serata ad allietare la piazza saranno musiche popolari, danze di pizzica e taranta con le streghe sotto l’albero del noce, ballate di monachicchi e artisti di strada. “La notte bianca della magia” è una tappa del progetto della Fondazione Matera-Basilicata 2019 “Capitale per un giorno” con cui si coinvolge l’intero territorio della Basilicata e tutti i Comuni Lucani nell’Attività di Promozione turistico/culturale di Matera2019.





Categorie: Notizie Basilicata

Festival Acqua e Irrigazione, continuano gli eventi dell’Alsia

Basilicatanet - Mer, 19/06/2019 - 18:44
Un'intera giornata dedicata ai workshop tematici attraverso l'attività delle fattorie didattiche. È stato questo il “filo rosso” della terza giornata del Festival dell’acqua e dell’irrigazione, promosso dall'ALSIA, l’Agenzia lucana di sviluppo e di innovazione in agricoltura, con il coordinamento di Ippazio Ferrari, responsabile del comparto per l’Agenzia. 84 bambini provenienti da Altamura e Matera, coinvolti dai centri “Il Becco Giallo” del capoluogo lucano e “L'Asino che vola” della cittadina murgiana, sono stati accompagnati attraverso veri e propri percorsi di conoscenza svolti nei tre laboratori allestiti dall'ALSIA all'interno degli spazi del Campus universitario di Matera, dove negli stessi giorni (17-20 giugno) si sta svolgendo il IX Simposio internazionale sull’irrigazione in orto-floro-frutticoltura. I laboratori in fattoria - fa sapere l’Alsia in un comunicato - riguardavano rispettivamente: “Piantine idroponiche e riciclaggio creativo” (a cura della fattoria didattica Agriludoteca di Veronica Tropiano di Tramutola (Pz), “Piante, fiori e acque aromatiche” (a cura della fattoria Villa delle Rose” di Incoronata Traficante di Atella (Pz) in collaborazione con Podere Malvarosa di Raffaella Irenze di Melfi) e “Acque e musica” a cura di Fattoria masseria del Marchese di Donatella Di Giacomo di Avigliano (Pz). La giornata di approfondimento ha rappresentato un ulteriore esempio del rapporto che da tempo Alsia ha avviato per trasferire conoscenze soprattutto alle giovani generazioni, come conferma lo stesso Ippazio Ferrari, soddisfatto dal riscontro ottenuto anche all'interno delle iniziative del Festival. La giornata del 18 giugno si era conclusa, invece, con il workshop sui biostimolanti naturali e sul Centro di Saggio dell'Alsia, un incontro al quale ha partecipato Giovanni Lacertosa, responsabile del Centro ubicato presso il centro ricerche Agrobios dell’ALSIA, a Pantanello di Metaponto. Elemento centrale è stato quello legato alla validazione di concimi e biostimolanti, che già da produttori attenti vengono creati all'insegna del minor impatto ambientale. Compito del Centro di Saggio di Alsia, accreditato dal Ministero delle Politiche agricole, è quello di testare queste produzioni per la loro successiva commercializzazione.
 
Categorie: Notizie Basilicata

Cgil e Funzione pubblica su chiusura servizio psichiatrico Matera

Basilicatanet - Mer, 19/06/2019 - 18:38
Con nota del 18 giugno 2019 il Direttore Generale dell'ASM (Azienda Sanitaria Locale di Matera) ha disposto di “centralizzare temporaneamente per tutta l'Azienda le attività di Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura presso l'Ospedale di Policoro, disattivando, in via trasnsitoria, per un periodo di sei mesi”, a partite dal primo luglio 2019, le attività del Servizio Psichiatrico Diagnosi e Cura dell'Ospedale Madonna delle Grazie di Matera. La centralizzazione è stata disposta a seguito della nota del dott. D.A. Guarino, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale, il quale ha proposto la chiusura dal 1° luglio 2019 (fino alla presenza di una dotazione organica di personale sufficiente a garantire i turni e le pronte disponibilità) dell'SPDC di Policoro, a causa delle pesanti carenze di personale medico in essere e prossime a verificarsi”. I segretari generali della Cgil e della Fp-Cgil di Matera, Eustachio Nicoletti e Giulia Adduce, che aggiungono: “Non comprendiamo come mai, a fronte di una proposta di chiusura motivata dalla carenza di personale relativa all'SPDC di Policoro, il Direttore Generale abbia deciso di centralizzare il servizio su Policoro, sospendendo l'attività nel sito che non presenta criticità in termini di presenza di personale. Non è inoltre comprensibile che si sguarnisca del servizio di SPDC l'Ospedale Madonna delle Grazie e la città di Matera, quando: il bacino di utenza del materano è quello più ampio (125.000 persone) e deve essere assicurata l’assistenza psichiatrica h 24; l'Ospedale Madonna delle Grazie è DEA di primo livello; a Matera (e non a Policoro) sono presenti la Casa Circondariale, la Prefettura ed il Tribunale con i quali l'SPCD frequentemente si interfaccia; questa chiusura sposterebbe tutte le emergenze psichiatriche del materano verso Policoro; il numero dei posti letto dell'Ospedale Madonna delle Grazie è tre volte quello dell'Ospedale di Policoro; a Matera nel 2018 si sono fatte oltre 550 consulenze in Ospedale con la stragrande maggioranza in Pronto Soccorso; nel 2019 si sono già fatte 230 consulenze. La decisione è ancora più incomprensibile se si tiene conto che, nell'ambito del potenziamento per Matera 2019 delle attività e servizi sanitari legati all'accoglienza dei turisti e visitatori, a Matera è stata istituita una Guarda medica turistica; di fatto, con questa centralizzazione su Policoro, non si tiene conto della gestione delle emergenze psichiatriche e del loro potenziale aumento in vista dei picchi delle presenze turistiche estive dell'anno 2019”. La Cgil e la Funzione Pubblica di Matera “esprimono la più netta contrarietà alla centralizzazione temporanea del Servizio Psichiatrico Diagnosi e Cura presso l'Ospedale di Policoro, che, di fatto determina la sospensione/soppressione del Servizio presso l'Ospedale Madonna delle Grazie di Matera. La Cgil e la Funzione Pubblica di Matera chiedono la revoca immediata della disposizione di sospensione/soppressione del Servizio Psichiatrico Diagnosi e Cura di Matera”.


Categorie: Notizie Basilicata

Matera, Femca-Cisl primo sindacato alla Brianza Plastica

Basilicatanet - Mer, 19/06/2019 - 16:29
Alle elezioni per il rinnovo della Rsu alla Brianza Plastica di Ferrandina la Femca-Cisl è risultata la sigla sindacale più votata. Il sindacato guidato da Francesco Carella - è scritto in un comunicato - ha eletto infatti due Rsu su tre e l'Rls. Eletti Leonardo Vena, che in quanto candidato più eletto sarà anche Rls, ed Emanuele Troiano. Il restante seggio andrà con ogni probabilità alla Filctem. Nel ringraziare il candidato non eletto Emanuele Gaudiano e l'Rsu uscente Tonio Pizzolla, Carella ha espresso soddisfazione per l'esito delle elezioni. “Abbiamo raccolto il lavoro fatto in questi anni per difendere una realtà industriale importante per il territorio e per aver contrastato ogni ipotesi di ridimensionamento produttivo e occupazionale. L'accordo siglato al Mise per il prolungamento di un ulteriore anno dei contratti di solidarietà - conclude il segretario della Femca - ci consente di guardare al futuro con fiducia e di lavorare per un pronto rilancio dello stabilimento”.

Categorie: Notizie Basilicata

Leone su servizio psichiatrico negli ospedali di Matera e Policoro

Basilicatanet - Mer, 19/06/2019 - 16:26
“A determinare questa situazione emergenziale sul servizio psichiatrico di diagnosi e cura negli ospedali di Matera e Policoro, hanno concorso la mancanza di programmazione del precedente governo regionale e i tagli al personale effettuati in passato”.
È quanto dichiara l’assessore alla Salute e Politiche sociali della Regione Basilicata, Rocco Leone, commentando le affermazioni di alcuni rappresentanti politici sul provvedimento adottato dal direttore generale dell’Azienda sanitaria di Matera che prevede per un periodo di 6 mesi lo spostamento del servizio psichiatrico di diagnosi e cura dall’Ospedale Madonna delle Grazie a quello di Policoro.
“Per sopperire alla carenza di personale e garantire la reperibilità dei medici, l’Azienda materana – ha aggiunto Leone – si è rivolta a tutte le strutture sanitarie lucane e ad altre situate fuori regione, ma al momento non sono state registrate disponibilità. Inevitabile, a questo punto, è stata la soluzione temporanea individuata dal direttore generale che prevede lo spostamento del servizio psichiatrico da Matera, dove è assicurato da una Unità operativa semplice, all’Ospedale Papa Giovanni Paolo II di Policoro, dove invece è espletato all’interno di una Unità operativa complessa.
Sto seguendo in prima persona la vicenda, le cui cause vanno ricercate in un lacunoso piano sanitario, e posso garantire ai pazienti con problemi di salute di natura psichiatrica e ai loro familiari che il nuovo governo regionale intende potenziare anche in questo ambito l’Ospedale di Matera per offrire un servizio in grado di salvaguardare la dignità delle perone che affrontano situazioni spesso drammatiche. La psichiatria, dopo la gestione di questa fase emergenziale, tornerà a Matera.
Non credo renda onore ai rappresentanti politici che ci hanno lasciato in eredità questa e altre problematiche, il fatto di strumentalizzare la questione. Con la salute dei cittadini non si dovrebbe scherzare. La nuova programmazione regionale metterà l’Ospedale ‘Madonna delle Grazie’ nella condizione di valorizzare le eccellenze che operano in quel presidio e di diventare realmente un fiore all’occhiello della nostra sanità”.
 
Categorie: Notizie Basilicata

A Matera presentazione libro su fondatrice Save the Children

Basilicatanet - Mer, 19/06/2019 - 16:26
Si intitola “I figli dei nemici. Englantyne Jebb. Storia della rivoluzionaria che fondò Save the Children” il libro di Raffaela Milano, pubblicato in occasione del centenario dell’organismo che lotta a sostegno dei bambini. La presentazione del libro, voluta fortemente dal gruppo volontari di Save the Children di Potenza, è organizzata - si legge in una nota - dal Circolo culturale Gocce d’Autore di Potenza in collaborazione con l’associazione studentesca Dicemus di Matera e si avvale del patrocinio morale dell’Università degli Studi della Basilicata e della Fondazione Matera-Basilicata 2019. L’evento si terrà venerdì 21 giugno alle 18,30 nell’Aula Magna dell’UniBas a Matera, in via Lanera. Porterà i saluti Arcangela Laino, volontaria Save the Children, interverranno Rossella Forenza, psicologo applicato ad orientamento psicofisiologico clinico e la scrittrice Raffaela Milano, direttore programmi Italia Europa di Save the Childre. Dialogherà con l’autrice la giornalista Eva Bonitatibus. L’opera ripercorre la storia della sua fondatrice in una ricostruzione puntuale che si avvale di lettere, diari e documenti inediti. Nel 1919 in Europa si muore di fame. La guerra è finita, ma il blocco degli aiuti alimentari imposto dai vincitori ai Paesi dell'Europa centrale prosegue. Solo in Germania si contano settecentomila morti per denutrizione, e ovviamente i bambini sono i più colpiti. "Non posso avere nemici che abbiano meno di sette anni" dichiara George Bernard Shaw quando quello stesso anno aderisce al Fight the Famine Council, il comitato inglese che nasce per aiutare i Paesi sconfitti. L'anima del comitato è Eglantyne Jebb, una giovane insegnante che di lì a poco fonderà Save the Children. La "fiamma bianca", la chiamano i suoi amici: "Un viso che fa parlare l'anima e la voce delicata, senza clamore, che si fa ascoltare da tutti, e che non sa dire altro che la verità". All'evento di presentazione della nuova organizzazione, il pubblico arriva armato di mele marce da tirare in faccia ai "traditori": l'Inghilterra ha perso nella Grande Guerra mezzo milione di uomini sotto i trent'anni, non è il momento di occuparsi dei nemici, né dei loro figli. Eglantyne però è una combattente straordinaria e, nonostante il patriottismo cieco che prevale su tutto, raggiunge dei risultati che ancora oggi appaiono impensabili. "Le donne sono in grado di cambiare l'intero corso della storia del mondo" ha scritto Eglantyne. E lei ci ha davvero provato.

Categorie: Notizie Basilicata

Gambardella (Cisl) su questioni legate a petrolio in Basilicata

Basilicatanet - Mer, 19/06/2019 - 15:02
“La prima questione da affrontare nel confronto con la nuova giunta regionale deve essere la rinegoziazione della concessione petrolifera di Eni”. Lo ha detto oggi il segretario generale della Cisl Basilicata, Enrico Gambardella, a margine della conferenza organizzativa del sindacato a Viggiano. “La scelta di tenere in Val d'Agri questa conferenza non è casuale, perché questo è un territorio di lotte e in cui il lavoro è stato spesso mortificato. Tutto il sindacato è chiamato a rafforzare il presidio dei territori interessati dalle estrazioni petrolifere per rafforzare le tutele e definire nuove condizioni di lavoro. I diritti e le tutele devono essere un pezzo significativo di questa rinegoziazione”. Gambardella ha anche ribadito la necessità di arrivare quanto prima alla sottoscrizione di un contratto di sito per Tempa Rossa: "Al più presto va rimesso all'ordine del giorno il negoziato con Total per costruire una cornice di regole sul modello di quanto già sperimentato in Val d'Agri. Per rispondere alle legittime aspettative occupazionali delle comunità locali interessate dalle estrazioni petrolifere servono regole vincolanti per tutti. Per questo riteniamo che in questa fase ogni sforzo debba essere finalizzato a costruire una coalizione sociale e istituzionale in grado di esercitare un forte potere contrattuale ai tavoli negoziali con le compagnie”.
 
Categorie: Notizie Basilicata

A Potenza venerdì evento in Villa romana di Malvaccaro

Basilicatanet - Mer, 19/06/2019 - 14:36
L’evento, “Sfiorare l’anima con uno sguardo” rientra - è scritto in un comunicato degli organizzatori - nell’ambito delle iniziative promosse dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Potenza e dalla Soprintendenza Archeologica e che fanno parte del cartellone estivo “Con gli occhi della nostra storia: la Villa romana di Malvaccaro”.
La Villa Romana di Malvaccaro è a due passi da noi. Si trova in uno dei quartieri più popolati della città.Lo scenario è di quelli che toglie il fiato. Un luogo dove la Storia, quella più antica, ha lasciato tracce di un passato che si fanno presente e futuro. Un ponte che unisce le nuove generazioni ad un passato che ha bisogno di essere recuperato e valorizzato. La serata pensata dalla libreria motivazionale SognaLibro, si caratterizza per essere un viaggio nella storia, nella musica, nella letteratura e nell’arte. Un viaggio alla scoperta di noi stessi. Scintille di conoscenza brilleranno sotto le stelle. Guide di questo viaggio luminoso, il duo pianistico Giovanna Benedetto e Lucia Pesacane, il Life coach Luciano Pavone, lo Psicoterapeuta Nicola Borraccino, la pittrice Maddalena Tiblissi e la giornalista Giuseppina D’Alessandro. Le performance saranno precedute dalla vista guidata degli studenti dell’Itc “L.Da Vinci” che mostreranno e illustreranno le bellezze ritrovate di questa antica Villa Romana. L’ingresso è gratuito occorre solo ritirare l’invito in libreria in Via Angilla Vecchia,43 a Potenza.

 
Categorie: Notizie Basilicata

A Matera domani la sfilata dedicata alle “Donne in rosa”

Basilicatanet - Mer, 19/06/2019 - 14:31
Domani, giovedì 20 giugno in Piazza San Francesco a Matera, dalle ore 20.30 si svolgerà la sfilata “Bella Come Sei”, dedicata alle Donne in Rosa, donne che hanno affrontato il tumore del seno e che sfileranno nella suggestiva piazza materana, che si tingerà di rosa per l’occasione. L’evento è stato presentato questa mattina in occasione di una conferenza stampa presso la Sala Mandela del Comune di Matera, a cui hanno preso parte LauraTosto, Presidente del Comitato Regionale Komen Basilicata, Marilena Antonicelli, Assessore alle politiche sociali del Comune di Matera, Carlotta Di Filpo, Marketing di Fondazione Mondo Digitale, Cristina La Corazza di About Matera e Massimo Ferraroni, Hair Stylist, fra i partner dell’iniziativa. L’evento, inserito nel programma ufficiale degli eventi del Comune di Matera, rientra - si legge in una nota - fra gli appuntamenti di avvicinamento alla prima edizione della Race for The Cure, la più grande manifestazione per la lotta ai tumori del seno in Italia e nel mondo, che, dopo il grande successo nelle città di Roma e Bari lo scorso 19 maggio che ha coinvolto più di 100.000 partecipanti provenienti da tutta Italia a cui seguiranno quelle di Bologna e Pescara, in programma a Matera, capitale della cultura europea, dal 27 al 29 settembre 2019, da cui partirà simbolicamente, in contemporanea con le Race di Brescia e delle altre 14 città europee , per la prima volta. Orgogliose del loro corpo e della loro determinazione, le “Donne in Rosa” riscoprono la propria bellezza, diventando le protagoniste di una sfilata dedicata alla loro femminilità. L’evento “Bella come Sei” vedrà la partecipazione, in qualità di partner, dell’associazione, “Mondo Digitale”, che metterà a disposizione abiti di “Wearable Technology”, realizzati da designer internazionali, utilizzando tessuti tecnologici. Le Donne in Rosa indosseranno anche abiti di Moda Sostenibile, realizzati dalla Startup White Sand, creazioni firmate da Carmelo Morello, un giovane stilista siciliano già noto alla Milano Fashion Week, ed Angelo Inglese, noto brand di Ginosa rinomato in tutto il mondo, e About Matera, brand ispirato ai tesori storico artistici materani. A Matera l’evento “Bella Come Sei”, promosso dal Comitato Regionale Basilicata di Komen Italia, porterà sulla passerella delle donne comuni e la loro ritrovata bellezza. Volersi belle, voler bene al proprio corpo e curare il proprio aspetto, anche quando si è di fronte alla malattia oncologica, non è solo un vezzo, ma una cura, per superare il trauma legato non solo alla malattia, ma a tutte le conseguenti implicazioni relative alla femminilità, alla vita relazionale. L’evento sarà accompagnato da una nuova tappa della Carovana della Prevenzione, un progetto ideato congiuntamente dalla Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli e dalla Susan G. Komen Italia, che da giovedì 20 giugno, fino alle ore 13.30 del 21 giugno, farà tappa a Matera, per offrire gratuitamente alle donne prestazioni cliniche e diagnostiche di prevenzione, soprattutto alle categorie più svantaggiate. Le prestazioni saranno erogate a donne che non hanno accesso agli screening regionali. “Estendere l’azione della Carovana della Prevenzione a tutto l’anno – spiega il Prof. Riccardo Masetti, Presidente della Susan G. Komen Italia – è una scelta che abbiamo fatto per continuare ad ampliare le attività gratuite di promozione della salute che da tanti anni la Komen Italia e la Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli offrono alle donne in difficoltà o a rischio oncologico aumentato, e portare nuove opportunità di prevenzione primaria e secondaria in luoghi dove queste arrivano con più difficoltà”. La Carovana della Prevenzione, che già ha fatto tappa a Matera ad ottobre 2017 e a settembre 2018, torna ora con tre unità mobili: una di senologia, una di ginecologia per la diagnosi precoce dei tumori del seno e dei tumori ginecologici, ed una polivalente. Il personale sanitario volontario si compone di medici del territorio della Basilicata e sarà affiancato dai volontari della Komen Italia. Komen Italia, nella cornice di grande fermento che attraversa la città di Matera, pone l'attenzione sulle qualità terapeutiche della Cultura, potente medicina per il corpo e la mente, come dimostrato da molti studi scientifici. Arte e cultura, nelle loro molteplici espressioni, possono contribuire a migliorare il benessere psicofisico e la qualità della vita di persone che affrontano il trauma di una malattia. Durante la sfilata sarà possibile iscriversi, in loco, alla Race for the Cure, l’evento con cui la Susan G. Komen Italia raccoglie fondi che utilizza per realizzare programmi di prevenzione a sostegno delle donne. Saranno 3 giorni di sport, salute e solidarietà: venerdì e sabato all’interno del Villaggio e la domenica, la tradizionale ed emozionante corsa di 5 km e passeggiata di 2 km nelle vie del centro città. Iniziative gratuite nel Villaggio Race: consulti medici ed eventuali prestazioni specialistiche gratuite per la diagnosi precoce dei tumori del seno e delle principali patologie femminili (I consulti medici e le prestazioni specialistiche sono riservati a donne selezionate da associazioni assistenziali); laboratori di benessere, fitness e alimentazione per la promozione di uno stile di vita sano; talk show e conferenze su temi di tutela della salute delle donne; iniziative educative e ricreative dedicate alle “Donne in Rosa”; area espositiva con stand e attività interattive per adulti e bambini; area bimbi attrezzata e ricca di iniziative ludiche e didattiche. La domenica mattina, invece, è possibile partecipare ai 5 km di corsa competitiva e amatoriale e 2 km di passeggiata per uomini, donne e bambini, competitivi e corridori amatoriali ; assistere alla speciale celebrazione delle Donne in Rosa; riconoscimenti e premi per i primi classificati e le squadre più numero; intrattenimento per tutta la famiglia con sport, musica e giochi per bambini.


Categorie: Notizie Basilicata

A Matera domani la sfilata dedicata alle “Donne in rosa”

Basilicatanet - Mer, 19/06/2019 - 14:09
Domani, giovedì 20 giugno in Piazza San Francesco a Matera, dalle ore 20.30 si svolgerà la sfilata “Bella Come Sei”, dedicata alle Donne in Rosa, donne che hanno affrontato il tumore del seno e che sfileranno nella suggestiva piazza materana, che si tingerà di rosa per l’occasione. L’evento è stato presentato questa mattina in occasione di una conferenza stampa presso la Sala Mandela del Comune di Matera, a cui hanno preso parte LauraTosto, Presidente del Comitato Regionale Komen Basilicata, Marilena Antonicelli, Assessore alle politiche sociali del Comune di Matera, Carlotta Di Filpo, Marketing di Fondazione Mondo Digitale, Cristina La Corazza di About Matera e Massimo Ferraroni, Hair Stylist, fra i partner dell’iniziativa. L’evento, inserito nel programma ufficiale degli eventi del Comune di Matera, rientra - si legge in una nota - fra gli appuntamenti di avvicinamento alla prima edizione della Race for The Cure, la più grande manifestazione per la lotta ai tumori del seno in Italia e nel mondo, che, dopo il grande successo nelle città di Roma e Bari lo scorso 19 maggio che ha coinvolto più di 100.000 partecipanti provenienti da tutta Italia a cui seguiranno quelle di Bologna e Pescara, in programma a Matera, capitale della cultura europea, dal 27 al 29 settembre 2019, da cui partirà simbolicamente, in contemporanea con le Race di Brescia e delle altre 14 città europee , per la prima volta. Orgogliose del loro corpo e della loro determinazione, le “Donne in Rosa” riscoprono la propria bellezza, diventando le protagoniste di una sfilata dedicata alla loro femminilità. L’evento “Bella come Sei” vedrà la partecipazione, in qualità di partner, dell’associazione, “Mondo Digitale”, che metterà a disposizione abiti di “Wearable Technology”, realizzati da designer internazionali, utilizzando tessuti tecnologici. Le Donne in Rosa indosseranno anche abiti di Moda Sostenibile, realizzati dalla Startup White Sand, creazioni firmate da Carmelo Morello, un giovane stilista siciliano già noto alla Milano Fashion Week, ed Angelo Inglese, noto brand di Ginosa rinomato in tutto il mondo, e About Matera, brand ispirato ai tesori storico artistici materani. A Matera l’evento “Bella Come Sei”, promosso dal Comitato Regionale Basilicata di Komen Italia, porterà sulla passerella delle donne comuni e la loro ritrovata bellezza. Volersi belle, voler bene al proprio corpo e curare il proprio aspetto, anche quando si è di fronte alla malattia oncologica, non è solo un vezzo, ma una cura, per superare il trauma legato non solo alla malattia, ma a tutte le conseguenti implicazioni relative alla femminilità, alla vita relazionale. L’evento sarà accompagnato da una nuova tappa della Carovana della Prevenzione, un progetto ideato congiuntamente dalla Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli e dalla Susan G. Komen Italia, che da giovedì 20 giugno, fino alle ore 13.30 del 21 giugno, farà tappa a Matera, per offrire gratuitamente alle donne prestazioni cliniche e diagnostiche di prevenzione, soprattutto alle categorie più svantaggiate. Le prestazioni saranno erogate a donne che non hanno accesso agli screening regionali. “Estendere l’azione della Carovana della Prevenzione a tutto l’anno – spiega il Prof. Riccardo Masetti, Presidente della Susan G. Komen Italia – è una scelta che abbiamo fatto per continuare ad ampliare le attività gratuite di promozione della salute che da tanti anni la Komen Italia e la Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli offrono alle donne in difficoltà o a rischio oncologico aumentato, e portare nuove opportunità di prevenzione primaria e secondaria in luoghi dove queste arrivano con più difficoltà”. La Carovana della Prevenzione, che già ha fatto tappa a Matera ad ottobre 2017 e a settembre 2018, torna ora con tre unità mobili: una di senologia, una di ginecologia per la diagnosi precoce dei tumori del seno e dei tumori ginecologici, ed una polivalente. Il personale sanitario volontario si compone di medici del territorio della Basilicata e sarà affiancato dai volontari della Komen Italia. Komen Italia, nella cornice di grande fermento che attraversa la città di Matera, pone l'attenzione sulle qualità terapeutiche della Cultura, potente medicina per il corpo e la mente, come dimostrato da molti studi scientifici. Arte e cultura, nelle loro molteplici espressioni, possono contribuire a migliorare il benessere psicofisico e la qualità della vita di persone che affrontano il trauma di una malattia. Durante la sfilata sarà possibile iscriversi, in loco, alla Race for the Cure, l’evento con cui la Susan G. Komen Italia raccoglie fondi che utilizza per realizzare programmi di prevenzione a sostegno delle donne. Saranno 3 giorni di sport, salute e solidarietà: venerdì e sabato all’interno del Villaggio e la domenica, la tradizionale ed emozionante corsa di 5 km e passeggiata di 2 km nelle vie del centro città. Iniziative gratuite nel Villaggio Race: consulti medici ed eventuali prestazioni specialistiche gratuite per la diagnosi precoce dei tumori del seno e delle principali patologie femminili (I consulti medici e le prestazioni specialistiche sono riservati a donne selezionate da associazioni assistenziali); laboratori di benessere, fitness e alimentazione per la promozione di uno stile di vita sano; talk show e conferenze su temi di tutela della salute delle donne; iniziative educative e ricreative dedicate alle “Donne in Rosa”; area espositiva con stand e attività interattive per adulti e bambini; area bimbi attrezzata e ricca di iniziative ludiche e didattiche. La domenica mattina, invece, è possibile partecipare ai 5 km di corsa competitiva e amatoriale e 2 km di passeggiata per uomini, donne e bambini, competitivi e corridori amatoriali ; assistere alla speciale celebrazione delle Donne in Rosa; riconoscimenti e premi per i primi classificati e le squadre più numero; intrattenimento per tutta la famiglia con sport, musica e giochi per bambini.


Categorie: Notizie Basilicata

Idea Basilicata, Pantone coordinatore provinciale Matera

Basilicatanet - Mer, 19/06/2019 - 13:42
Francesco Pantone è stato nominato coordinatore provinciale di “Idea” per la provincia di Matera. Lo si apprende da una nota del segretario regionale di Idea-Basilicata, Francesco Pagano, che aggiunge: “La nomina è venuta direttamente dal leader nazionale, Gaetano Quagliariello, che ha affidato a Pantone il compito di radicare il partito in tutta la provincia di Matera in attesa del congresso provinciale e di organizzare la presenza delle liste di Idea nei comuni materani al voto nella prossima primavera ad iniziare dal comune capoluogo”. Apprezzamento per la nomina è stata espressa dal dirigente nazionale di IDeA, Nicola Benedetto e dalcoordinatore regionale Francesco Pagano che nel complimentarsi con Pantone per l’incarico ottenuto hanno ribadito “l’importanza della fase storica che sta vivendo il centrodestra nazionale ed in particolare quello lucano, che diventa sempre più, anche grazie all’apporto di Idea movimento di guida politica ed amministrativa”. Francesco Pantone, che si è fatto già apprezzare in provincia di Matera per la sua attività sindacale e sociale ed è stato uno dei candidati nella lista Idea alle elezioni regionali che hanno visto per la prima volta il centrodestra vincitore, nell’accettare l’incarico ha sottolineato come “Idea anche in provincia di Matera lavorerà per costruire una grande casa in cui si riunisca l’area liberal democratica, cristiana e conservatrice per un centrodestra sempre più forte e plurale”.


Categorie: Notizie Basilicata

A Matera lunedì convegno su “Ernesto De Martino e il folklore”

Basilicatanet - Mer, 19/06/2019 - 13:18
In occasione del sessantesimo anniversario della spedizione etnografica nel Salento guidata da Ernesto de Martino e della pubblicazione della sua opera Sud e magia, il Club per l’Unesco di Galatina in collaborazione con il Dicem, il Corso di Studi Magistrale Sage, la cattedra Unesco “Paesaggi culturali del Mediterraneo e Comunità dei saperi” dell’Università della Basilicata, l’Istituto di Discipline Demoetnoantropologiche dell’Università del Salento, e con il contributo del Club per l’Unesco del Vulture e del Comitato Promotore del Club per l’UNESCO di Matera, organizza un Convegno di Studi sul tema “Ernesto de Martino e il folklore” che si svolgerà in due giornate, il 24 e 25 giugno, la prima a Matera, la seconda a Galatina. È quanto scritto in una nota degli organizzatori. Le due Città costituiscono altrettanti luoghi fondativi e altamente simbolici della ricerca antropologica in Italia e soprattutto si mostrano, oggi, particolarmente impegnate nella valorizzazione del patrimonio culturale - materiale e immateriale – che custodiscono e promuovono. L’occasione è, quindi, propizia per tornare ancora una volta a riflettere sul pensiero dell’etnologo napoletano, che, in un modo o nell’altro, per vie forse discutibili, ha provocato, ad alcuni decenni dalla sua morte, importanti effetti nella rappresentazione dei territori in cui ha svolto le sue indagini e nei meccanismi della patrimonializzazione culturale. Da qui l’idea di centrare la riflessione sull’idea che de Martino ha del folklore, all’interno di un dibattito accesosi, in Italia, nei due decenni successivi alla guerra, innescato dalla pubblicazione delle Osservazioni sul folklore di Gramsci, che ha rilevanti implicazioni politiche, oltre che teoriche. De Martino cerca percorsi di lettura, intraprende strade che poi abbandona, per affidarsi a una posizione molto problematica, che da un lato vede il folklore come rottame sfuggito all’azione storificatrice, e dall’altro come una testimonianza del fare storia da parte delle classi subalterne. Parteciperanno al convegno studiosi che hanno lavorato sui temi sopra esposti, afferenti a istituti di ricerca e universitari, in Italia e all’estero. Il convegno si svolge con il Patrocinio di: Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO – MIBAC – MIUR - Regione Puglia - Regione Basilicata -Fondazione Matera Basilicata 2019 - Provincia di Matera - Provincia di Lecce – Città di Galatina – Città di Matera - Università della Basilicata - Università del Salento - Università di Berna - Università di Losanna - Università di Ginevra - Istituto Ernesto de Martino.

Categorie: Notizie Basilicata

Lotta agli incendi Boschivi: convezione con il Ministero

Basilicatanet - Mer, 19/06/2019 - 13:01
Ammonta a circa 730 mila euro l’importo che la Regione Basilicata corrisponderà al Ministero dell’Interno per l’integrazione del sistema di intervento e contrasto degli incendi boschivi.E’ quanto prevede una convenzione sottoscritta oggi, nella Sala Verrastro, dal Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, dal Prefetto di Potenza Annunziato Vardè e dal Direttore regionale dei Vigili del Fuoco, Emanuele Franculli.
“Sono molto felice di poter condividere questo momento - ha detto il Presidente Bardi- perché con la firma di questa convenzione organizziamo, nei dettagli, ogni fase della lotta agli incendi boschivi. Abbiamo predisposto ogni cosa per tempo perché tutto possa funzionare, nel migliore dei modi, già dal prossimo primo di luglio. Come Regione - ha aggiunto Bardi - abbiamo messo in campo ben 730 mila euro per coprire le attività fino al 15 settembre e siamo ponti a finanziare un eventuale prosieguo delle azioni, ove l’andamento climatico della seconda quindicina del mese di settembre ce lo imponesse. Gli incendi, con la loro prorompente violenza - ha sottolineato Bardi - vanno temuti e rispettati, ma il nostro impegno è completo grazie a squadre dislocate in tutti punti strategici del territorio, presidi di vigilanza e prevenzione e con il coordinamento della Protezione Civile regionale assicurato anche dalla nostra sala operativa. La vostra azione e la vostra presenza - ha concluso Bardi - spero possa trasmettere a tutti i cittadini lucani un maggiore senso di protezione”.
“L’iniziativa di oggi - ha commentato il Prefetto di Potenza, Annunziato Vardè - è importante, così come lo è il contributo da parte della Regione Basilicata. È fondamentale fare quanto possibile per diminuire ulteriormente il numero degli incendi boschivi, attraverso forme di contrasto e di prevenzione efficaci sia dal punto di vista ambientale, con una opera di sensibilizzazione verso gli agricoltori, ma anche sotto l’aspetto dell’ordine pubblico: molto spesso, infatti, gli incendi sono di natura dolosa. Sono necessarie, quindi, azioni di contrasto nei confronti dei piromani, attraverso la vigilanza dei carabinieri forestali. Decisivo sarà, naturalmente, il contributo dei vigili del fuoco, così come quello dei volontari e degli operai forestali che la Regione mette a disposizione. Le risorse ci sono: ora occorre operare bene. Questo accordo è fondamentale e dimostra la sensibilità verso il problema da parte della Regione”. 
Diversi i punti oggetto della convenzione illustrati dal Direttore regionale dei Vigili del Fuoco, Emanuele Franculli. Il sistema di integrazione territoriale di antincendio boschivo, a cura della Direzione Regionale dei Vigili del Fuoco di Basilicata, sarà garantito da sei squadre dotate di automezzi e attrezzature per lo spegnimento degli incendi boschivi. Con orario giornaliero 8:00-20:00, tali squadre saranno dislocate in punti strategici del territorio: Melfi (1 luglio - 15 settembre), Maratea e Metaponto (1 luglio - 31 agosto), Ferrandina (1 luglio - 15 agosto), Senise e Policoro (17 agosto - 15 settembre). Tali unità potranno anche svolgere compiti di vigilanza e prevenzione, d’intesa con la Sala Operativa Unificata Permanente della Regione Basilicata.
Presso la struttura regionale verrà inoltre garantita la presenza di un vigile del fuoco qualificato, il supporto alle attività di antincendio boschivo in coordinamento con il Centro Operativo Aereo Unificato e il supporto tecnico per la gestione del software applicativo per la gestione dei mezzi aeromobili nella disponibilità dello Stato. Saranno sei le unità operative, dotate di mezzo fuoristrada e con direttore delle operazioni di spegnimento a bordo, che svolgeranno turni orai straordinari presso il Comando Provinciale di Potenza, le stazioni di Villa d’Agri, Melfi, Maratea, il Comando Provinciale di Matera e la stazioni Metaponto.
Per garantire una più efficace gestione delle segnalazioni di incendio boschivo, dal 16 luglio al 15 agosto è anche previsto il potenziamento delle Sale Operative Provinciali dei Vigili del Fuoco di Potenza e di Matera. Confermata anche l’attività "Mare Sicuro 20l9" che garantirà servizi di: avvistamento incendi costieri ed allertamento; sorveglianza da mare; pattugliamento con navigazione sottocosta; vigilanza dello spazio acqueo riservato alla balneazione. I servizi saranno assicurati nei weekend del mese di Agosto 2019 e nei giorni prossimi al ferragosto il 4, 10, 11,14, 15, 16, 18, 24, 25 e 31 Agosto 2019 con orario dalle 8 alle 20. I litorali pattugliati sono: il territorio comunale della costa di Maratea (PZ) e il litorale jonico. Per ciascun tratto costiero verrà impiegata una unità operativa con battello pneumatico di soccorso e una squadra del soccorso acquatico.




Categorie: Notizie Basilicata

Pagine

Please configure this section in the admin page