Notizie Basilicata

Porta.mi.bas, prime sottoscrizioni all’Accordo di Rete

Basilicatanet - Lun, 01/10/2018 - 16:49
“Un nuovo passo in avanti per la costruzione della rete territoriale del progetto Porta.mi.bas, finanziato dal programma Fami Multi-azione 2014-2020 e avviato dal Dipartimento Politiche della persona della Regione Basilicata. L’associazione di promozione sociale “Le rose di Atacama” e la cooperativa sociale “Filef Basilicata”, soggetti attuatori del bando regionale, hanno incontrato stamane in Regione nuove associazioni, cooperative, sindacati.
Si è trattato di momento interlocutorio, ma comunque fruttuoso, - spiega il Dipartimento Politiche della persona - perché dopo le fase delle adesioni, si è passati a quella delle sottoscrizioni ufficiali al Protocollo d’Intesa.
Se il progetto incontra alcune difficoltà a mettere insieme tutti i partecipanti, si è consumato oggi un confronto utile tra le associazioni, che operano nei servizi sociali. Mentre alcune di loro hanno preso le prime informazioni, altre si sono dimostrate da subito disponibili a entrare nella rete, firmando la dichiarazione di intenti. Anche il Garante per l’Infanzia e l’adolescenza della Basilicata. Vincenzo Giuliano, sottolineando alcune criticità, come quella della scarsa partecipazione istituzionale, ha comunque lodato il progetto, firmando il protocollo e auspicando che anche altri enti facciano la loro parte. La rete è aperta a tutti coloro che direttamente o indirettamente svolgono attività o azioni in favore dell’integrazione dei migranti, inclusi i minori stranieri non accompagnati. Offrire accoglienza, non fine a se stessa ma per l’inclusione sociale, affinché gli stranieri possano svolgere un ruolo attivo per la comunità. I soggetti attuatori del progetto, hanno realizzato l’infrastruttura, il portale Portamibas, ricco di contenuti sui diritti per gli stranieri, oltre che una App per dispositivi mobile, che sarà disponibile a breve e presentata con una campagna informativa attraverso i videospot girati dagli stranieri coinvolti nel progetto Portamibas. Il presidente della Cooperativa sociale Filef Basilicata Antonio Sanfrancesco e la presidente dell’Associazione ‘Le rose di Atacama’ Anita Sassano, hanno infine evidenziato ai partecipanti l'opportunità del percorso formativo di 48 ore, da avviare con gli operatori, così come dei prossimi appuntamenti dedicati alla conoscenza delle nuove normative e sul fenomeno migratorio in Basilicata”.

Bas 05

 
Categorie: Notizie Basilicata

Centro Studi Anziani di Basilicata su Matera 2019

Basilicatanet - Lun, 01/10/2018 - 16:42
“Anziani e cultura, un rapporto stretto e una risorsa su cui contare. Cosa significa anche per le persone anziane il grande evento di “Matera Capitale Europea della Cultura 2019? L’occasione per la nostra riflessione ce la offre Matera - Capitale Europea della Cultura 2019: un grande riconoscimento per una piccola città in una piccola Regione italiana. Come vivono questo evento le persone anziane? Quelle che sono nate a Matera ma si sono trasferite nelle altre nazioni europee? Quelle che hanno sempre vissuto qui? E quelle che la visitano? Tutti sembrano sentire l'effetto a catena di Matera 2019”.
È quanto si legge in una nota del Centro Studi Anziani di Basilicata.
“Le industrie culturali e creative – prosegue la nota – sono già state identificate come una delle potenziali risorse in crescita all'interno dell'economia materana e lucana. L'economia di Matera e del suo territorio è in continuo movimento grazie al passaggio da una società agricola a una basata sui servizi. Dopo le lotte contadine del dopoguerra, la crescita in qualsiasi settore è la benvenuta oltre che tanto auspicata.
Oggi Matera con i suoi Sassi è anche Patrimonio dell'Umanità Unesco, perché esempio di simbiosi fra le caratteristiche culturali e naturali del luogo.
Ma la città deve ancora modernizzarsi anche nelle sue componenti umane e il fatto di essere nominata Capitale della Cultura ha agito da catalizzatore. Tutte le generazioni devono essere coinvolte in modo diverso non solo ospitando spettacoli di musica, danza e teatro ma continuare con una graduale politica di inclusione.
Certamente, ci sono preoccupazioni sulla monumentalizzazione della città identificata nei Sassi Barisano e Caveoso con le sue Chiese rupestri.
Matera è sempre stata una città attiva e lavorativa, ma con l'arrivo di più denaro, i prezzi aumentano e le attività tradizionali si estinguono. Le persone anziane di Matera temono che la città possa diventare un semplice luogo di spettacolo per i turisti, piuttosto che una città culturalmente speciale.
In Italia, il 18,6 per cento della popolazione non svolge nessuna attività culturale, per quanto semplice e occasionale. A partire dai sessanta anni coloro che non partecipano superano il 20 per cento e aumentano decisamente al crescere dell’età (Fonte Istat). Questi dati particolarmente significativi pongono per Matera il compito di migliorare la partecipazione culturale sia in città che in Regione per residenti e visitatori. Secondo le persone anziane che frequentano i nostri Circoli della Cultura “l'unico modo in cui la cultura può davvero prosperare dipende se essa viene raccontata dalle persone che ci vivono quotidianamente. La città di Matera e i paesi della Lucania non possono avere storie incollate su di loro."
Pertanto essere Capitale Europea della Cultura non deve semplicemente attirare visitatori e turisti, ma avere un impatto sulla vita delle persone che ci vivono già.
Promuovere una “Cultura partecipativa” che coinvolga i cittadini, con particolare attenzione alla fascia anziana, farà prender coscienza che il libero contributo di tutti dovrà sempre essere attentamente considerato e valorizzato. Questo concorrerà ad un miglioramento della comunità attraverso l’incentivo all’espressione creativa e alla partecipazione attiva alla vita culturale.
Infatti la cultura di un territorio fa riferimento alle molteplici espressioni artistiche, antropologiche, letterarie che si sono sviluppate in esso, ma anche alle esperienze, conoscenze, storie di vita delle persone che hanno vissuto e vivono in quel contesto. Il territorio non può essere inteso solo come luogo fisico, ma come l’insieme delle culture delle nostre municipalità lucane, delle relazioni anche intergenerazionali, degli attori che hanno vissuto e fanno riferimento ad esso.
La cultura di un territorio non può essere intesa solo come prodotto di professionisti esperti, ma anche come impresa sociale che coinvolge tutti i cittadini materani. Si rompe pertanto la divisione dei ruoli fra chi produce e chi fruisce della cultura perché il cittadino in generale e l’anziano in particolare è al tempo stesso consumatore, ma anche produttore di cultura. In questa prospettiva, nel territorio, la cultura tende ad assumere nuovi ruoli e nuove funzioni. Una cultura che proviene dalle persone anziane promuove accoglienza, costruisce benessere, inclusione sociale, che arricchisce il turismo nella sua specificità di conoscenza di vita vissuta, crea nuovi linguaggi, educa e forma le nuove generazioni.
Il territorio, attraverso la cultura, diventa laboratorio di costruzione di educazione, formazione, qualità della vita, luogo di accoglienza e di incontro, e le persone anziane diventano speciali “mediatori”, ponte comunicativo fra residenti e turisti.
Il vero banco di prova – conclude il Centro Studi Anziani Basilicata – sarà quanto bene durerà e si consoliderà il cambiamento, se Matera 2019 userà i giusti strumenti saprà rilanciare l'economia, alimentare l'attività culturale e soprattutto generare un sentimento di orgoglio per i cittadini che vi abitano comprese le persone anziane”.
 
Categorie: Notizie Basilicata

Coldiretti, a Potenza primo summit dell’agricoltura lucana

Basilicatanet - Lun, 01/10/2018 - 16:34
È in programma mercoledì alle ore 10, a Potenza, al Park Hotel, il primo “Summit dell’agricoltura lucana”. Lo comunica in una nota la Coldiretti Basilicata. “Uno dei doveri di un sindacato d’impresa moderno, qual è la Coldiretti, è quello di avere un dialogo istituzionale corretto e trasparente ma ciò, evidentemente - fa sapere la confederazione agricola lucana – non significa compromettersi o piegarsi ma lavorare incessantemente a tutela e difesa dei propri soci, dell’agricoltura e del Paese.
Il ‘Tavolo Verde’, avrebbe dovuto essere, per l’agricoltura, il cuore delle relazioni istituzionali e, proprio al “Tavolo Verde”, la Coldiretti Basilicata ha sempre dato il proprio contributo qualificato. Decidere di uscirne non è stata decisione semplice ma, purtroppo, in questo momento, obbligata. La verità vera è che Coldiretti ha sempre proposto una visione dei problemi partendo dal punto di vista delle imprese agricole, che non ricevono dalla Politica e dalle Istituzioni giuste e tempestive risposte alle loro problematiche quotidiane. Per dare risposte adeguate occorre - da parte di tutti - una piena consapevolezza della partecipazione ad un disegno di comune di crescita, di innalzamento della dimensione qualitativa di ciascuna iniziativa (politica, sindacale, imprenditoriale).
Nello specifico, la Coldiretti di Basilicata – continua la nota - ritiene che la Politica e le Istituzioni, per poter superare le criticità, devono dotarsi di nuovi strumenti legislativi e, soprattutto, di una organizzazione burocratica efficace ed integrata tra settori economici, rispettosa della storia, della cultura e delle tradizioni, in definitiva: delle specificità territoriali e degli asset su cui una regione come la Basilicata può e deve puntare. L’unico condizionamento della Coldiretti sono le esigenze delle imprese agricole non più in grado di rimanere in attesa e non più disponibili ad ascoltare promesse che difficilmente - senza un netto cambio di passo - si trasformeranno in risultati. Ed è per questo che la Coldiretti di Basilicata, in occasione del primo ‘Summit dell’agricoltura lucana’, intende porre nuovamente all’attenzione del Governo regionale, tutte le criticità ancora irrisolte, offrendo al contempo una serie di soluzioni utili a risolvere le problematiche lamentate dalle imprese agricole lucane”.
Categorie: Notizie Basilicata

Smau 2018 a Milano: manifestazione di interesse startup lucane

Basilicatanet - Lun, 01/10/2018 - 15:25
"La Regione Basilicata, con il coinvolgimento di Sviluppo Basilicata SpA, società in house, ha aperto una manifestazione di interesse rivolta alle startup/pmi a carattere innovativo lucane interessate a prendere parte alla 55^ edizione di SMAU Milano 2018 che avrà luogo il 23-24-25 ottobre 2018 presso Fieramilanocity.
SMAU è oggi la più articolata piattaforma italiana di incontro e matching dedicata all’innovazione per le imprese e gli enti locali; si articola in un roadshow annuale di appuntamenti territoriali, un evento internazionale multiregionale a Milano e due appuntamenti all’estero, a Berlino e Londra. Con oltre 50.000 imprese provenienti da tutti i settori merceologici coinvolte ogni anno nei suoi appuntamenti, SMAU è la piattaforma di riferimento per dialogare direttamente con i sistemi produttivi sui temi dell’innovazione.
L’appuntamento SMAU Milano, giunto alla sua cinquantacinquesima edizione e con qualifica di manifestazione internazionale, è un evento multiregionale, al quale prendono parte ogni anno le principali Regioni italiane con il proprio ecosistema dell’innovazione (startup, incubatori, acceleratori, poli di innovazione, distretti, imprese di successo del territorio, ecc.). Si caratterizza per un programma articolato di incontri e matching, momenti di presentazione e speed pitching per stimolare l’incontro, in ottica Open Innovation, dei player dell’innovazione, delle startup e del relativo ecosistema con le imprese e pubbliche amministrazioni di tutto il territorio nazionale, ma anche investitori e operatori internazionali, interessati ad investire negli ecosistemi dell’innovazione italiani, oltre ad una parte espositiva dove approfondire il primo contatto che tipicamente avviene nei momenti di incontro sopra descritti.
Si possono candidare le startup /pmi innovative o a carattere innovativo con sede in Basilicata.
I focus dell’edizione di SMAU Milano 2018 sono:
• Industria 4.0
• Commercio e Turismo
• Smart Communities
• ICT
• Internazionalizzazione
• Sanità
• Open Innovation
Verrà assegnata una priorità al prodotto o al servizio coerente con i settori della Smart Specialisation Strategy della Regione Basilicata - S3, elencati di seguito:
• aerospazio
• energia
• bioeconomia (agrifood e chimica verde)
• automotive
• industria culturale e creativa (compreso il settore dell’ITC trasversale alle 5 aree di specializzazione).
Gli interessati in possesso dei requisiti indicati potranno inviare la propria manifestazione di interesse alla partecipazione all’evento SMAU Milano inviando una e-mail agli indirizzi di posta certificata così indicati:
ufficio.innovazione.tecnologica@cert.regione.basilicata.it e a sviluppobasilicata@legalmail.it entro lunedì 8 ottobre 2018 indicando:
• nome della startup/pmi
• provincia lucana di appartenenza
• anno di fondazione
• prodotto o servizio che si desidera presentare (breve descrizione)
• settore di applicazione e/o di appartenenza (ad esempio: Agrifood, ecc.)
• breve spiegazione per ciascuno dei seguenti requisiti utili alla valutazione (max 700 battute spazi inclusi per ciascun requisito):
 contenuto innovativo del prodotto o servizio;
prodotto o servizio b2b;
disponibilità di referenze (clienti) o, in alternativa, aver ricevuto già un investimento di 500k euro;
prodotto o servizio pronto per il mercato con interesse a sviluppi internazionali; 
interesse a sviluppi commerciali; 
interesse verso investitori finanziari o industriali. 
I proponenti saranno selezionati dalla Regione Basilicata per il tramite della sua società in house Sviluppo Basilicata, con il supporto del RTI aggiudicatario del servizio di consulenza strategica e gestionale in materia di trasferimento tecnologico, erogato dalla struttura T3 Innovation, nuova struttura di trasferimento tecnologico della Regione Basilicata sulla base dei seguenti criteri di valutazione (tra parentesi indicato il peso percentuale di ciascun criterio):
• contenuto innovativo del prodotto o servizio (25%);
• prodotto o servizio b2b (15%);
• prodotto o servizio pronto per il mercato con interesse a sviluppi internazionali (15%);
• Interesse a sviluppo commerciale (15%);
• Interesse verso investitori finanziari o industriali (15%).
Verrà assegnata priorità al prodotto/servizio coerente con i settori della Smart Specialisation Strategy della Regione Basilicata (15%).
I proponenti che, partecipando alla manifestazione di interesse compilando l’application form previsto, saranno ammessi ottengono i seguenti servizi gratuiti:
Servizio A - Area espositiva preallestita di 4 mq funzionale alla lead generation e alle occasioni di networking e comprensiva di allestimento e grafica personalizzata.
Servizio B - Coinvolgimento in una delle sessioni Smau Live Show dedicata ad un settore specifico, nell’ambito dello speed pitching. Le sessioni degli Smau Live Show sono trasmesse anche in streaming live sui canali Smau per amplificare l’audience raggiungibile durante l’evento e nei mesi a seguire.
Servizio C - Segnalazione dei servizi offerti alle imprese attraverso il servizio Startup Safari, un programma di Tour guidati tra le eccellenze innovative presenti a Smau.
Servizio D - A supporto della partecipazione SMAU mette a disposizione le proprie media relation attivate attraverso: - veicolazione dei comunicati stampa;- possibilità di organizzare interviste;- canali social gestiti (Twitter, Facebook, Flickr, YouTube e Linkedin) con una diretta live durante i giorni di manifestazione;- occasioni redazionali con i media partner dell’evento.
Servizio E - Candidatura al Premio Lamarck, che consegnerà un riconoscimento alle migliori startup presenti in Fiera selezionate dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria fra quelle già pronte per supportare l’innovazione delle imprese mature.
Servizio F - Visibilità nel sito www.smau.it con una pagina dedicata, contenente la presentazione della startup innovativa e descrizione dei propri servizi o prodotti.
Servizio G - Inviti elettronici personalizzati da veicolare ai propri clienti e prospect per visitare l’evento. Il database profilato di chi utilizza il codice invito sarà disponibile in tempo reale nell’Area Riservata Espositori.
Servizio H - Possibilità di consultare in tempo reale, attraverso la propria Area Riservata Espositori, le anagrafiche profilate dei preiscritti che hanno segnato nella propria Agenda Personale di visita l’interesse a visitare il proprio stand attraverso la funzione Segna in Agenda.
Servizio I - Possibile coinvolgimento nei momenti di networking e incontro organizzati, in collaborazione con ICE | ITA – Italian Trade Agency, in lingua inglese nell’area “SMAU International” con gli investitori, partner e aziende straniere in visita all’evento e interessati ad approfondire i contenuti dell’offerta di innovazione Made in Italy.
I proponenti che rispondono alla manifestazione di interesse, compilando l’application form previsto, ma che non saranno ammessi, potranno comunque ricevere i seguenti servizi gratuiti :
- Partecipazione gratuita a SMAU Milano 2018 come visitatore dell’evento annullando il costo del biglietto di ingresso
- Startup Safari per singoli gruppi di imprese associate (ad esempio Manifattura, Turismo, Trasporti e Logistica, ecc.): si tratta di un tour della Fiera personalizzato per specifiche categorie di imprese che appartengono ad un medesimo settore di attività, con l’obiettivo di presentare loro alcune startup e aziende innovative che hanno un’offerta mirata per le loro esigenze. Lo Startup Safari si svolgerà per ciascun giorno dell’evento e sarà finalizzato ad incentivare l’incontro tra domanda e l’offerta di innovazione. Consentirà ad ogni soggetto coinvolto di incontrare startup e imprese innovative con l’obiettivo di sviluppare partnership e progetti di condivisione e Open Innovation. Ogni tour avrà una durata massima di 50 minuti e consentirà ai partecipanti di entrare in contatto con alcune realtà innovative.
- Candidatura dei clienti delle startup al Premio Innovazione SMAU, che premierà le migliori aziende che hanno adottato soluzioni tecnologiche innovative per ottenere benefici di business. Le aziende selezionate avranno la possibilità di raccontare il progetto innovativo durante lo Smau Live Show, un evento di 50 minuti live streaming che terminerà con un momento di networking tra i partecipanti per consentire un ulteriore approfondimento della conoscenza tra i diversi player dell’innovazione coinvolti.
In caso di rinunce sarà effettuato uno scorrimento fino al raggiungimento del numero di soggetti previsto.
La Regione Basilicata, per il tramite della sua società in house Sviluppo Basilicata e con il supporto di T3 Innovation selezionerà n. 10 startup/pmi da coinvolgere nelle diverse iniziative in programma durante l’evento. La partecipazione ai diversi momenti di incontro e networking per le suddette startup/pmi sarà gratuita, escluse le spese di viaggio e alloggio, che restano a carico della startup/pmi.
Sarà data comunicazione degli esiti della valutazione a tutti coloro che hanno sottoposto la propria richiesta di partecipazione, confermando o meno la loro presenza.
L'iniziativa è  finanziata dal Po Fesr Basilicata 2014 – 2020".
Per informazioni:
Alessandra Trivellato | SMAU
alessandra.trivellato@smau.it
cell. +39 342 8107579
Anna Verrastro | Sviluppo Basilicata
anna.verrastro@sviluppobasilicata.it
tel. 0971 506649
 
Categorie: Notizie Basilicata

Cgil Potenza su assunzioni a Tempa Rossa

Basilicatanet - Lun, 01/10/2018 - 12:54
La Cgil di Potenza esprime grande preoccupazione per la fase di smobilitazione in atto del personale impiegato nelle varie aziende della filiera Tecnimont al cantiere Tempa Rossa a causa della chiusura da parte della Total a qualsiasi tentativo di dialogo per favorire la ricollocazione dei lavoratori lucani.
A oggi, dei circa 800 lavorati locali 160 hanno terminato il contratto e altri 400 finiranno a fine mese. Di questi fanno parte anche i circa 40 addetti che hanno effettuato il corso di formazione garantito dalla Tecnimont grazie a un accordo sindacale e finalizzato proprio al reinserimento dei lavoratori locali nel ciclo produttivo.
La Cgil di Potenza, congiuntamente alle altre sigle sindacali, ha già inoltrato richiesta di incontro alla Regione Basilicata e alla Total al fine di richiamare la società agli impegni assunti e da assumere nei confronti della maestranza locale impiegata in questi anni nel cantiere.
Il rischio è che con l’affidamento degli appalti alle nuove aziende non vengano garantiti i lavoratori lucani nonostante in questi anni abbiano trovato una stabilizzazione economica e familiare, costruendo in Val d’Agri una casa e una famiglia.
Siamo già venuti a conoscenza dell’avvenuto affidamento per la manutenzione a società estere e italiane che prevedono retribuzioni significativamente inferiori rispetto a quanto stabilito nel contratto collettivo nazionale del lavoro.
La Total rispetti gli impegni assunti a salvaguardia dell’applicazione dei contratti,  dei diritti e dei livelli occupazionali. Di fronte a una ulteriore chiusura da parte di Total la Cgil di Potenza  si mobiliterà a difesa del territorio e dell’occupazione, a tutela degli interessi dell’intera comunità.

bas 02











Categorie: Notizie Basilicata

Uil Fpl su Bando al Comune di Avigliano per assunzione tecnico

Basilicatanet - Lun, 01/10/2018 - 12:14
"Dopo il caos al Comune di Picerno in merito al concorso da Psicologo che prevedeva addirittura il sorteggio qualora gli ammessi erano superiori al quintuplo dei posti messi a selezioni tra coloro che avrebbero riportato il punteggio inferiore, (una procedura molto anomala, che per fortuna è stata ritirata), anche Il Comune di Avigliano, a parere della scrivente, si avvia ad attivare una procedura discutibile. Infatti con Deliberazione di Giunta Comunale del 11/09/2018, - si legge in una nota della segreteria regionale della Uil Fpl - la Giunta ha deliberato l’assunzione a tempo determinato per un anno di un istruttore tecnico geometra.Fin qui nulla di strano. Si legge ancora nella stessa delibera che tale assunzione sarà effettuata mediante utilizzo di altre graduatorie, previa convenzione, mentre è invece singolare che il Comune di Avigliano faccia la “selezione della selezione”. Infatti, viene previsto che l’idoneo della graduatoria con cui si effettuerà la convezione venga sottoposto ulteriormente ad una selezione(colloquio) per poter essere assunto dall’Ente. Tale prassi è del tutto anomala in quanto un idoneo appartenente ad una graduatoria concorsuale si presume abbia già superato delle selezioni( prova scritta ed orale) e per questo non andrebbero più rimessi i posti a selezione, ma vanno presi in ordine di graduatoria . Non vale la ragione della specificità del ruolo da ricoprire in quanto il profilo del geometra è unico in tutti gli Enti Comunali. Inoltre sarebbe stato più opportuno, visto che di selezione si tratta, espletare un avviso pubblico a tempo determinato per geometri che avrebbe consentito anche ad altri candidati di poter partecipare. Infine si corre il rischio che gli idonei esclusi a seguito del colloquio ricorrerebbero a tutela dei loro diritti nelle sedi competenti ,con aggravio di costi anche per l’ente ed allungamento ulteriore dei tempi di assunzione. Per tutte queste ragioni - conclude la Uil Fpl -  chiediamo alla Giunta Comunale di ritirare tale atto altrimenti la scrivente rimarrà a disposizione degli idonei che si dovessero sentire lesi da tale procedura, al fine di ristabilire le giuste regole procedurali".

Bas 05
Categorie: Notizie Basilicata

Fim Cisl: Basilicata ha risorse per futuro di lavoro e sviluppo

Basilicatanet - Lun, 01/10/2018 - 12:06
 Questa mattina a Melfi si è riunito il consiglio generale della Fim Cisl Basilicata per fare un esame della situazione nelle principali aziende metalmeccaniche della regione. In attesa di un primo confronto tra Fca e il comitato esecutivo, convocato per il primo pomeriggio di oggi, il segretario generale Gerardo Evangelista, in apertura dei lavori ha ribadito la sua fiducia nel nuovo piano industriale: “L’annuncio di John Elkann sulla volontà di Fca di lanciare una famiglia 500 con motori ibridi ed elettrici e i progetti in corso con Google sulle auto a guida autonoma – ha detto il sindacalista – vanno nella direzione da noi più volte auspicata, ovvero auto ecologiche e tecnologiche. Binomio che è alla base anche del rilancio produttivo di Melfi. Certo, ora non mancano le insidie, specialmente per le aziende dell’indotto. Il ricorso ai contratti di solidarietà attesta le difficoltà del momento, la preoccupazione c’è e si percepisce tra i lavoratori ma senza allarmismo”, ha aggiunto Evangelista, sottolineando che “ora bisogna affrontare questo delicato momento con senso di responsabilità e fiducia nel futuro”.
Il resto del comparto metalmeccanico lucano presenta un quadro molto frastagliato, con aziende come Ferrosud o Ansaldo che vivono da tempo una situazione di forte incertezza e altre come Italtractor, Telespazio e Smart P@per che si confermano realtà competitive e in crescita. Per Evangelista “il rilancio del comparto metalmeccanico passa per nuove politiche industriali in grado di rafforzare la competitività del tessuto produttivo esistente e di attrarre nuovi investimenti in aree come Tito o la Valbasento che attendono da anni progetti seri e concreti di reindustrializzazione. Le potenzialità ci sono e Melfi lo dimostra, ora si tratta di fare il salto di qualità attraverso un lavoro sinergico tra politica e sindacato per affrontare e risolvere le problematiche del territorio, delle infrastrutture e dei servizi”.
“La forza della nostra regione – ha aggiunto il segretario della Fim – non è solo il petrolio, ma anche le sue risorse umane, in particolare i tanti giovani diplomati e laureati che oggi faticano a trovare sbocchi e sono costretti a emigrare. Bisogna continuare la sfida di un Sud che ha dimostrato di saper fare industria di qualità. Per la Basilicata ci sarà una doppia sfida parallela: Melfi capitale dell’automobile e Matera capitale europea della cultura 2019 sono i biglietti da visita di una regione che con i suoi prodotti e le sue bellezze è sempre più conosciuta e apprezzata nel mondo. È su queste basi – ha concluso il segretario della Fim Cisl – che la Basilicata può costruire il suo futuro di lavoro e sviluppo”.

bas 02


Categorie: Notizie Basilicata

Lfc, presentazione film “From the grape come the vine”

Basilicatanet - Lun, 01/10/2018 - 12:01
Kennet Canio Cancellara è un emigrato lucano di successo che dopo l’infanzia trascorsa nella sua Acerenza è andato in Canada diventando uno dei migliori avvocati di quel paese ma anche manager internazionale, aggiungendo un glorioso passato da calciatore e non da ultimo di romanziere con il suo libro “In cerca di Marco” pubblicato in America e Italia e che ora diventa un film con coproduzione italo-canadese che sarà girato nel suo paese natio.
Per riuscire a realizzare l’opera coriaceo è stato l’impegno dello stesso Cancellara, del sindaco di Acerenza, Fernando Scattone, della Regione Basilicata e della Lucana Film Commission.
Dopo lo scouting di luglio effettuato da Cancellara insieme al regista Sean Cisterna e ai produttori Paula Brancati, Scott McLellan e Francesco Papa tutto è pronto per le riprese che inizieranno il 3 ottobre per concludersi il 23 dello stesso mese.
Il film “From the grape come the vine” si avvale di numerose maestranze e società di servizio lucane e annovera nel cast artistico gli attori  internazionali Joe Pantoliano (Matrix, Bad Boys, Memento) e Marco Leonardi  (Nuovo cinema Paradiso, Anime nere).
Per presentare il film è convocata una conferenza stampa martedì 2 ottobre alle ore 10.30 nella sala Verrastro della Regione Basilicata dove interverranno lo scrittore Ken Cancellara, i produttori canadesi e italiani del film e l’attore protagonista Joe Pantoliano a l’assessore regionale alle attività produttive Roberto Cifarelli. Nel pomeriggio alle 18 nell’auditorium comunale di Acerenza  il sindaco Scattone insieme a Cancellara, il regista e produttore Cisterna, l’assessore alle politiche agricole e forestali della Regione Basilicata Luca Braia, e per la Lucana Film Commission il direttore Paride Leporace e il responsabile dell’area marketing Nicola Timpone presenteranno alla cittadinanza scopi e benefici di un progetto ambizioso e che tra l’altro si propone di promuovere il centro acheruntino con i suoi giacimenti culturali ed enogastronomici sui grandi mercati internazionali.

bas 02
Categorie: Notizie Basilicata

Avviso Voucher servizi Pmi: differimento apertura sportello a 3/10

Basilicatanet - Lun, 01/10/2018 - 11:41
Per problemi tecnici l’apertura dello sportello telematico è differita alle ore 8.00 del giorno 03/10/2018. Resta invariato il termine ultimo alle ore 20.00 del giorno 15/12/2018.
E’ quanto rende noto il Dipartimento Politiche di sviluppo, lavoro, formazione e ricerca della Regione Basilicata con riferimento all’Avviso pubblico "Voucher per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, Strategica, organizzativa e commerciale delle PMI e l’adozione di tecnologie digitali (ITC)".
I contenuti dell’Avviso sono consultabili sulla home page del portale www.regione.basilicata.it , nella sezione Avvisi, o al seguente link:
http://www.regione.basilicata.it/giunta/site/giunta/detail.jsp?otype=1101&id=3048668&value=regione

Maf

 
Categorie: Notizie Basilicata

Abiusi (Ambiente e Legalità) su servizio navette Matera-Bari

Basilicatanet - Lun, 01/10/2018 - 11:35
"Il 17 ottobre 2014 Matera è stata proclamata Capitale Europea della Cultura per il 2019.
In questi giorni è stato presentato il programma “culturale” per Matera Capitale Europea della Cultura per il 2019. Il Calendario è ricco, ogni giorno del 2019 ci saranno cinque attività da svolgere, così dice il direttore della fondazione Matera-Basilicata 2019 che si è dichiarato soddisfatto del programma fin qui realizzato ed in definitiva le iniziative in capo alla Fondazione sono di carattere culturale e come ogni cosa immateriale ha il carattere della elasticità anche in termini di risorse disponibili". Lo afferma Pio Abiusi (Associazione Ambiente e Legalità). 
"Il Dossier  prevedeva una spesa di 52 meuro ma anche con una decina di Meuro in meno lo si realizza. Unico intervento materiale in capo alla Fondazione, capitato di rimbalzo, è l'allestimento della Cava del Sole da adibire a spettacoli semmai solo all'aperto se dovessero sorgere complicazioni. Adibire la Cava per spettacoli all'aperto non sarebbe una novità. Per ciò che riguarda le opere infrastutturali da realizzare in Città ed in Regione in occasione dell'anno  della cultura a partire dal Dossier se ne sono dette di tutti i colori arrivando ad includere risorse intraviste anche nei bilanci della vecchia CASMEZ scomparsa nel 1992 ed eccoti miliardi di euro nascere da tutte le parti. Renzi nel 2016 firmò un patto per la Basilicata pari a circa 4 Miliardi di euro , in concreto si trattava dei fondi del P.O.R.2014/2020 che erano a valere sulla programmazione europea per la Basilicata pari ad 1 miliardo e 900 meuro circa. Il resto sarebbe arrivato...dopo. Gentiloni ha destinato alla città 106 Meuro in realtà sono stati aggiunti circa  50 Meuro a quelli già esistenti. Per farla breve le risorse per la Città di Matera, comunque, ci sono basta saperle spendere. Si partirà dal 2020, con la nuova amministrazione, per finire anche oltre il 2025. Un pacchetto di queste risorse rivenienti direttamente dal bilancio dello Stato sono state affidate ad Invitalia nel inutile tentativo di accelerare la spesa. Il primo pacchetto del CIS- Contratto Istituzionale di Sviluppo- pari a 22 Meuro è stato decurtato di quelle somme non direttamente ascivibili al bilancio del Stato perchè rivenienti da altra programmazione tipo P.zza della Visitazione e le Cave per un totale di 5,5 Meuro ascrivibili ai  PO-FERS 2014/2020 Basilicata e più specificatamente agli ITI-Sviluppo Urbano attribuiti alla Città di Matera per 40 Meuro circa. Quello degli ITI è un dei  capitoli più neri della amministrazione comunale, si pensi che Potenza ha firmato l'accordo di programma con la Regione Basilicata già nell'agosto del 2017 mentre per Matera solo adesso il Consiglio Comunale ha approvato il Documento Strategico, ci vorrà ancora qualche tempo per arrivare all'accordo di programma. Altri 3,5 Meuro del CIS da 22 Meuro sono in capo alla delibera CIPE per il Piano delle Periferie che il governo intende finanziare nel 2020.  il CIS, successivamente,è stato incrementato con altri 3 Meuro a valere sul bilancio statale del 2018 e la somma è stata trasferita direttamente ad Invitalia  che di concerto con il Commissario nominato dalla Regione Basilicata e con fondi aggiuntivi messi a disposizione dalla regione stessa curerà la bonifica della discarica di “La Martella” che è in procedura di infrazione comunitaria. Per finire l'illustrazione sintetica della pioggia di soldi che sono caduti su Matera vi è stato un aggiornamento del CIS pari a 30 Meuro e di questi 8,8 dovrebbero essere trasferiti ad Invitalia e qui chi amministra la città a caro prezzo pensa di  buttare l'acqua ma anche il bambino. Con apposita delibera di giunta predisposta  dalle eccelse menti che compongono il costoso staff del sindaco- teniamo a mente il ritardo di un anno nella predisposizione degli ITI ai quali abbiamo già fatto riferimento-  sono state approvate  le schede degli interventi, demandando i singoli interventi ad Invitalia o ai dirigenti “competenti” in forza al Comune di Matera. Tra gli interventi per i quali è previsto il trasferimento dei fondi ad Invitalia vi sono anche le risorse necessarie a potenziare il servizio navetta con l'aeroporto di Bari.  L'incremento del numero dei collegamenti con Bari-Palese lo si attende almeno da un lustro,  ora che le risorse ci sono per farlo non vuoi che si vanno ad allungare artatamente i tempi? Invitalia dovrà necessariamente, una volta che le risorse le saranno trasferite, indire la gara per assegnare il servizio e se la gara non verrà impugnata il servizio sarà istituito non prima della prossima estate; di sicuro vi sarà un ricorso al TAR da parte del Cotrab che è titolare, nostro malgrado , del contratto  del  servizio di trasporto pubblico locale che è in capo alla Provincia di Matera e detto contratto è stato prorogato  fino al 30 novembre 2019.Le risorse necessarie e finalmente disponibili vanno trasferite immediatamente alla Provincia di Matera  che affiderà l'incarico al Cotrab senza alcuna formalità essendo tutto già previsto. E' possibile  raddoppiare il numero di corse già da oggi fino al 30 novembre 2019, data di scadenza della proroga ed il costo si aggirerà sulle 380 mila euro circa. Dopo che la Regione Basilicata avrà indetto la gara ed il TPL verrà assegnato al soggetto  aggiudicatario, la spesa delle navette aggiuntive rientrerà nel costo complessivo regionale. E' sconfortante che nessuna delle forze politiche  abbia speso una parola  per sollevare il problema che in realtà non esiste perchè è causato da inadeguatezza ed incapacità amministrativa comunale".

bas 02 

Categorie: Notizie Basilicata

Giornalismo, premio alla ruotese Veronica D’Andrea

Basilicatanet - Lun, 01/10/2018 - 11:05
Si è classificata seconda al Premio Giornalistico Nazionale “La Rosa d’Oro”, Veronica D’Andrea, giovane giornalista ruotese. La cerimonia, si è tenuta a Roma lo scorso sabato 29 settembre, presso la Sala Conferenze della Basilica dei SS. XII Apostoli.
Il premio bandito dall’Associazione Internazionale Regina Elena Onlus, creata in Francia nel 1985 e che conta e riunisce iscritti e volontari in 56 Stati del mondo, per attività di carattere spirituale, caritatevole e culturale, ha premiato la giornalista lucana, assegnandole il secondo posto su 107 finalisti, giornalisti provenienti da tutt’Italia e che hanno partecipato con i loro servizi alle tre tematiche, L'Italia e gli italiani all'estero, Giornalismo e New Media, Comunicazione istituzionale.
Veronica D’Andrea, giornalista impegnata in articoli di rilevanza sociale, attualmente collaboratrice della Gazzetta del Mezzogiorno, ha conquistato il secondo premio, in ex aequo, con un articolo pubblicato sulla testata locale Il Mattino di Puglia e Basilicata dal titolo “Educazione ai social secondo Suriano” per la sezione stampa e la categoria “Comunicazione e New Media”. Un articolo di grande riflessione sociale, dove l’intervistato, il giornalista e docente di lettere Pino Suriano, spiega la necessità di attuare una educazione ai social, dove i modelli di condivisione si oppongono a quelli di competizione e di tipo allarmistico.
“A nome di tutta la comunità ruotese, esprimo un vivo compiacimento alla nostra concittadina giornalista, Veronica D’Andrea, per l'ennesimo prestigioso premio ricevuto. Un riconoscimento che sintetizza le sue straordinarie qualità di vera professionista dotata di grande senso etico, che ha compreso l'importanza dell'informazione che non disinforma, che quotidianamente cerca di entrare nelle notizie con obiettività nel pieno rispetto della deontologia – dichiara il primo cittadino di Ruoti, Anna Maria Scalise - Dai suoi articoli traspare la voglia di dare un’impronta diversa, più trasparente, più onesta e soprattutto più umana, in un settore,   quello della comunicazione, dove invece quotidianamente dilagano le fake news. A Veronica, affinché sia di esempio per tutti i giovani che si affacciano al mondo del giornalismo, giunga il nostro augurio più sentito di sempre maggiori successi”, conclude Scalise.

bas 02
Categorie: Notizie Basilicata

Premio Letterario Basilicata: i vincitori del concorso studenti

Basilicatanet - Lun, 01/10/2018 - 10:57
Il Premio Letterario Basilicata, per il quarto anno consecutivo, ha indetto un concorso letterario riservato agli studenti degli Istituti di istruzione secondaria superiore della Basilicata.
L'iniziativa, finalizzata a promuovere e sostenere i giovani talenti con la passione per la scrittura, - spiega una nota del circolo culturale Silvio Spaventa Filippi -  è incentrata sulla produzione di un elaborato su un tema specifico indicato nel bando di partecipazione.
I racconti o saggi in concorso per la Quarantasettesima edizione del Premio Letterario Basilicata hanno avuto come oggetto la memoria o la speranza, a elezione del candidato.
La giuria della sezione narrativa del "Basilicata", dopo un'attenta lettura dei testi pervenuti, ha selezionato i seguenti vincitori: Luigi Gallo del Liceo classico Quinto Orazio Flacco di Potenza, autore di "Delle libagioni del Lete"; Canio Tiri del Liceo scientifico Ettore Majorana di Genzano di Lucania, autore di "Mistificazioni"; Marika Cataldo del Liceo scientifico Ettore Majorana di Genzano di Lucania, autrice di "Ipermnesia"; Gladys Iunnissi del Liceo scientifico Ettore Majorana di Genzano di Lucania, autrice di "Memoria storica: utile o dannosa per la vita?";
Clementina Rita Carretta del Liceo classico Solimene di Lavello, autrice di "Memoria"; Lucia Lo Bosco del Liceo scientifico Galileo Galilei di Potenza, autrice di "Madre"; Giulia Salvia del Liceo scientifico Galileo Galilei di Potenza, autrice di "Un nuovo inizio"; Sara Laurenzi del Liceo scientifico Pier Paolo Pasolini di Potenza, autrice di "L'acero".
I vincitori riceveranno l'artistica targa del "Basilicata" a Potenza domenica 28 ottobre alle 18.00 nell'Auditorium del Conservatorio di Musica "Carlo Gesualdo da Venosa".
Gli elaborati premiati saranno pubblicati nella collana "La Palestra - Quaderni del Circolo".

Bas 05





Categorie: Notizie Basilicata

Matera, convegno su rapporto tra Chiesa e Massoneria

Basilicatanet - Lun, 01/10/2018 - 10:48
I rapporti tra Chiesa e Massoneria  sarà l’argomento -sempre attuale- oggetto del Convegno- dibattito in programma a Matera sabato 3 novembre p.v., alle 10.00, presso la storica e prestigiosa sede  di   Palazzo Viceconte (nei pressi della Cattedrale).)
L'inziativa è stata promossa e organizzata dalla Loggia "Quinto Orazio Flacco - orgoglio europeo- n.
1500 all'Oriente di Matera e dal Grande Oriente d'Italia Palazzo Giustiniani. Il programma dei lavori
sarà aperti dal maestro venerabile della Loggia ''Quinto Orazio Flacco- Orgoglio Europeo'' di Matera.
Seguiranno i saluti delle Autorità civili,  religiose e massoniche.
I lavori proseguiranno con le relazioni di Don Paolo Renner (Professore ordinario di Scienze della Religione e Teologia Fondamentale - Direttore dell'Istituto di Scienze Religiose di Bolzano - Sezione di lingua italiana - Direttore dell'Istituto De Pace Fidei) e del prof. Nicola Di Modugno- docente di giustizia amministrativa presso l'università del Sannio di Benevento.
Concluderà i lavori il Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia, Stefano Bisi.

bas 02
Categorie: Notizie Basilicata

Scarnato su partecipazione Pd prov. Matera a manifestazione Roma

Basilicatanet - Lun, 01/10/2018 - 10:31
"Abbiamo partecipato numerosi anche da Matera alla manifestazione che il Pd nazionale ha tenuto a Piazza del Popolo, oggi (ieri, ndr) a Roma. Una delegazione di amministratori, dirigenti e simpatizzanti del PD di Matera sono accorsi con un pullman, col treno e con mezzi propri, concorrendo alla buona riuscita della manifestazione voluta dal Segretario nazionale Maurizio Martina, contro il Governo e le sue scelte economico-finanziarie". Lo dichiara in una nota Claudio Scarnato, segretario provinciale Pd Matera. 
"La decisione di andare verso forme rischiose di indebitamento ulteriore della finanza pubblica addossa irresponsabilmente sulle future generazioni il peso del debito pubblico, che, anziché essere ridotto, viene ampliato, e caricato sui giovani attuali e su quelli che verranno.
Quel che è più grave è che non ci si indebita per crescere, ma per assistere. Il Mezzogiorno e il Paese non hanno bisogno di pietismi, ma di investimenti per le imprese, per i giovani che vogliono crearne una, per elevare il livello di istruzione e per rafforzare la ricerca nel nostro Paese. In particolare, il Mezzogiorno, oltre a politiche tese a stimolare le produzioni e quindi a far crescere le imprese, ha bisogno di un forte sostegno per l'ammodernamento delle proprie infrastrutture, la difesa del suolo e dei servizi pubblici. Di queste politiche, nei primi mesi del governo Di Maio-Salvini, non vi è traccia. Abbiamo bisogno - conclude Scarnato -  di scelte a favore del Paese e non populistiche".

Bas 05
Categorie: Notizie Basilicata

Picerno: Punteggio tennistico 6 a 5 Picerno-Fasano

Basilicatanews - Lun, 01/10/2018 - 07:16
In serie D girone H, il risultato che fa più rumore è quello della capolista Az Picerno  ,https://youtu.be/MtU0ZUxlwlwche che sconfigge il Fasano 6-5.   
Categorie: Notizie Basilicata

Potenza: Occasione di distribuzione di contentini tra gli amici del Sistema

Basilicatanews - Lun, 01/10/2018 - 06:28
Il Pd lucano è oramai alla frutta e, pur di non perdere pezzi, continua a dispensare soldi. Matera 2019 continua ad essere occasione di distribuzione di contentini tra gli amici del Sistema agli amici.    
Categorie: Notizie Basilicata

Pagine

Please configure this section in the admin page