Notizie Basilicata

POTENZA: On. Rospi (PP): “E’ inaccettabile lo svuotamento dei presidi territoriali lucani sede di Pronto Soccorso Attivo”

Basilicatanews - Mer, 10/06/2020 - 07:34

melfi-pan-comune_a

“Accolgo con rammarico l’ennesimo grido d’allarme lanciato dalle sigle sindacali di categoria le quali, nelle scorse ore, di fronte a quella che definiscono perdurante incuria, hanno dichiarato lo stato di agitazione di tutto il personale dell’Ospedale di Melfi (Pz).” E’ quanto dichiara l’Onorevole Gianluca Rospi (presidente della componente Popolo

Protagonista) che aggiunge: “E’ inaccettabile, come rimarcano i sindacati, che, a causa dell’immobilismo dell’Azienda Ospedaliera Regionale San Carlo, di cui il polo ospedaliero di Melfi, così come quelli di Villa d’Agri e Lagonegro fanno parte in seguito alla LR 2/2017 di riordino del sistema sanitario lucano, si stia verificando una svuotamento dei presidi territoriali sede di PSA. E’ altresì vergognoso che, in un momento in cui si sta provando a lasciarsi alle spalle una epocale emergenza, in cui il settore sanitario si sta davvero sacrificando per il bene comune e per salvare migliaia di vite, mettendo a repentaglio la propria, si debba parlare, per quanto riguarda il presidio della città federiciana, di gravissima carenza di personale medico, infermieristico e oss, a cui si aggiungono mancati investimenti sulla struttura, anzi, come nel caso della risonanza magnetica, si è provveduto al suo acquisto ma non alla messa in funzione.

Fondamentale intervenire e farlo tempestivamente così da mettere la parola fine ad una situazione di inconcepibile abbandono, in cui di fatto versano tutti i presidi ospedalieri lucani sede di PSA, dislocati in zone piuttosto popolose. Gli strumenti per intervenire, ed hanno in tal senso altresì ragione le sigle sindacali, ci sono ma, chi di competenza, deve attivarli.” “La pandemia – conclude quindi l’Onorevole Rospi, con un riferimento all’emergenza covid-19 ed alla situazione sanitaria nazionale – ha costretto anche l’Italia ad allestire ospedali provvisori, con investimenti notevoli necessari per arginare una emergenza (lo si spera) di breve durata;

nel frattempo, ahimè, in tutto lo stivale, sono almeno 200 gli ospedali abbandonati, negli ultimi 40 anni si è passati da circa 530mila posti letto disponibili a poco meno di 200mila, con centinaia di migliaia di metri cubi ed ettari abbandonati, senza considerare piani di recupero per mancanza di risorse economiche. Ed è questo che non deve accadere, ma non sono io a

dirlo, è la nostra Costituzione all’art. 32: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti…”

 27 total views,  27 views today

Categorie: Notizie Basilicata

ROMA: AGRICOLTURA: MASSIMA ATTENZIONE DEL MIPAAF SUGLI STRUMENTI PER  IL SOSTEGNO ECONOMICO ALLE IMPRESE COLPITE DALL’EMERGENZA COVID-19

Basilicatanews - Mer, 10/06/2020 - 07:30

L’efficacia di tutti gli strumenti messi in campo per il sostegno economico e finanziario delle imprese agricole colpite dall’emergenza Covid-19 sarà costantemente valutato dal Ministero delle Politiche Agricole, al fine di superare eventuali criticità e procedere alle opportune correzioni. A confermarlo è il Sottosegretario alle Politiche Agricole, Giuseppe L’Abbate, che ha risposto oggi in Senato ad una interrogazione parlamentare che chiedeva chiarimenti sulle intenzioni di rifinanziamento della cambiale agraria da parte del Ministero.

Il prestito cambiario promosso da Ismea è stato accolto con molto favore dalle imprese agricole – dichiara il Sottosegretario Giuseppe L’Abbate – tant’è che i fondi messi a disposizione dall’Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare sono stati esauriti. Alla luce delle diverse proposte normative di modifica che ne prevedono il rifinanziamento nell’ambito della conversione in legge del Dl Rilancio, attendiamo l’esito del confronto parlamentare sugli emendamenti”.

Accanto a questo strumento, le imprese agricole possono attivare i prestiti bancari con le garanzie Ismea, che dispongono di una dotazione di 350 milioni di euro, a cui si è aggiunto l’accesso diretto al Fondo di Garanzia di Mediocredito Centrale. “La possibilità di avvalersi in maniera diretta, senza l’intervento dei confidi, entrerà presto nella fase operativa e consentirà un rapido e consistente afflusso di liquidità al comparto primario – spiega Giuseppe L’Abbate – Inoltre, con il Decreto Rilancio, ora in discussione alla Camera, abbiamo predisposto lo stanziamento di un fondo emergenziale a tutela delle filiere in crisi pari a 500 milioni di euro, aumentato al 70% la misura di anticipazione erogata in attuazione dei regimi di sostegno previsti dalla PAC e uno stanziamento di 100 milioni di euro per far fronte alla crisi di mercato nel settore vitivinicolo. Infine, la recente attivazione del “regime italiano” permette – conclude il Sottosegretario alle Politiche Agricole – nell’ambito del quadro temporaneo degli aiuti autorizzati dalla Commissione europea per l’emergenza Covid-19, a Regioni, Province autonome, altri enti territoriali e Camere di Commercio di concedere contributi (sotto forma di sovvenzioni dirette, agevolazioni fiscali e di pagamento, o in altre forme) fino a 120.000 euro per ogni impresa della pesca e dell’acquacoltura e fino a 100.000 euro per ogni impresa attiva nel settore primario”.​

 36 total views,  36 views today

Categorie: Notizie Basilicata

MURO LUCANO: IL PARCO DELLE RIPE

Basilicatanews - Mar, 09/06/2020 - 22:45

Con grande gioia abbiamo presentato in Consiglio Comunale la nostra proposta programmatica dedicata al turismo: Il Parco delle Ripe.

 Oggi, con una visione sempre più chiara, continuiamo percorrere il sentiero tracciato già ad inizio mandato. Un progetto che guarda alla valorizzazione e alla tutela dei propri luoghi attraverso il recupero di aree che, ha come cuore pulsante la Valle delle Ripe, il nostro Sito di Interesse Comunitario (SIC).

L’idea progettuale ha come obiettivo una serie di interventi per il miglioramento della capacità complessiva di attrazione turistica di Muro Lucano per la realizzazione di un unico macro attrattore che assumerà un ruolo particolarmente significativo nell’insieme delle attività di rilancio della nostra area che mirano a rafforzare le strategie di sviluppo turistico e di miglioramento economico del territorio dando avvio ad iniziative volte alla diversificazione e destagionalizzazione della stessa offerta turistica.


Il Parco delle Ripe, nello specifico, prevede un percorso ad anello sul quale sono stati programmati diversi interventi:
– AREA CAMPER
– ALPINE COASTER
– AREA POLIFUNZIONALE: area fitness, pista ciclopedonale, area pic-nic (a servizio dell’area Camper), area Culturale (cinema e teatro all’aperto)
– PASSEGGIATA TRA LE RIPE con inserimento di uno Skywalk nel punto più panoramico.
– RECUPERO, MESSA IN SICUREZZA DEL SENTIERO DELLE RIPE E RESTAURO DEI MULINI AD ACQUA

Sempre nel Consiglio Comunale di oggi, abbiamo approvato anche un protocollo d’intesa con la SEL per una serie di progetti e nello specifico uno dedicato alla diga in quanto parte integrante dello stesso Parco delle Ripe.

Ancora, è stato approvato anche il regolamento per la videosorveglianza e fototrappole, in quanto è obiettivo di questa Amministrazione garantire maggiore sicurezza, ma in particolar modo porre fine alle tante piccole discariche che continuano a generarsi sul territorio e purtroppo anche nei siti di maggiore interesse turistico. Su questo tema, tolleranza zero.


Tanti sono i progetti collaterali già in essere e candidati su fondi della comunità Europea.

 15 total views,  15 views today

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: ECOBONUS E SISMA BONUS POTENZIATI AL 110%

Basilicatanews - Mar, 09/06/2020 - 22:34
legislatore, professionisti e beneficiari colgano l’occasione per “lavoro a regola d’arte“  

“L’offerta data dal Decreto Rilancio, in merito ai nuovi Ecobonus e Sisma Bonus potenziati al 110%, rappresenta una chiara opportunità a più livelli, dal legislatore ai professionisti e fino ai beneficiari, per un lavoro a regola d’arte”.
E’ quanto dichiara il presidente dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di PotenzaGiuseppe D’Onofrio, in riferimento alle misure volute dal governo Conte e che coinvolgono la platea dei professionisti dell’area tecnica. “Superata la fase di lockdown con riavvio nella fase 3 dei cantieri edili – prosegue D’Onofrio – adesso la sfida è cogliere a pieno le detrazioni fiscali date dal bonus per l’efficientamento energetico e sulla mitigazione del rischio sismico delle costruzioni. In primis, ci rivolgiamo alla Regione Basilicata, affinché potenzi gli uffici competenti per agevolare l’iter di esame delle pratiche di autorizzazione sismica.
Ai professionisti, la raccomandazione di operare su di un vero e proprio banco di prova insieme alle imprese. Il rispetto di modalità operative e la linearità sull’incarico intrapreso rappresentano la strada maestra per chiudere i lavori qualificando l’attività prestata.

Fondamentale – conclude D’Onofrio – è il rapporto tra il tecnico e l’utente finale, decisivo per un lavoro di qualità. La scelta prioritaria è su base fiduciaria, senza lasciarsi ammaliare da chi è estraneo al territorio. Come si può riconoscere un professionista serio? Dall’accuratezza del sopralluogo alla fase progettuale del quale è responsabile, che tenga conto dei costi, non da ultimo, fornendo le giuste indicazioni al contribuente. Diffidare assolutamente di ribassi esagerati. E’ l’unico modo per evitare danni o spiacevoli intoppi in fase esecutiva, nel contempo, avere minori costi di realizzazione“.

 31 total views,  31 views today

Categorie: Notizie Basilicata

MATERA: SPORT E ARTE URBANA PER DONARE SPAZI ALLA COMUNITA’

Basilicatanews - Mar, 09/06/2020 - 14:39

Istituto Comprensivo G. Pascoli, Olimpia Basket Matera e Uisp Basilicata, insieme per riqualificare il campetto annesso al plesso scolastico di Via Parini.

L’Istituto Comprensivo “G. Pascoli” di Matera,  l’Olimpia Basket Matera e  l’Uisp  Basilicata hanno avviato da qualche giorno il progetto di  riqualificazione del campetto annesso al plesso scolastico di via Parini, con l’obiettivo di restituire alla città uno spazio da anni abbandonato, accessibile agli alunni e all’intera comunità.

Si tratta di un bell’esempio di partenariato con scopi sociali, completamente autofinanziato dai tre soggetti coinvolti: la Pascoli ha sostenuto i costi di recinzione e canestri, l’Olimpia si è occupata dei lavori di preparazione e adeguamento del campetto, oltreché di messa in sicurezza degli  accessi e la UISP ha coordinato l’intervento di arte urbana, che tre giovani artisti materani, Marica Montemurro, Gianni Papapietro e Luca Bia, eseguiranno direttamente sulla pavimentazione del campo di gioco, elaborando proposte di alunne e alunni dell’istituto.

L’intervento si pone in continuità con le azioni che l’Uisp Basilicata, con il progetto “Open Playful Space”, co-prodotto con Fondazione Matera – Basilicata 2019, ha già posto in essere durante il 2019, nell’ambito del programma di Matera Capitale Europea della Cultura; la riqualificazione di altri luoghi della città  per rendere visibile ciò che, negli anni, era diventato invisibile, sollecitando la partecipazione dei cittadini nella cura e gestione condivisa dei beni comuni attraverso i linguaggi universali del gioco, dello sport e delle arti di strada.

 20 total views,  20 views today

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: EMERGENZA COVID-19 aggiornamento del 9 giugno (dati 8 giugno) NEGATIVI 465 test, 1 POSITIVO DI RIENTRO A GROTTOLE

Basilicatanews - Mar, 09/06/2020 - 13:39

La task force regionale comunica che in tutta la giornata di ieri, 8 giugno, sono stati effettuati 465 test per l’infezione da Covid – 19. Di questi, 464 sono risultati negativi e 1 positivo, relativo a una persona di Grottole rientrata dall’estero.

Con questo aggiornamento i casi di contagio confermati in tutta la regione sono 12. Ieri erano 11, ai quali va aggiunta la persona risultata positiva.

Ai 12 positivi vanno aggiunti nel complesso 27 persone decedute (9 di Potenza, 2 di paterno, 1 di Spinoso, 1 di Moliterno, 1 di Villa d’Agri, 2 di Rapolla, 1 di Irsina, 1 di Montemurro, 1 di Pisticci, 2 di Matera, 1 di San Costantino Albanese, 2 di Avigliano, 1 di Tursi, 1 di Aliano, 1 di Bernalda); 359 guariti; 1 paziente di Gravina di Puglia riscontrato dall’Asm; 2 pazienti diagnosticati in altre regioni, residenti in Basilicata dove si trovano in isolamento domiciliare; 3 pazienti, uno residente a Torino e due in Comuni della Lombardia, tutti in isolamento domiciliare in Basilicata; 2 pazienti, conteggiati in Lombardia e in Veneto perché lì diagnosticati e dichiarati guariti in seguito a doppio tampone negativo, risultati positivi al tampone di rientro e attualmente in isolamento in Basilicata.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 33.185 tamponi, di cui 32.767 risultati negativi.
Attualmente nelle strutture ospedaliere lucane è ricoverato 1 paziente, che si trova nel reparto di malattie infettive dell’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera. I lucani in isolamento domiciliare sono 11.
Il prossimo aggiornamento domani, 10 giugno, alle ore 12,00.

 33 total views,  33 views today

Categorie: Notizie Basilicata

Pagine

Please configure this section in the admin page