Notizie Basilicata

MATERA DIGITALE PER UN’AMMINISTRAZIONE EFFICIENTE E CAPACE DI RISPONDERE ALL’EMERGENZA DEL CORONAVIRUS

Basilicatanews - Gio, 19/03/2020 - 19:33

L’emergenza connessa alla diffusione del Coronavirus rende ancora più attuale una delle priorità strategiche su cui puntare per lo sviluppo della città di Matera e, in particolare, della macchina amministrativa, ovvero la trasformazione digitale a supporto del funzionamento degli uffici comunali.

La ridotta mobilità e la distanza sociale imposta dai recenti DPCM evidenziano l’importanza di rendere più “intelligente” la macchina amministrativa comunale attraverso le nuove tecnologie di comunicazione, di fornitura dei servizi e di sicurezza e coordinamento delle attività. Una macchina amministrativa dotata e capace di impiegare soluzioni tecnologiche innovative può garantire il regolare funzionamento, anche in situazioni di emergenza come quella che stiamo vivendo, scongiurando il blocco delle attività operative e garantendo un’ancor più attenta vicinanza alle esigenze dei cittadini che si trovano a vivere un momento di grande disagio e di difficoltà.

L’emergenza epidemiologica che stiamo vivendo mette in evidenza la rilevanza di puntare in modo deciso nel rendere la macchina amministrativa più efficace ed efficiente: questa è una dimensione ineludibile su cui focalizzare l’attenzione per migliorare la qualità della vita dei cittadini.

Il Comune deve sviluppare sempre più una capacità di ascolto e di vicinanza ai cittadini, che deve andare oltre i tradizionali sportelli di servizi. Le connessioni digitali sono oggi il cuore dello sviluppo di una società avanzata e di una comunità intelligente.

In tal senso, la trasformazione digitale può consentire di svolgere in modo differente e ottimale, e in una logica resources-saving, gran parte delle attività ordinarie e straordinarie della macchina amministrativa comunale da effettuare in back-office, capaci di generare, a cascata, nelle attività di front-office, un maggiore orientamento al cittadino/utente ed una migliore qualità dei servizi, in termini di processi e procedure più snelle e dirette, rapidità di risposta, facilità di accesso, miglioramento nell’interfaccia con il personale di contatto. I cittadini, grazie alle soluzioni tecnologiche, devono poter richiedere ed ottenere certificati ed altre documentazioni senza doversi recare fisicamente al palazzo comunale, risparmiando tempo e generando economie in termini economici, sociali ed ambientali. L’adozione delle soluzioni tecnologiche e digitali consente, infatti, di rendere i processi amministrativi più snelli, eliminando tutti quei colli di bottiglia che oggi sono causa di rallentamenti e di un funzionamento burocratico farraginoso.

A tal fine occorre sviluppare l’infrastruttura tecnologica, attuare la digitalizzazione dei processi e dei flussi informativi, ed accrescere il sistema delle competenze così da consentire, al contempo, di offrire ai cittadini servizi innovativi e al personale amministrativo di svolgere le proprie attività lavorative in modo avanzato.

Occorre potenziare e sviluppare ulteriormente la piattaforma digitale multiservizi che può rappresentare il cuore dello sviluppo intelligente dell’amministrazione. Occorre passare dagli open data ai data city, così da costruire un sistema informativo aggiornato di reale supporto alle decisioni di governo della città. Basti pensare, in questo momento storico, a quanto importante sarebbe mappare e monitorare con sistemi digitali la presenza o la possibilità di contagi di Coronavirus in città e sul territorio, tracciare il flusso ed i transiti delle persone e delle merci, così come quanto importante potrebbe essere la revisione della comunicazione istituzionale in una logica più innovativa e modellata sulle nuove modalità di accesso all’informazione, sia dal punto di vista dei mezzi tecnici che dei contenuti, al fine di aumentare la trasparenza e la piena comprensione dei fenomeni e facilitare il raccordo e la comunicazione con i cittadini.

L’attuale emergenza ci sta facendo scoprire anche l’importanza di eliminare, o almeno ridurre, il digital divide, garantendo per i dipendenti pubblici e per i cittadini l’acquisizione di competenze digitali e la capacità di usare pienamente le nuove tecnologie.

Occorre inoltre completare il processo di accreditamento SPID, così che tutti abbiano un’identità digitale che consenta di accedere in rete alla più vasta gamma di servizi pubblici in modo rapido e facilitato. La digitalizzazione è al cuore dei processi volti alla semplificazione ed alla riduzione del carico burocratico che pesa sui professionisti, sui commercianti e sulle imprese.

Inoltre, la trasformazione digitale consente lo svolgimento del lavoro agile – smart working – che oggi, causa problematiche connesse all’emergenza Coronavirus, molte imprese, professionisti e PA stanno sperimentando ed estendendo in maniera perlopiù emergente e, spesso, senza la necessaria consapevolezza e maturità culturale, organizzativa e tecnica.

Lo stato di emergenza nel quale viviamo non può trasformarsi in una paralisi della macchina amministrativa. Per questa ragione anche l’organizzazione del lavoro e la gestione delle attività quotidiane devono essere improntate ad una visione moderna ed avanzata.

La costruzione di una città desiderabile si fonda anche nel rendere Matera una città digitale.

23 Visite totali, 23 visite odierne

Categorie: Notizie Basilicata

MATERA: CUCU’ PARADE 2020 REALIZZATE SEI OPERE

Basilicatanews - Gio, 19/03/2020 - 19:26

Realizzate 6 delle 8 opere vincitrici della Cucù Parade 2020: rimarranno esposte almeno fino al prossimo 15 giugno

Nel pieno rispetto del DPCM 8 marzo 2020, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19applicabili sull’intero territorio nazionale fino al prossimo 3 aprile, sono stati realizzati 6 degli 8 manufatti vincitori del concorso di idee promosso dalla Pro Loco di Matera “Tra Cultura, Storia e Tradizioni” e finalizzato alla personalizzazione e realizzazione di “Cucù” (dell’altezza di cm 170). Le opere, personalizzate nell’arco di una settimana e che rimarranno esposte fino al prossimo 15 giugno nelle varie location individuate insieme ai partner pubblici e privati del progetto, sono state curate da: Marica Montemurro (Matera) che, con “Ninna nanna del buon raccolto”, ha operato nella sua città in piazza Matteotti; Domenico Festa (Matera) il quale, con “Di-segni”, ha lavorato pure a Matera in piazzetta sant’Agnese; Tina Lomurno (Matera) che ha personalizzato il suo cucù “Rinascita” nel piazzale antistante la sede universitaria di Matera, al rione Lanera; Ep ifanio De Grazia (Albano di Lucania – PZ) che ha elaborato il suo manufatto “Vento contrario” al borgo La Martella (MT), dinanzi alla parrocchia di San Vincenzo de’ Paoli; Elvira Infanti (San Paolo di Civitate – FG) che a Montalbano Jonico (MT), in piazza Cirillo, ha proposto “Cucù origin”; e Giacinto Cristiano (Margherita di Savoia – BT), che ha caratterizzato la sua opera “X love” (mancano soltanto alcuni particolari che saranno realizzati nei prossimi giorni) in piazza Heraclea a Policoro (MT). Mentre queste sei splendide opere saranno visionabili, come detto, fino al 15 giugno (probabilmente verrà posticipata la data di chiusura dell’iniziativa), le altre 2 saranno realizzate quando rientrerà l’emergenza coronavirus e saranno curate da Aurelia Leone (Rutigliano – BA) che, con “Il mio tesoro”, sarà operativa a Matera in via don Minzoni, e Francesca Falvo (Lamezia terme – CZ) la quale, dinanzi alla sede della Provincia di Matera, realizzerà la sua opera “L’evoluzione della tradizione: impermanenza dell’azione”. Una volta ultimati gli 8 cucù, sarà resa nota la classifica finale che sarà stilata da un’apposita giuria di qualità che, un paio di mesi fa, ha già selezionato i bozzetti vincitori tra i numerosi giunti da tutta Italia. Si ricorda che all’iniziativa è legato anche uno speciale concorso fotografico: pubblica

ndo, sulla pagina facebook #cucùparade2020, le proprie foto dei per ora 6 cucù realizzati dagli artisti selezionati, chi otterrà il maggior numero di like, vincerà un soggiorno per due persone in un fine settimana a scelta e nella location italiana preferita, sempre con l’intento di reinventare gli spazi urbani, in un momento in cui risulterà più che mai essenziale il concetto di comunità.

26 Visite totali, 26 visite odierne

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: LA CANTAUTRICE LUISA PICERNO MOLTO ATTIVA, NONOSTANTE LA FORZATA DIMORA DOMICILIARE

Basilicatanews - Gio, 19/03/2020 - 19:19

SI FA QUEL CHE SI PUÒ..MA SEMPRE CON UN LACCIO AL CUORE .

Queste le parole della cantautrice lucana Luisa Picerno, che, nonostante il suo concerto annullato al Teatro Stabile di Potenza del 21 marzo, non si perde d’animo, e dice che questa è solo attesa perché torneremo tutti più carichi e forti con tantissime belle emozioni . Tante sono le iniziative ideate che ci tengono compagnia in questi giorni di isolamento , Non a caso, il mio brano è stato ospite di vari programmi tra cui “Happyhour” della cantante e musicista Saba, ospite in Tv a “Mezzogiorno in famiglia” come cantante con l’orchestra del Maestro Mazza, originaria di Miglionico, un podcast dedicato alla musica e agli artisti emergenti, ma che ha anche lo scopo di far compagnia con delle curiosità sul mondo degli aperitivi, liquori distillati, ma sempre dal nostro balcone. Va In onda tutti i giorni alle 15,00. Un’ altra importantissima iniziativa è quella di una grandissima cantautrice Eugenia Martino, assistente alla scuola del grandissimo Mogol, la quale ha ideato Radio Bunker, una radio di cantautori e musica emergente per tener compagnia e dare speranza ogni giorno a tutti quegli artisti che sentono tanta musica dentro e cercano il modo di poterla far respirare fuori da se stessi senza cadere nella paura della solitudine. Anche qui andrà in onda il mio ultimo pezzo :”Nessuna traccia”, brano scritto insieme al grandissimo compositore Luigi Marchitelli. Aggiunge la cantautrice Picerno: “Eugenia è stata una delle prime persone che ha creduto in me e nella mia scrittura e spero solo che in futuro ci saranno delle collaborazioni musicali. Importanti anche le dirette con tutti gli altri artisti e allievi del Cet di Mogol, come Dominik Carlomagno, Paolo Moretti, Giuseppe Sileo, Gianni Basilio e tutti gli altri. A settembre, inoltre, la cantautrice Picerno si sfiderà alla kermesse “Pilo d’oro”, nell’antico Teatro di Messina, con tutte le regioni d’Italia. Infatti, è  stata scelta come unica cantante tra varie proposte e rappresenterà a pieno con la canzone “La rondine” di Mango la propria regione, la Basilicata.

Che sia solo una pausa per poter risorgere.

38 Visite totali, 38 visite odierne

Categorie: Notizie Basilicata

MELFI: LETTERA APERTA DEL OSAPP SU RISCHIO SANITARIO NELLE CARCERI E SU TUTTO IL TERRITORIO LUCANO

Basilicatanews - Gio, 19/03/2020 - 18:59

Rischio sanitario nelle carceri e su tutto il territorio Lucano, lunedì 23 marzo 2020 ripresa dei colloqui fra detenuti e familiari in tutti gli Istituti di Pena della Regione

Lunedì 23 marzo c.a., a norma dell’art.63-numero 16 del D.L. 18 marzo 2020 (che stabilisce fino e non oltre il 22 marzo la permanenza dei colloqui a distanza), riprenderanno regolarmente i colloqui fra i detenuti e i propri familiari, nonostante le vigenti disposizioni che proibiscono mobilità e assembramenti, a tutela della salute di tutti i cittadini, così da mettere a rischio tutta la collettività sulla possibile, ma ahimè verosimile, propagazione del contagio da CORONAVIRUS, che né deriverebbe da tale atteggiamento di grave superficialità e di non rispetto della salute e della vita di ogni individuo.

Le condizioni delle carceri in Basilicata sono catastrofiche e al limite del collasso, sia sull’aspetto strutturale, di sovraffollamento, ma anche e soprattutto sull’aspetto igienico/sanitario, dove già si lavora in situazioni giornaliere perenni di criticità, figurarsi in questo periodo così difficile e complicato, dove scarseggiano i DPI e dove non sono rispettate quelle condizioni e norme previste da tutti i DPCM e D.L. emanati a tutela della salute e del propagarsi del CORONAVIRUS , quindi si fa appello alle SS.LL. (Politici e Istituzioni del territorio) a intervenire in maniera urgente e autorevole sui Politici Nazionali e sull’Amministrazione Penitenziaria Centrale, onde evitare conseguenze che potrebbero essere tragiche per la vita e la salute di tutti.

5 Visite totali, 5 visite odierne

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: GESTIONE RIFIUTI ROSA AI SINDACI: SEGUIRE INDICAZIONI DELL’ISS

Basilicatanews - Gio, 19/03/2020 - 18:54

In questo momento di emergenza non dobbiamo lasciare nulla al caso, ma prestare la massima attenzione ai nostri gesti quotidiani per evitare il più possibile fonti di contagio o di propagazione del virus”

L’assessore regionale all’Ambiente ed Energia, Gianni Rosa, d’intesa con il presidente Vito Bardi e l’assessore Rocco Leone, ha invitato i sindaci lucani ad adottare le procedure indicate dall’Istituto superiore della sanità (Iss) per la gestione dei rifiuti sia delle abitazioni in cui si trovano in isolamento pazienti positivi al Coronavirus sia di quelle in cui non vi sono soggetti positivi al tampone.

“In questo momento di emergenza – dice Rosa – non dobbiamo lasciare nulla al caso, ma prestare la massima attenzione ai nostri gesti quotidiani per evitare il più possibile fonti di contagio e di propagazione del virus. Come ci spiega l’Istituto superiore di sanità, al momento non è noto il tempo di sopravvivenza in un rifiuto del Covid-19 ma è forte la percezione del rischio nella popolazione e tra gli operatori coinvolti nella raccolta dei rifiuti urbani. Perciò è nostro dovere porre in essere comportamenti il più possibile protettivi per la salute”.

In particolare, l’Iss raccomanda di interrompere la raccolta differenziata nelle abitazioni dei pazienti positivi e di considerare indifferenziati tutti i rifiuti (compresi fazzoletti, rotoli di carta, teli monouso, mascherine, guanti monouso). Nel caso in cui il soggetto positivo non possa far smaltire il rifiuto, conferendolo nell’apposito contenitore, si raccomanda ai sindaci di istituire un servizio dedicato di ritiro. Nelle altre abitazioni, invece, non va interrotta la raccolta differenziata ma, a scopo cautelativo, è consigliabile smaltire nella indifferenziata fazzoletti o rotoli di carta, mascherine e guanti eventualmente utilizzati.

“La collaborazione di tutti – conclude l’assessore rivolgendosi ai sindaci – è indispensabile per superare questo periodo buio. Sono convinto che tale collaborazione sia ancor più fondamentale a livello istituzionale essendo noi tutti in prima linea per combattere e superare questa emergenza”.

7 Visite totali, 7 visite odierne

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: EMERGENZA CORONAVIRUS, EFFETTUATI 12 TEST CON 9 NEGATIVI E TRE POSITIVI

Basilicatanews - Gio, 19/03/2020 - 18:51

Emergenza Covid-19: aggiornamento del 19 marzo, ore 18.00 

La task force regionale comunica che oggi 19 marzo – con aggiornamento alle ore 18.00 – sono stati effettuati 12 test per l’infezione da Covid-19. Di questi:

9 sono risultati negativi e 3 positivi.

I casi positivi riguardano:

2 i comuni di Rapolla

1 il comune di Moliterno.

Con questo aggiornamento salgono a 37 i casi positivi registrati in Basilicata per l’infezione da Covid-19.

Il totale dei tamponi processati ammonta a 349.

Tutti i test positivi verranno inviati all’Istituto superiore di sanità per la conferma di seconda istanza. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti avuti dalle persone risultate positive.

I prossimi aggiornamenti domani, 20 marzo, alle ore 12 e alle ore 18.

Continua intanto la raccolta fondi promossa dalla Regione Basilicata e finalizzata a sostenere il servizio sanitario lucano durante l’emergenza coronavirus. Ad oggi sono stati donati da aziende e cittadini circa 76 mila euro da utilizzare per l’acquisto di dispositivi individuali di sicurezza. L’iniziativa rientra nell’ambito della campagna regionale di comunicazione “Scacco matto al coronavirus”.  Questo il conto corrente sul quale è possibile effettuare una donazione: IBAN IT19Q0542404297000000000382 – Banca Popolare di Bari, intestato a “Regione Basilicata”.

Bcc Basilicata, in stretto collegamento con il Dipartimento regionale alla Salute ha acquistato dieci ventilatori polmonari elettronici per terapia intensiva da donare alle strutture sanitarie lucane impegnate nell’emergenza del Covid-19. Le apparecchiature mediche, del costo di € 100.000 oltre iva sono adatte alla ventilazione invasiva e non invasiva di pazienti adulti, bambini e neonati.

“Con questa iniziativa – afferma la presidente della Bcc, Teresa Fiordelisi – la banca del territorio, tramite il suo fondo etico, ha voluto fornire un aiuto concreto e tempestivo per fronteggiare il coronavirus”.

“Sono molto grato alla Bcc Basilicata – afferma il presidente della Regione, Vito Bardi – per questa generosa donazione che consentirà di aggiungere altri posti letto nelle terapie intensive delle strutture ospedaliere lucane. Sono certo che altre imprese seguiranno questo esempio perché mai come in questo momento è necessario restare uniti e solidali”.

8 Visite totali, 8 visite odierne

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: FONDO PER SOSTEGNO OCCUPAZIONE IMPRESE COOPERATIVE , SI AVVIA L’OPERATIVITA’

Basilicatanews - Gio, 19/03/2020 - 18:47

Cupparo: provvedimento ancora più rilevante per le conseguenze dell’emergenza sanitaria su cooperazione

 

Una determina dirigenziale, a firma della dirigente generale del Dipartimento Attività produttive della Regione, Maria Panetta, consente l’avvio dell’operatività del “Fondo per il sostegno dell’occupazione nelle imprese cooperative”.

La dotazione finanziaria del Fondo è pari a euro 3.880.000,00. La determina assegna alla Cooperazione Finanza Impresa s.c.p.a.(con sede legale a Roma) il servizio di gestione del “Fondo per il sostegno dell’occupazione nelle imprese cooperative”, di cui alla legge regionale 20 marzo 2015, n. 12 e, specificamente, i servizi erogati in via esclusiva dalla società, secondo le condizioni particolari allegate alla richiesta di offerta di trattativa diretta, per un importo pari a euro 148.000,00 .

L’assessore Francesco Cupparo sottolinea che “il provvedimento assume una rilevanza ancora maggiore in questa fase di emergenza sanitaria da coronavirus che ha conseguenze dirette ed indirette sulle imprese e sulla cooperazione. Il Fondo – evidenzia l’assessore – è finalizzato alla partecipazione e formazione del capitale sociale delle imprese cooperative di produzione e lavoro, al finanziamento degli investimenti materiali ed immateriali nonché al consolidamento degli aspetti finanziari delle medesime, allo studio, alla promozione e all’assistenza delle iniziative economiche da queste promosse o finalizzate alla loro costituzione, nonché alla partecipazione in società o enti del sistema cooperativo operanti per la salvaguardia e l’incremento dell’occupazione; alla concessione di contributi e finanziamenti ai soci delle imprese cooperative di produzione e lavoro per favorire la capitalizzazione delle imprese e di contributi e finanziamenti alle imprese per l’acquisizione di servizi reali funzionali alle loro strategie gestionali e di investimento, per la formazione professionale dei soci, dei lavoratori e del management dell’impresa”.

8 Visite totali, 8 visite odierne

Categorie: Notizie Basilicata

MATERA: A Pisticci, controllato dalla Polizia e collocato in quarantena giovane immigrato arrivato in bus da Torino

Basilicatanews - Gio, 19/03/2020 - 18:44

Proseguono con intensità i controlli della Polizia di Stato per contrastare il contagio da COVID-19. A Pisticci, questa mattina, un giovane sedicente originario della Nuova Guinea è stato intercettato dagli “agenti” del Commissariato di P.S. di Pisticci all’arrivo con un autobus giunto a Pisticci.

Il giovane, che è senza documenti, ha detto di essere partito in treno da Torino e di aver avuto la febbre nei giorni scorsi. E’ stata pertanto fatta intervenire sul posto personale sanitario che non ha rilevato sintomi associabili al nuovo coronavirus.

Sul posto è intervenuta anche la Polizia Scientifica per la rilevazione delle impronte digitali ai fini della sua identificazione.

Su disposizione dei medici e nel rispetto del protocollo previsto, il giovane è stato messo in quarantena, che dovrà rispettare in una struttura in corso di individuazione.

7 Visite totali, 7 visite odierne

Categorie: Notizie Basilicata

PIETRAGALLA: L’Accademia in salotto. Musica in diretta Facebook

Basilicatanews - Gio, 19/03/2020 - 18:36
Questa sera, 19 marzo, alle 19.00 in diretta sulla pagina Facebook dell’Accademia Ducale centro studi musicali presentiamo “L’Accademia in salotto”. Con Erminia Nigro al clarinetto e Giuseppe D’Amico al contrabbasso”. L’iniziativa rientra nel progetto di solidarietà dell’Accademia Ducale che prevede una serie di eventi in live streaming e la possibilità di accedere a contenuti tematici sulla nostra piattaforma digitale, tutto gratuitamente. Si allegano il comunicato stampa e la locandina dell’evento.

11 Visite totali, 11 visite odierne

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: Scomparsa Betty Williams, il cordoglio di Bardi

Basilicatanews - Gio, 19/03/2020 - 12:32

“Con la scomparsa di Betty Williams, premio Nobel per la pace, la Basilicata perde una sua figlia adottiva, una delle protagoniste della storia più recente della regione, e una delle testimoni più autorevoli delle lotte civili a difesa dei più deboli”. Lo afferma il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, nell’apprendere della improvvisa scomparsa di Betty Williams.

“Sono davvero molto addolorato per questa notizia perché Betty Williams voleva molto bene alla Basilicata. Un affetto che non si è manifestato solo a parole, ma con una sua costante presenza nella nostra regione grazie alla sua felice intuizione di realizzare a Scanzano Jonico la Città della pace per i bambini, un luogo dove proteggere i più piccoli fuggiti dalle zone di guerra. E non fu un caso che Betty Williams riuscì a portare sempre in Basilicata un altro grande premio Nobel come il Dalai Lama scegliendo Matera e non fu un caso che scelse sempre la città dei Sassi per lanciare, insieme a Sharon Stone, una raccolta fondi sempre a favore dei più deboli. Non è solo la Basilicata che perde una protagonista delle lotte civili, ma è il mondo intero a piangere per la sua scomparsa. Voglio pertanto esprimere il dolore di tutti i lucani che in Betty Williams hanno sempre visto un faro in grado di illuminare i problemi dei più deboli. La Regione Basilicata le renderà onore attivando altre misure perché nessuno resti solo soprattutto in un periodo di grave emergenza come quello che tutto il mondo sta vivendo in queste ore”.

14 Visite totali, 14 visite odierne

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: EMERGENZA COVID-19: POSITIVI I DUE TAMPONI IN ESAME

Basilicatanews - Gio, 19/03/2020 - 12:10

La task force regionale comunica che oggi 19 marzo – con aggiornamento alle ore 10.30 – sono risultati positivi i due tamponi che erano in fase di esame. Al momento non ci sono notizie sulle aree di provenienza dei due tamponi positivi.

Con questo aggiornamento salgono a 34 i casi positivi registrati in Basilicata per l’infezione da Covid-19.

29 Visite totali, 29 visite odierne

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: “La parola alle donne”, iniziativa della Consigliera regionale di parità

Basilicatanews - Gio, 19/03/2020 - 12:06

“Le parole delle donne”. E’ il titolo dell’iniziativa promossa dalla consigliera regionale di Parità della Basilicata, Ivana Pipponzi. “Quello che vogliamo lanciare alle donne – afferma Pipponzi – è un vero e proprio atto di resistenza in questo momento complicato: trasformare in testo le emozioni e la forza di ciascuna di loro. Vi chiediamo di raccontare la storia di una donna che avete conosciuto nella vostra vita alle prese con discriminazioni e riscatto, oppure storie di coraggio femminile, quello che semina il terreno al cambiamento. Tre le parole chiave da utilizzare: lavoro, coraggio e futuro”.

I racconti dovranno valorizzare le parole proposte dedicate al superamento di pregiudizi e degli stereotipi e non potranno superare le 10000 battute. Tutti i lavori prodotti da inviare all’indirizzo mail: consiglieraregionalediparita@regione.basilicata.it costituiranno un diario che verrà pubblicato a cura della Consigliera Regionale di Parità, in collaborazione con Telefono Donna e l’associazione Letti di Sera

16 Visite totali, 16 visite odierne

Categorie: Notizie Basilicata

MATERA: SCOMPARSA BETTY WILLIAMS

Basilicatanews - Gio, 19/03/2020 - 11:11

“Desidero esprimere il mio più profondo cordoglio per la scomparsa del premio Nobel della Pace, Betty Williams, protagonista di una delle pagine più belle e significative della storia recente della Basilicata”. Lo afferma Salvatore Adduce, sia come presidente della Fondazione Matera Basilicata 2019, sia come presidente dell’Anci Basilicata.
“Esattamente due anni fa – ricorda Adduce – nel mese di marzo 2018, posammo insieme la prima pietra della Città della pace e dei bambini, una felice intuizione proprio di Betty Williams per realizzare a Scanzano Jonico un rifugio per i bambini scappati dalle zone di guerra. Un progetto quanto mai attuale e importante che rende onore alla nostra regione. Betty Williams ha sempre creduto, poi, nel percorso di Matera verso il titolo di capitale europea della cultura. E su questo solco insieme a lei organizzammo la visita a Matera del Dalai Lama. Fu un avvenimento straordinario che contribuì non poco a far conoscere in Italia e nel mondo il viaggio che Matera aveva intrapreso. A marzo dello scorso anno, Betty William ha inoltre incontrato nella nostra città i migranti coinvolti nel progetto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 “Silent Academy”, coprodotto dalla cooperativa sociale Il Sicomoro e la Fondazione Matera Basilicata 2019 e di cui la Fondazione Città per la Pace è Partner. Persona sensibile e sempre impegnata nella difesa dei diritti dei più deboli, Betty Williams nella nostra terra si è sempre sentita a casa. La sua scomparsa rappresenta una grave perdita per la Basilicata, per il Paese e per il mondo intero”.

28 Visite totali, 28 visite odierne

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: Emergenza Covid-19: aggiornamento del 18 marzo, ore 21,30

Basilicatanews - Mer, 18/03/2020 - 21:45

La task force regionale comunica che oggi 18 marzo – con aggiornamento alle ore 21,30 – sono stati effettuati 12 test per l’infezione da Covid-19. Di questi:

 11 sono risultati negativi e 1 positivo.

 Il caso positivo riguarda una persona di Paterno.

 Con questo aggiornamento salgono a 32 i casi positivi registrati in Basilicata per l’infezione da Covid-19.

Tutti i test positivi verranno inviati all’Istituto superiore di sanità per la conferma di seconda istanza. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti avuti dalle persone risultate positive.

3 Visite totali, 3 visite odierne

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: TAVOLO VERDE, FANELLI: MISURE STRAORDINARIE PER EMERGENZA CORONAVIRUS

Basilicatanews - Mer, 18/03/2020 - 21:12

“Siamo consapevoli delle enormi difficoltà che le aziende agricole e agroalimentari stanno affrontando”

Fronteggiare l’emergenza Coronavirus e correre ai ripari con misure urgenti per dare risposte al settore agricolo ed evitare di mettere a serio rischio un settore trainante per l’economia regionale e nazionale. Si è svolta in mattinata in videoconferenza la riunione del tavolo verde per esaminare gli effetti della straordinaria situazione in agricoltura, alla quale hanno partecipato l’assessore alle Politiche agricole e forestali, Francesco Fanelli, il dirigente generale Donato Del Corso, l’autorità di gestione de Psr Basilicata 2014-2020, Vittorio Restaino, i rappresentanti delle organizzazioni agricole professionali, Cia, Coldiretti, Copagri e Confagricoltura. Alla riunione ha partecipato anche il neo direttore dell’Associazione regionale allevatori (Ara), Giuseppe Brillante.

Tra i provvedimenti da adottare per quanto riguarda le misure a superficie, la velocizzazione dei pagamenti con l’ente pagatore, Agea. Nell’agenda dei lavori tra le priorità rientra la filiera latte che sta subendo forti contraccolpi a causa del mancato ritiro della produzione da parte dei canali bar, mense e ristorazione a seguito delle decisioni governative di contenimento del virus oltre alla riduzione del prezzo pagato agli allevatori. A stretto giro, appena si avranno le prime proiezioni dei dati riguardanti la riduzione del latte ritirato alle stalle, si attiveranno le prime misure per sostenere gli allevatori e il comparto zootecnico. Nel frangente, l’assessore è in continuo contatto con tutti gli attori della filiera per avere aggiornamenti in tempo reale. Con la collaborazione delle organizzazioni professionali si sta pensando a un piano di difesa e rilancio del made in Basilicata, una campagna pubblicitaria per incentivare a consumare prodotti lucani.

“Siamo consapevoli delle enormi difficoltà che le aziende agricole e agroalimentari stanno affrontando” – ha dichiarato l’assessore Fanelli. “Un ringraziamento va a chi continua, nonostante tutto, a lavorare nei campi e nelle stalle con lo stesso impegno di sempre, garantendo cibo sano e genuino sulle nostre tavole, risorsa indispensabile per tutti”. L’assessore durante l’incontro ha messo al corrente le organizzazioni professionali sulle proposte che, a livello nazionale si stanno concordando con gli altri colleghi assessori in Commissione politiche agricole (Cpa) della Conferenza delle Regioni tra le quali, la richiesta, avanzata nello specifico dal Dipartimento Politiche agricole della Regione Basilicata, di innalzare la percentuale di anticipo dal 50% al 70% per le misure strutturali del Psr, il Programma regionale di sviluppo rurale 2014-2020. Tra le altre richieste fatte in Commissione l’incremento dal 50% al 70% dell’anticipo degli aiuti della Domanda unica Pac 2020 e dal 75% all’85% dell’anticipo per le misure a superficie del Psr 2014-2020; attivazione degli ammortizzatori sociali in deroga per i dipendenti delle imprese agricole e del settore dell’agriturismo, sia a tempo determinato che indeterminato; sospensione dei versamenti fiscali e del pagamento delle rate dei mutui bancari e dei relativi interessi e successiva rateizzazione degli importi dovuti; misure di ristoro per le aziende che stanno già subendo i contraccolpi economici dell’emergenza Coronavirus, come per esempio le disdette di prenotazioni per le aziende agrituristiche. Tra le altre misure agricole richieste al Governo dalle Regioni l’accesso facilitato al credito per garantire nell’immediato adeguate risorse finanziarie alle imprese in difficoltà, l’innalzamento da 20.000 a 25.000 euro in un triennio del tetto degli aiuti de minimis per le imprese agricole, in adeguamento al regolamento Ue 316/2019 e un deciso colpo d’acceleratore sul fronte della sburocratizzazione e della semplificazione normativa.

16 Visite totali, 16 visite odierne

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: Emergenza Covid-19: donati finora dai lucani 46 mila euro

Basilicatanews - Mer, 18/03/2020 - 19:36

 Sono tanti i cittadini e le aziende che hanno accolto l’appello lanciato nei giorni scorsi dalla Regione Basilicata, finalizzato al sostegno del servizio sanitario regionale, donando fino a questo momento 46 mila euro sul conto corrente dedicato all’emergenza Covid-19.  

In un solo giorno, grazie alle iniziative realizzate nell’ambito della campagna di comunicazione istituzione “Scacco matto al coronavirus”, la somma a disposizione della Regione per l’acquisto dei dispositivi individuali di sicurezza per il personale sanitario è aumentata di 23.300 euro.   

 Questo il conto corrente sul quale è possibile effettuare una donazione: IBAN IT19Q0542404297000000000382 – Banca Popolare di Bari, intestato a “Regione Basilicata”.

32 Visite totali, 32 visite odierne

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: EMERGENZA COVID-19: ORE 13.00 NOVE TAMPONI 3 POSITIVI E ALLE 16.30 ALTRI 11 UNO POSITIVO E GLI ALTRI NEGATIVI

Basilicatanews - Mer, 18/03/2020 - 19:30

La task force regionale comunica che oggi 18 marzo – con aggiornamento alle ore 13.00 – sono stati effettuati 9 test per l’infezione da Covid-19. Di questi:

6 sono risultati negativi e 3 positivi.

I casi positivi riguardano tutti la città di Potenza

Con questo aggiornamento salgono a 30 i casi positivi registrati in Basilicata per l’infezione da Covid-19.

Tutti i test positivi verranno inviati all’Istituto superiore di sanità per la conferma di seconda istanza. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti avuti dalle persone risultate positive.

Emergenza Covid-19: analizzati altri 12 tamponi, 1 positivo 

La task force regionale comunica che oggi 18 marzo – con aggiornamento alle ore 16.30 – sono stati effettuati 12 test per l’infezione da Covid-19. Di questi: 

11 sono risultati negativi e 1 positivo. 

Il caso positivo riguarda la città di Rionero in Vulture. 

Con questo aggiornamento salgono a 31 i casi positivi registrati in Basilicata per l’infezione da Covid-19.

Tutti i test positivi verranno inviati all’Istituto superiore di sanità per la conferma di seconda istanza. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti avuti dalle persone risultate positive.

36 Visite totali, 36 visite odierne

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: COVID-19, LEONE:”A MATERA, POTENZA E VENOSA PRONTI 234 POSTI LETTO”

Basilicatanews - Mer, 18/03/2020 - 19:26

Il componente del governo regionale annuncia l’arrivo di 10 mila test diagnostici rapidi ed evidenzia che tra l’ospedale ‘Madonna delle Grazie’ e il ‘San Carlo’ sono disponibili 64 posti in rianimazione che possono diventare 90 in caso di necessità

“Abbiamo a disposizione 94 posti letto all’ospedale ‘Madonna delle Grazie’ di

matera-ospedale-est-3

Matera, 40 al San Carlo di Potenza e 100 all’Ospedale di Venosa per il ricovero di pazienti affetti da Coronavirus che non presentano ulteriori complicazioni. Per la terapia intensiva possiamo contare su 64 posti, che possono diventare 90 in caso di necessità. Le altre terapie intensive presenti in Basilicata dovranno essere a disposizione di pazienti non affetti da Coronavirus”.

È quanto ha dichiarato oggi in un videomessaggio pubblicato sulla sua pagina facebook l’assessore regionale alla Salute e Politiche sociali, Rocco Leone, per fare chiarezza sulle ultime misure messe in campo dalla Regione per l’emergenza Covid-19.

“Sono in arrivo 10 mila test rapidi che verranno distribuiti tra Potenza e Matera, così da rendere anche la città dei Sassi sede per effettuare test per una diagnosi più celere. I test – ha proseguito – saranno estesi preliminarmente ai sanitari, medici e infermieri, e a chi vive in prima linea l’emergenza, come le forze dell’ordine e la polizia penitenziaria.

ospedale_pronto_socca

potenza-ospedale-ing

  Ritengo necessario e doveroso – ha aggiunto Leone – fare chiarezza sulle strategie che la Regione Basilicata, attraverso il lavoro incessante della task force, sta mettendo in atto in questo momento per fronteggiare l’epidemia del Coronavirus. Sulla scelta di Venosa, c’è da chiarire che occorreva individuare strutture senza altri ammalati, per evitare il rischio contaminazione. In questa logica, quella struttura era la più idonea, tanto che gli ammalati presenti sono già stati tutti trasferiti, in totale sicurezza, in altre sedi. Non era idonea la struttura di Stigliano, dove si trova l’Hospice e dove non possono convivere malati oncologici con pazienti affetti da patologie infettive. Così come non era idonea Tinchi, perché ci sono i lavori in corso e passerebbero mesi prima di rendere agibile la struttura, dotandola anche di impianti per la respirazione artificiale: sarebbe più facile attrezzare un ospedale da campo”.

L’assessore Leone si è poi soffermato sulle sollecitazioni giunte da alcuni primi cittadini: “Molti sindaci hanno proposto alcuni ospedali dei loro territori, altri invece hanno contestato le scelte fatte sui loro territori. A tutti loro ricordo che l’ammalato è un individuo a cui vanno garantiti il massimo rispetto, la necessaria competenza e cure adeg

uate. E, a proposito di rispetto e cure adeguate, occorre sottolineare che la rianimazione non può essere estesa altrove perché in Basilicata abbiamo carenza di anestesisti, nonostante i tanti avvisi emanati dalle aziende sanitarie. Questa figura professionale, indispensabile per il reparto di rianimazione, è merce rara”.

Il componente del governo regionale, nel suo messaggio, ha fatto un passaggio sui dati, rapportando la situazione lucana a quella della Lombardia: “Noi stiamo lavorando pensando allo scenario più pessimistico, mediante il confronto tra ciò che accade in Lombardia e quello che stiamo vivendo in Basilicata, pur considerando il tasso di popolazione. Tuttavia, dobbiamo ricordare che nella regione del nord si è intervenuti in totale emergenza per contrastare un fenomeno già diffuso, mentre in Basilicata, come nelle altre Regioni del Mezzogiorno d’Italia, stiamo intervenendo già da diversi giorni, mettendo in campo misure restrittive e costringendo i cittadini a stare a casa. I dati diffusi in queste ore sono fisiologici. L’arrivo del Covid-19 nella nostra regione è consequenziale, come lo era il fatto che ci fossero dei casi accertati. Ma sono numeri che non ci devono spaventare perché siamo attrezzati per sconfiggere questa epidemia”. Infine, Leone ha ricordato che permane per i cittadini l’invito a rimanere a casa, così come sono valide tutte le restrizioni indicate nei provvedimenti del presidente Bardi.

30 Visite totali, 30 visite odierne

Categorie: Notizie Basilicata

LATRONICO: BASILICATA, BOLOGNETTIi: UNA DOMANDA AI BENEFATTORI DELL’ENI DELLA SHELL E TOTAL

Basilicatanews - Mer, 18/03/2020 - 19:17

Di Maurizio Bolognetti, Segretario di Radicali Lucani e membro del Consiglio generale del Partito Radicale

Premesso che non è una questione di campanile o peggio di mors tua vita mea, lasciatemi fare una breve considerazione sul rapporto che alcuni grandi player dell’energia hanno con la nostra Basilicata, a partire dall’Eni.

Quella stessa Eni che in Basilicata si è consentita il lusso anche di operare con i serbatoi del Cova bucati, ha avvertito l’urgenza di far sapere, in data 13 marzo, che stanzierà 30 milioni di euro per sostenere il Gemelli di Roma, il Sacco di Milano, il San Matteo di Pavia, il San Donato di Milano e alcune partnershiP, ma non ha avvertito l’urgenza di sostenere la sanità lucana in un momento così difficile.

 Fermo restando le mie opinioni sulla presenza delle attività estrattive che insistono sul nostro territorio, vorrei chiedere ai benefattori della Total, Shell, Eni e chi p

iù ne ha più ne metta, se è questa la considerazione che hanno per la terra che li ospita e che in più occasioni hanno inquinato. Una terra che di tutta evidenza continuano a trattare come colonia. Il tutto, ed è una aggravante, avviene mentre siamo costretti a chiudere il già ridimensionato presidio ospedaliero della Val d’Agri e Moliterno diventa zona rossa.

C’è da aggiungere altro?

Finita l’emergenza son certo che generosamente lor signori torneranno a portarci al mare e a finanziare sagre e tornei di calcetto. Ma di supportare i lucani in questo difficile momento, sostenendo la sanità, manco a parlarne.

Questo segnalo alle testate nazionali che hanno riferito, in data odierna, della generosità Eni.

24 Visite totali, 24 visite odierne

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: PENSIAMO BASILICATA SU CARENZA DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE

Basilicatanews - Mer, 18/03/2020 - 19:08
Emergenza Covid-19, Insieme al personale medico-infermieristico e alla rete della protezione civile, a cui estendiamo il nostro ringraziamento per l’eroica attività che stanno producendo, vanno messi subito in sicurezza anche quei lavoratori che, in questo momento di grave difficoltà, non possono restare a casa perché devono garantire servizi essenziali per la popolazione e quei lavoratori impegnati nei comparti che restano aperti secondo i decreti attualmente in vigore. Questo il contenuto della nota che il manifesto Pensiamo Basilicata ha inviato al presidente della Regione Vito Bardi, alle prefetture di Potenza e Matera e alla Protezione civile, in cui si lamenta la difficoltà di reperimento dei dispositivi di protezione individuale, soprattutto le mascherine, di imprescindibile importanza e giustamente imposti dalle attuali disposizioni.

“Sono tante le persone che affiancano le strutture sanitarie nei servizi di pulizia e di sanificazione, che assistono direttamente le persone più fragili, quelle non autosufficienti, le famiglie, che si occupano della raccolta dei rifiuti e di altri servizi essenziali anche in un momento di forte contrazione delle attività”, continua la nota. “Ad essi si aggiungono tutti quelli che lavorano negli esercizi di erogazione di beni di prima necessità, come farmacie e supermercati, nel settore agroalimentare e in tutti quei comparti produttivi, quali a titolo solo esemplificativo l’erogazione dell’energia e la manutenzione delle infrastrutture, che continuano regolarmente il proprio lavoro. Sono tutte persone che si fanno carico dei bisogni della popolazione anche senza avere tutti gli strumenti di protezione”.
Il manifesto delle associazioni imprenditoriali Pensiamo Basilicata chiede pertanto alle istituzioni e alle autorità pubbliche che tutte le imprese siano messe nella condizione di poter garantire ai lavoratori impossibilitati a restare a casa gli strumenti necessari per poter svolgere in sicurezza la propria attività.

29 Visite totali, 29 visite odierne

Categorie: Notizie Basilicata

Pagine

Please configure this section in the admin page