Notizie Basilicata

Gal Start 2020: 1,6 milioni di euro in cultura e innovazione

Basilicatanet - Ven, 11/01/2019 - 18:37

Il GAL START 2020 apre il 2019 con cultura e industria creativa attraverso un bando pubblico rivolto ai Comuni e ai Parchi dell’Area territoriale “Matera Orientale – Metapontino”, con un impegno finanziario complessivo di quota pubblica e co – finanziamento da parte dei beneficiari  di 1.600.000 euro per una programmazione culturale biennale da realizzarsi nei Comuni dell’Area Leader.
Il Bando hanno dichiarato congiuntamente Leonardo Braico e Vincenzo Santagata rispettivamente, Presidente e Vice Presidente del GAL START 2020, è stato redatto dopo un’attenta e continua concertazione con le amministrazioni locali, con gli operatori culturali, turistici e dello spettacolo che hanno individuato in fase di predisposizione della Strategia un fabbisogno territoriale in termini di programmazione culturale e artistica non occasionale ma continuativa ed in grado di creare nei singoli comuni specifiche offerte di animazione culturale anche in periodi di bassa stagione.
Grazie ad un attento lavoro della struttura tecnica, dell’intero Consiglio di Amministrazione e attraverso un costante confronto con l’Autorità di Gestione del PSR Basilicata 2014 – 2014, l’Avviso Pubblico ha superato i vari adempimenti e iter amministrativi, che in questa programmazione avvengono già in fase di predisposizione, ed ora è finalmente pronto per essere pubblicato.
Con questo bando – ha continuato – Braico, il nuovo GAL da la possibilità ai comuni di intercettare risorse economiche per investire finalmente in cultura al fine di attuare una programmazione culturale biennale in grado di potenziare e diversificare l’offerta culturale intorno a Matera 2019 e per favorire processi organizzativi e di rete con un orizzonte temporale di medio periodo. 
L’ operazione in progress – ha evidenziato – il Direttore del GAL Giuseppe Lalinga attiva la linea di intervento 1 “Progetti Sostenibili di Comunità” denominata “Ultimo Miglio” che intende utilizzare l’occasione di Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, per sensibilizzare le comunità locali ad attivare nuovi progetti che identificano nella cultura e nelle arti un nuovo modello di sviluppo capace di migliorare la qualità della vita nelle aree rurali.  Con l’effetto – ha continuato il Responsabile Tecnico Gianluca Gariuolo – di favorire non solo progetti di animazione ma anche investimenti materiali da realizzare in luoghi o spazi di proprietà pubblica al fine di creare luoghi di produzione, consumo e fruizione artistica – culturale.
Il bando e le altre attività programmate dal GAL START 2020 sono state  illustrate stamattina  durante una partecipata conferenza stampa di presentazione tenutasi a Matera, presso l’Amministrazione Provinciale - Sala della Presidenza -  alla presenza, oltre che degli organi di stampa anche dei sindaci, del consiglio d'amministrazione del Gal START2020.
Tutta la documentazione relativa all’Avviso Pubblico – con i relativi allegati-  sarà consultabile a partire dal 18 gennaio sul sito web www.start2020.it e sul portale regionale www.basilicatapsr.it.








Categorie: Notizie Basilicata

Pignola, al via XXIV edizione de “L’Altra Faccia di Penelope”

Basilicatanet - Ven, 11/01/2019 - 18:35
Pubblicati sul sito www.prolocoilportale.it la scheda per la partecipazione alla XXIV edizione de “L’Altra Faccia di Penelope”. A comunicarlo in una nota la Presidente della Pro Loco Circolo Culturale “Il Portale” di Pignola, Loredana Albano. Il termine per presentare la domanda di partecipazione, è 11 Febbraio 2019. La mostra è il filo conduttore della manifestazione che, come ogni anno si svolgerà l’otto Marzo. Manufatti, oggetti creati dall’inventiva, dalle abilità delle donne provenienti dalla Basilicata e dalle Regioni limitrofe. Decorazioni di vetri, specchi, bigiotteria di antica evocazione; ceramiche e sculture, dipinti, design e styling, patchwork, accanto ai tradizionali merletti ricami e uncinetti. 
Categorie: Notizie Basilicata

Braia: Agricoltura biologica, risultato fondamentale per la Basili

Basilicatanet - Ven, 11/01/2019 - 17:11

“Un risultato fondamentale per il futuro della cerealicoltura per la Basilicata sul tema delle rotazioni colturali da adottare nelle aziende biologiche. Dopo la deroga ottenuta dalla Sicilia, giunge anche la buona notizia per il comparto cerealicolo e dei legumi bio della nostra regione. Abbiamo, infatti, ottenuto il parere favorevole del Mipaaft, relativamente agli ambiti territoriali a vocazione cerealicola nei quali la Basilicata può adottare la deroga, da noi ufficialmente richiesta, e attuare la rotazione quadriennale con non meno di tre specie differenti, almeno una delle quali leguminosa. A sostegno dell’agricoltura biologica, la Regione Basilicata, ha investito oltre 87 milioni di euro attraverso il PSR 2014-2020. ”
Lo rende noto l’Assessore alle Politiche Agricole e Forestali.
"Abbiamo richiesto e ottenuto - prosegue l’Assessore Braia - che i nostri agricoltori possano ricorrere a due differenti rotazioni sempre coerenti con i regolamenti europei che prevedono che in regioni caratterizzate da particolari condizioni, quali la Basilicata, si possa derogare ad avvicendamenti colturali erbacei idonei all’ambiente pedoclimatico dell’agricoltura biologica.
Ringrazio il dirigente Ermanno Pennacchio e i funzionari dell’ufficio Fitosanitario che, in sinergia e con il sostegno dell’Alsia che ha curato la relazione tecnica, hanno lavorato per ottenere questo importante risultato. Una buona dimostrazione di competenza e collaborazione istituzionale messa al servizio del comparto agricolo lucano.
I nostri agricoltori sanno bene che nelle sei zone pedoclimatiche della Basilicata (Ionica, Bradanica, Appenninica settentrionale, Appenninica Nord occidentale e Sud occidentale, Tirrenica) il clima influenza il tipo di agricoltura, in particolare nelle aree interne e non irrigue. La cerealicoltura lucana, incentrata soprattutto sul frumento duro, continua a rappresentare un comparto strategico occupando un quarto della superficie agricola utilizzabile regionale. Da una decina di anni, il modello colturale che vede la rotazione biennale in avvicendamento con le leguminose da granella o da sovescio e/o foraggere nelle aree a presenza di allevamenti zootecnici, rappresenta un ottimo e consolidato modello di sviluppo e crescita del settore che sta dando già buoni risultati.
La normativa attuale sarebbe risultata quindi particolarmente stringente e penalizzante per i produttori lucani in regime di biologico. Nei territori agricoli di Basilicata è, inoltre, fondamentale anche assicurare la presenza dell’uomo nelle aree interne ed evitare il fenomeno dell’abbandono delle aziende agricole oltre che per il prezioso contributo che i nostri agricoltori offrono al miglioramento della qualità dell’ambiente e per il contenimento dei fenomeni di dissesto idrogeologico.
L’avvicendamento proposto dalla Regione Basilicata e approvato in deroga dal MIPAAFT - conclude l'Assessore Braia - consente pertanto di applicare una rotazione quadriennale con almeno tre colture diverse che garantiscono l’equilibrio degli elementi del terreno e il contenimento delle infestanti. Dal punto di vista economico le aziende possono così continuare ad assicurare sul mercato la presenza della produzione di frumento duro biologico di Basilicata e contestualmente alimentare e continuare a sviluppare la filiera dei legumi biologici e rispondere alla crescente domanda da parte dei consumatori che sempre più apprezzano oggi i prodotti della nostra regione e della vicina Puglia, con la quale condividiamo l’IGP della lenticchia di Altamura, prodotta per il 60% in territorio lucano.”








Categorie: Notizie Basilicata

LICEO "WALTER GROPIUS" POTENZA, DOMANI E DOMENICA OPEN DAY

Basilicatanet - Ven, 11/01/2019 - 17:08
Nelle giornate di sabato 12 e domenica 13 gennaio prossimi, dalle ore 15,30 alle 18,30 si terrà l’Open Day del Liceo Statale Artistico, Musicale e Coreutico “W. Gropius”. In queste stesse date è stato istituito anche un Info Point, attivo dalle ore 9,30 alle ore 12,30 e dalle 15,30 alle ore 18,30, per fornire tutte le informazioni di     dettaglio e per acquisire le iscrizioni degli alunni. L’iniziativa verrà replicata nelle successive domeniche: il 19 e il 20, il 26 e il 27 gennaio 2019. Dopo l’inaugurazione e il saluto del Dirigente Scolastico, Professor Paolo Malinconico, il programma prevede spettacoli di danza, esibizioni musicali, nonché visite guidate ai laboratori e alle aule. L’iniziativa s’inserisce nel contesto delle attività divulgative e di comunicazione del liceo potentino che intende meglio radicarsi nel tessuto socio-culturale cittadino e provinciale. In questo senso, l’Open Day costituisce un momento di massima apertura al territorio, che consente di far conoscere meglio all’esterno le varie e articolate attività didattiche svolte dalla scuola. Il Liceo Statale “Walter Gropius” si propone come scuola all’avanguardia, in grado di costituire un ponte innovativo verso l’occupazione.  “Coltiviamo talenti” recita l’accattivante locandina del “Gropius”.
Categorie: Notizie Basilicata

Mezzogiorno: Margiotta (PD), da Libero campagna diffamatoria

Basilicatanet - Ven, 11/01/2019 - 16:45
Il titolo di oggi di Libero, l'organo che distribuisce le veline della Lega, è l'ultimo tassello della campagna diffamatoria, violenta e volgare contro il Mezzogiorno avviata ormai da molti mesi dal quotidiano. Per fortuna Di Maio, sempre appiattito e subalterno alle posizioni dell'alleato, ha avuto un sussulto di dignità, mostrando uno sdegno di facciata che, tuttavia, non basta a risolvere il problema. I titoli dei giornali fanno male, ma le misure che tolgono risorse al Sud per darle al Nord fanno peggio". Lo dice il senatore lucano del Pd Salvatore MARGIOTTA. Nei prossimi giorni - prosegue MARGIOTTA - vorremmo che Di Maio mostrasse la stessa durezza nei confronti del provvedimento sull'autonomia che metterà definitivamente in ginocchio il Mezzogiorno".
Categorie: Notizie Basilicata

TRIVELLE, INTERVENGONO LIUZZI E CILLIS (M5S)

Basilicatanet - Ven, 11/01/2019 - 16:42
“Le posizioni di Salvini e di alcuni esponenti della Lega sull'emendamento M5S che blocca i 36 permessi di ricerca sono alquanto spiazzanti. E’ incomprensibile come si possa essere contro le ricerche petrolifere solo quando queste sono vicine alla costa: non si può essere contro le estrazioni a miglia alterne”, così in una nota congiunta i parlamentari M5S Mirella Liuzzi e Luciano Cillis in merito alla questione trivellazioni offshore.
“Inoltre il petrolio, contrariamente a quanto sostenuto, non viene utilizzato per il fabbisogno nazionale. I combustibili una volta estratti, infatti, diventano di proprietà delle compagnie petrolifere che rivendono i barili alla borsa internazionale” continuano i deputati lucani.
“Ci chiediamo come possano restare in silenzio i vari dirigenti lucani leghisti di fronte a queste dichiarazioni dei loro vertici. Non possiamo permettere che si faccia la stessa politica del PD in campo energetico, per questo ci piacerebbe leggere una forte presa di posizione da parte del senatore leghista lucano Pasquale Pepe, ma anche di tutti i dirigenti leghisti lucani e pugliesi: l'emendamento presentato al dl semplificazioni deve essere votato per il bene dei nostri territori”, concludono.





Categorie: Notizie Basilicata

Matera 2019 a Plovdiv con istituzioni e orchestra Montescaglioso

Basilicatanet - Ven, 11/01/2019 - 16:41

In occasione della Cerimonia inaugurale di Plovdiv 2019 in programma questo fine settimana, Matera 2019  sarà rappresentata  artisticamente dall'Orchestra di fiati "Rocco D'Ambrosio" di Montescaglioso in qualità di "official artist". Dal punto di vista istituzionale, invece, saranno presenti il segretario generale della Fondazione Matera Basilicata 2019, Giovanni Oliva, la manager Sviluppo e Relazioni, Rossella Tarantino, e Francesco Caldarola della stessa area.  Mentre il Comune di Matera sarà rappresentato dal presidente del Consiglio comunale, Angelo Tortorelli, dal vice sindaco, Giuseppe Tragni e dall'assessore alla Cultura, Giampaolo D'Andrea. Sarà presente anche il sindaco di Montescaglioso, Vincenzo Zito.
Intanto sono già presenti a Plovdiv alcuni volontari della Fondazione Matera – Basilicata 2019. Si tratta di Mariangela Caruso, Francesco Di Lecce e Simona Mongelli.  Sono nella città bulgara dal 9 gennaio e si fermeranno fino al 14 per aiutare l'organizzazione della cerimonia inaugurale. Stessa cosa faranno tre volontari di Plovdiv che arriveranno a Matera il 16 gennaio e si fermeranno fino al 21 per sostenere l'organizzazione della cerimonia di apertura di Matera 2019.
Inoltre per le giornate del 18, 19 e 20 hanno aderito al gruppo dei volontari di Matera 2019 anche 4 studenti francesi del Lycee Couperin Fontainebleau i quali hanno creato questa collaborazione con alcuni studenti del ITCG Loperfido di Matera. Si aggiungeranno a due signore francesi che spontaneamente sono venute appositamente a Matera per aderire al team dei volontari. Infine la prossima settimana arriveranno una volontaria dalla Spagna e una dalla Bulgaria che si fermeranno a Matera per un anno nell'ambito del circuito Sve, il Servizio volontario europeo.
L'Orchestra di fiati "Rocco D'Ambrosio" di Montescaglioso, diretta dal Maestro Giovanni Pompeo, sarà composta da 40 eccellenti musicisti e si esibirà domani sera, 12 gennaio alle 17 sul palco allestito in Stefan Stambolov Square per il programma di apertura di Plovdiv 2019.
Dopo i concerti con il trombettista Paolo Fresu nell'Abbazia San Michele Arcangelo di Montescaglioso e con il cantautore Max Gazzè, nel Parco del Castello di Matera voluto dalla Fondazione Matera-Basilicata2019, la formazione questa volta si esibirà davanti al pubblico bulgaro, in occasione delle giornate di apertura dell'anno da Capitale europea della cultura di Plovdiv. Diretta dal Maestro Pompeo, l'orchestra eseguirà brani tipici del repertorio: di Giuseppe Verdi l'Aida e Il Nabucco, di Rossini La Gazza Landra e Guglielmo Tell, di Puccini Nessun dorma tratta da Turandot oltre alle marce composte dai Maestri Damiano D'Ambrosio e Agostino Panico insieme a quelle di Abbate, Orsomando e Piantoni.
"Il concerto a Plovdiv dell'Orchestra "D'Ambrosio" – ha detto il Maestro Pompeo - mi riempie di orgoglio in quanto giunge dopo i concerti evento con Paolo Fresu e Max Gazzè, e come esito prestigioso del lavoro che stiamo portando avanti da qualche anno per la salvaguardia e la valorizzazione delle formazioni di fiati del Mezzogiorno, un unicum a livello mondiale. Non per nulla anche il Maestro Riccardo Muti, fra le altre cose, da anni lancia appelli in tal senso. Per questo eseguiremo a Plovidv brani tipici del repertorio, proponendo brani di Verdi, Rossini e Puccini ma anche marce composte dai Maestri Damiano D'Ambrosio e Agostino Panico insieme a quelle di Abbate, Orsomando, Piantoni".
Categorie: Notizie Basilicata

Comune Pz: Trasporto locale, nota dei consiglieri di maggioranza

Basilicatanet - Ven, 11/01/2019 - 16:05
Sul trasporto locale i consiglieri comunali di maggioranza hanno emesso la seguente nota: "L'Amministrazione De Luca, e la maggioranza consiliare che lo sostiene, hanno dovuto affrontare nel corso della consiliatura problematiche importanti per la collettività e tra queste sicuramente il Trasporto pubblico locale. Il servizio ha subito un ridimensionamento passando dal costo di circa 16 milioni di euro agli attuali 7 milioni con ovvie ripercussioni sulla qualita dello stesso. Il servizio e' comunque continuamente monitorato per correggere storture e criticità oggettive che vengono lamentate dagli utenti e dai consiglieri. Sappiano i nostri concittadini che e' da tempo in corso una attività di controllo per verificare l'efficienza di un servizio importante per la collettivita'. L'attività di controllo e' stata confermata in una riunione di maggioranza che si e' tenuta nella giornata di ieri. E' intenzione del Sindaco e di questa maggioranza consiliare andare fino in fondo nella attività di accertamento degli inadempimenti denunciati e di verifica delle responsabilità".
Categorie: Notizie Basilicata

Distretto Turismo “Terre di Aristeo” aderisce a città vino

Basilicatanet - Ven, 11/01/2019 - 14:56
Il Progetto dell’Associazione Distretto di Turismo Rurale “Le Terre di Aristeo” si arricchisce di una nuova importante partnership. E’ l’associazione lucana Città del Vino - a cui fanno capo i Comuni di Acerenza, Barile, Ginestra, Lavello, Maschito, Rapolla, Rionero, Ripacandida, Roccanova , Venosa, Viggiano - che in occasione dell’ultimo Consiglio Nazionale dell’organismo rappresentativo delle Città del Vino ha deciso l’adesione per contribuire alla creazione e all’ampliamento di un sistema enoturistico integrato e di una nuova accoglienza di qualità. Il Protocollo di Intesa firmato il 29 luglio 2018 dalla Regione Basilicata e dall’Associazione Distretto di Turismo Rurale “Le Terre di Aristeo” - si legge in un comunicato di Confartigianato Potenza - ha segnato l’avvio di una serie di proposte per lo sviluppo delle Comunità Turistiche Integrate di Basilicata. Un accordo importante per la realizzazione di progetti pilota attraverso il modello del distretto di cui alla legge 106/2014, considerato come innovativa modalità di governance territoriale. Si tratta di un nuovo sistema pubblico economico-sociale di gestione decentrata, nell’ambito del quale la partecipazione dei privati ai processi di programmazione e gestione degli interessi collettivi è ritenuta essenziale quanto l’impegno delle istituzioni e di tutti gli attori presenti sul territorio. Solo con queste premesse le soluzioni condivise nell’ambito del protocollo potranno infatti essere garanzia di prospettive occupazione per i giovani, di progetti di animazione e apprendimento e di nuove forme di collaborazione tra pubblico e privato finalizzate a potenziare l’offerta del turismo culturale, museale, cinematografico e dei beni materiali e immateriali su scala internazionale cogliendo a pieno le opportunità generabili da Matera, capitale della cultura europea 2019. Elementi strategici saranno l’ambiente e il territorio come grande ed unitario attrattore; la cultura e la formazione, per tutti, come necessità presupposta ed indispensabile per il successo di tutto il progetto e per la crescita delle comunità territoriali; l’immigrazione come obiettivo primario per far tornare a vivere i Comuni della Basilicata; l’internazionalizzazione come opzione strategica di collocazione del territorio nel mercato e nella società multietnica; l’inclusione sociale e la programmazione partecipata quali condizioni necessarie per la formulazione di politiche pubbliche condivise e caratterizzate da criteri di trasparenza, funzionalità, efficacia ed economicità dell’azione amministrativa; l’adeguamento e la messa in sicurezza delle vie di comunicazione interne e di accesso alle aree quali condizioni indispensabili per la fruizione dei territori. Particolare attenzione e sostegno è riservato alla realizzazione della “Comunità Turistica” quale strumento identitario, dal punto di vista ambientale, culturale, energetico e antropologico, di una o più comunità locali nelle sue diverse espressioni (civili, economiche, sociali, istituzionali, ecc). Tra le attività previste: la realizzazione di uno specifico programma di informazione, animazione e formazione attraverso poli formativi e l’istituzione di un Istituto Tecnico Superiore per il Turismo Rurale, la realizzazione del “Festival Internazionale della Città Futura” come grande attrattore internazionale e punto di riferimento permanente di rappresentazione ed articolazione cronologica delle manifestazioni culturali, cinematografiche e promozionali dei Territori del Distretto e la realizzazione di un ecosistema digitale per il turismo, specialmente per quello esperienziale.

Categorie: Notizie Basilicata

Trasporti, Tavella (Filt-Cgil) su vicenda autobus “Euro Zero”

Basilicatanet - Ven, 11/01/2019 - 14:51
“Lunedì 14 gennaio l’assessore regionale alle Infrastrutture e ai trasporti Carmine Castelgrande incontrerà le organizzazioni sindacali per esporre le note difficoltà del trasporto pubblico regionale a seguito del mancato acquisto degli autobus euro zero. Una vicenda incomprensibile che rischia di determinare danni notevoli all’utenza e ai lavoratori”. È quanto dichiara il segretario generale Filt Cgil Basilicata Franco Tavella. “La Regione Basilicata - prosegue - corre ai ripari fissando un ultimatum dell’ultimo miglio, aspettando la scadenza di gennaio per una legge che imponeva da due anni l’acquisto di autobus. Forse è il caso che la Regione faccia chiarezza e ci dica dove sono le responsabilità: chi ha permesso tutto ciò? Quali atti sono stati compiuti per mettere in mora le aziende? Perché si fanno le riunioni a porte chiuse senza coinvolgere i lavoratori e le loro rappresentanze? Non dimentichi Cotrab e non dimentichi la Regione - continua Tavella - che nel mentre si continua a balbettare sulle decisioni, moltissimi lavoratori sono senza stipendio, non è stata erogata la tredicesima e vantano crediti su versamenti contributivi. Questi ultimi elementi - conclude - per noi saranno la priorità dello sciopero proclamato a livello nazionale per il prossimo 21 gennaio e saranno la priorità dell’incontro di lunedì. Il salario e i diritti dei lavoratori non possano essere un elemento di dettaglio quando si discute di altro a porte chiuse”.

Categorie: Notizie Basilicata

Claps (Fdi di Avigliano) su strada frazione Pantani

Basilicatanet - Ven, 11/01/2019 - 14:48
“Sono trascorsi due anni dalla chiusura della strada comunale che dal Borgo Coviello porta a contrada Pantani, una popolosa frazione nelle immediate vicinanze del centro di Avigliano. A rendere impercorribile la strada fu un evento franoso accompagnato da uno smottamento di terreno. Allora denunciammo l’accaduto invocando un tempestivo intervento dell’Amministrazione Comunale, che allora si limitò solamente a transennare la strada e collocare dei blocchi di cemento per arginare temporaneamente l’evento franoso”. Lo sostiene in una nota Vincenzo Claps, Portavoce cittadino di Fratelli d’Italia Città di Avigliano. “In due anni - prosegue - non è stato fatto praticamente nulla, nonostante sollecitazioni e reclami, oggi la storia si ripete e la strada è divenuta nuovamente impercorribile a causa di pesanti riversamenti di fango sulla carreggiata. È l’ennesimo caso di indifferenza da parte dell’Amministrazione Comunale, che in tutto questo tempo si letteralmente dimenticata di intervenire su quel tratto di strada, causando notevoli disservizi ai residenti della frazione Pantani e a tutta l’utenza di San Cataldo e Serra di Pepe che quotidianamente percorrono quella strada. Ci auguriamo che l’Amministrazione Comunale non esca fuori con le solite scuse della carenza di fondi, perché francamente non ci crede più nessuno. È assurdo e paradossale che un Comune come Avigliano, in più di due anni, non riesca a programmare ed effettuare un intervento su qualche decina di metri di strada comunale. Oggi, come due anni fa, il problema è semplicemente di buona volontà ed attenzione verso le questioni del territorio; ma è evidentemente che è proprio l’interesse e la volontà politica che mancano”.
 
Categorie: Notizie Basilicata

Cciaa Basilicata, completato organigramma con vicepresidenti

Basilicatanet - Ven, 11/01/2019 - 14:45
 La Camera di Commercio della Basilicata ha completato il suo organigramma con l’elezione, da parte della Giunta, del vicepresidente vicario nella persona di Piergiorgio Quarto (in rappresentanza del mondo dell’agricoltura), e del vicepresidente nella persona di Antonio Miele (espressione del comparto dell’artigianato). L’elezione - è specificato in una nota - è avvenuta all’unanimità.

Categorie: Notizie Basilicata

Braia: “Animazione culturale nelle aree rurali, grande occasione”

Basilicatanet - Ven, 11/01/2019 - 14:30
“Puntare sulle risorse naturali e sulle professioni artistico-culturali locali per animare le aree rurali, introducendo nuovi processi e tecnologie, integrando la programmazione di Matera 2019 e coordinandola con quella del territorio materano e del metapontino”. Lo ha dichiarato l’Assessore alle Politiche Agricole e Forestali, Luca Braia intervenendo alla presentazione del bando del GAL START2020 a Matera. “Il nostro plauso - prosegue Braia - all’iniziativa messa in campo con il bando “UltimoMiglio” del GAL Start2020 che finanzierà, per complessivi 1,6 milioni di euro, progetti di valorizzazione, promozione e fruizione del patrimonio agro-silvo ambientale, storico e culturale, in linea con gli orientamenti e gli obiettivi dati dal Dipartimento Agricoltura. Con l’auspicio che vengano ora messe in atto coordinamento e sinergie anche nelle progettualità che saranno candidate. Con la task force dipartimentale che segue il finanziamento del Psr Basilicata 2014/2020 ai Leader sarò promotore nelle prossime settimane di un incontro con i GAL costituiti, Fondazione Matera 2019, APT per immaginare percorsi di valorizzazione comune su tutto il territorio. Ai GAL l’importante ruolo di coordinamento per dare complementarietà di azione anche nei calendari da offrire ai turisti, alle comunità, agli abitanti culturali, anche temporanei, che si accingono a visitare la Basilicata tutta nel 2019 e oltre. Esprimo soddisfazione perché si arriva al bando attraverso una modalità operativa di sinergia e ascolto, con cui sono state recepite le esigenze di un territorio espresse da comuni e operatori culturali, turistici e dello spettacolo per andare nella direzione della programmazione culturale e artistica non occasionale anche in periodi di bassa stagione. Con le iniziative di cultura e arte - conclude l’Assessore Braia - progetti finanziabili all’80% e fino a 100mila euro dal bando del GAL, inserite in una programmazione biennale che potenzia e diversifica l’offerta di Matera 2019, abbiamo lo strumento per favorire processi sostenibili e reti, sensibilizzando le comunità locali a partecipare per migliorare la qualità della vita nelle aree rurali sia attraverso la vera e propria animazione culturale ma anche con investimenti materiali per luoghi pubblici trasformandoli in spazi dove si potrà, anche in futuro produrre, consumare e fruire iniziative artistiche e culturali”.



Categorie: Notizie Basilicata

A Chiaromonte concerto dell’ensamble “Hathor Plectrum Quartet”

Basilicatanet - Ven, 11/01/2019 - 13:02
Un ricco e variegato repertorio composto da sonate barocche, opere ottocentesche della scuola strumentale italiana e tedesca, fino alla musica moderna e contemporanea, senza tralasciare le pagine più belle della letteratura della cultura partenopea. È quanto propone l’ensamble “Hathor Plectrum Quartet” che domenica 13 gennaio, alle ore 18 terrà un concerto, promosso dall’amministrazione comunale di Chiaromonte, nella chiesa madre di “San Giovanni Battista”.
Il quartetto, unica formazione stabile nel suo genere in Puglia, nasce nel 2007 ed è formato da Antonio Schiavone (mandolino), Roberto Bascià (mandolino), Fulvio S. D'Abramo (mandòla) e Vito Mannarini (chitarra), maestri diplomati presso il Conservatorio "Niccolò Piccinni" di Bari.
Negli anni l'ensamble si è imposto per originalità, ricerca appropriata e scrittura coerente con gli strumenti, partecipando a prestigiose stagioni concertistiche italiane, nell'ambito delle quali ha riscosso unanimi consensi di pubblico e critica, anche grazie all'insolita combinazione strumentale proposta.
Diversa e varia anche l’attività all’estero, unitamente a lezioni presso le Università dei Paesi esteri interessati. Vanta, inoltre, collaborazioni con Antonella Ruggiero, Patty Pravo e Antonio Maggio. Spesso l’HPQ è invitato a tenere concerti e lezioni nelle scuole, anche sulla storia e l'iconografia del mandolino e nel 2010 ha pubblicato il suo primo cd.
Il 2018 ha visto la consacrazione del quartetto in un tour che ha toccato Germania, Croazia e Brasile, in collaborazione con Puglia Sound. Per quest’anno è in fase di organizzazione un tour che toccherà il Regno del Bahrain e l’Angola.

bas 02
Categorie: Notizie Basilicata

Ferrosud, Fim e Uilm: convocare tavolo ministeriale

Basilicatanet - Ven, 11/01/2019 - 12:59
“Ad oggi le informazioni sono ancora più confuse dopo l’udienza presso il Tribunale di Arezzo del 9 gennaio 2019; questa incertezza – si legge in un comunicato congiunto Fim e Uilm -  continua e aggrava tutta la situazione dello stabilimento Ferrosud. Ad oggi inoltre il calo di lavoro è sempre più consistente e nelle prossime settimane, come annunciato più volte da Ferrosud, il lavoro terminerà definitivamente.
Bisogna immediatamente convocare il tavolo ministeriale per porre in essere una situazione definitiva di tale vertenza e nel contempo stabilire come si affronta questo imminente problema di fine graduale delle produzioni.
Nelle prossime ore saranno convocate le assemblee all’interno dello stabilimento per condividere e intraprendere tutte le azioni sindacali affinché si arrivi ad una definizione certa della vertenza Ferrosud”.

bas 02
Categorie: Notizie Basilicata

Comune Pz: Violenza verbale sui social, Sindaco invita a vigilare

Basilicatanet - Ven, 11/01/2019 - 12:36
“Anche in occasione delle avverse condizioni meteorologiche registratesi a Potenza in questi ultimi giorni, ho dovuto constatare con amarezza il livello infimo di molti dei commenti e dei messaggi privati indirizzati all’Amministrazione comunale e alla mia persona attraverso i canali informativi ufficiali dell’Ente”, così il sindaco Dario De Luca interviene a margine di quanto verificatosi a seguito delle comunicazioni diramate riguardo ai provvedimenti adottati dal Comune. In particolare, rispetto alla decisione di chiusura delle scuole causa neve per il solo giorno 10 gennaio, “abbiamo ricevuto un numero notevole di commenti, pubblici ai diversi post su Facebook, e privati attraverso Messanger, di una violenza verbale inaudita, anche considerando che, nella quasi totalità dei casi, si tratta di studenti giovani e giovanissimi. Senza entrare nel merito di chi usa profili falsi, altro particolare del quale comunque tener conto, ritengo che tali comportamenti deplorevoli debbano interrogarci come Amministratori, cittadini, genitori, docenti, dirigenti scolastici, componenti a vario titolo delle diverse agenzie educative presenti sul territorio. Sarebbe bello che in tutte le famiglie, in tutte le scuole, in tutti i luoghi nei quali i nostri figli vivono, crescono, si confrontano, si rileggessero gli ultimi post pubblicati sul profilo Facebook del Comune, i relativi commenti e i consensi che i commenti stessi hanno ricevuto e ricevono. Oltre al turpiloquio, alle gravi offese, al modo greve e inopportuno di rivolgersi e rapportarsi a un’Istituzione e ai suoi rappresentanti, indicativo anche il ricorso a bestemmie, a un linguaggio da trivio, a una illogicità di ragionamenti che ragionamenti non sono e che, soprattutto se rapportati alla giovane o giovanissima età di chi li adotta, denotano uno scarso, quando non assente, senso civico, preoccupanti manifestazioni d’odio, incapacità di moderazione del proprio sentire, del proprio comunicare, del proprio socializzare. Decisioni come quella della chiusura delle scuole, sono frutto della collaborazione sinergica di più Istituzioni e più persone, che esaminano diversi parametri, analizzano le diverse possibilità, verificano tutte le diverse opzioni. Come tutte le scelte sono opinabili e soggette a discrezionalità, se pur minima, e possibili errori, non per questo autorizzano al vero e proprio linciaggio mediatico, alla gogna ‘social’, agli oltraggi vandalici che anche negli ultimi giorni siamo stati costretti a subire. Rivolgo il mio appello a genitori, docenti, educatori, affinché, ognuno per quanto di propria competenza, facciano del rispetto un punto fermo e individuino l’offesa altrui come un disagio da affrontare e non come una pratica da ignorare”.

bas 02
Categorie: Notizie Basilicata

Fials su vertenza Aias

Basilicatanet - Ven, 11/01/2019 - 12:12
La Fials di Potenza accoglie con soddisfazione le disponibilità espresse da Asp e Regione nel recente incontro per  trovare rapide soluzioni alla vertenza Aias. Queste soluzioni - commentano il segretario regionale  Luciana Bellitti e Angela Lavalle della segreteria provinciale  - dovranno garantire le risorse economiche dovute per le prestazioni regolarmente autorizzate ed erogate. E' difficile però dire se in questo modo di agire ci sia più arroganza o più irresponsabilità", ma accettiamo le buone intenzioni per far pace con il passato e saldare debiti economici e morali.
L'immobilismo della politica è stato determinante nell'aggravamento della crisi dell'Aias. La Fials ne ha sempre denunciato le responsabilità sostenendo le giuste rivendicazioni dei dipendenti. Ora i lavoratori dell’Aias di Potenza sono stanchi di parole vuote ed è arrivato il tempo che la politica   agisca con azioni concrete per garantire il futuro produttivo dell’Aias di Potenza
Per Bellitti cadono nel vuoto le continue illazioni espresse da alcuni sindacati che mostrano scarsa coerenza. Dopo aver accusato l’Aias di incapacità organizzativa e gestionale e aver perso la memoria della natura vitale dei vecchi accordi per la tenuta dell'Aias, oggi finalmente ci si siede ad un unico tavolo alla ricerca di reali soluzioni.
"Non crediamo - commenta il segretario regionale della Fials - che si siano tutti ricreduti. La svolta è il frutto dei contenziosi avviati dall’Aias e notificati alle Istituzioni interessate. Dietro ci sono anni di tavoli e trattative, promesse di interventi e soluzioni: mai un’azione concreta per rendere giustizia e dignità sia ai lavoratori dell’AIAS, costretti dopo anni di dedizione ad affrontare questa drammatica crisi, col rischio di perdere il lavoro sia, soprattutto, agli utenti disabili e alle loro famiglie".
La crisi è iniziata con un piano di rilancio nel 2010 concordato tra Regione Sindacati e Aias. Gli investimenti richiesti sono stati puntualmente realizzati dall’Aias di Potenza ma le risposte sono arrivate dopo anni di discussione. "Ora - conclude Bellitti - siamo arrivati alla fine della corsa: o la politica Lucana dà riposte concrete per la tenuta dei livelli occupazionali o si rischia concretamente di perdere posti di lavoro".

bas 02
Categorie: Notizie Basilicata

Musma: nel 2018 aumentano visitatori e offerta culturale

Basilicatanet - Ven, 11/01/2019 - 12:09
“Un anno di crescita, il 2018 del Musma, tanto nel numero dei visitatori quanto nell’offerta culturale. Numerose si sono succedute le proposte della cooperativa Synchronos, gestore del sito, nel corso dei mesi: dall’arrivo di nuove donazioni ai concerti serali, dalla grande mostra di Aurelio Amendola all’attivazione di prestigiose collaborazioni, al consolidamento delle collaborazioni storiche”. È quanto si legge in un comunicato stampa.
“I visitatori per l’anno 2018 sono stati 14200, oltre il 15% in più rispetto al 2017. Maggio e agosto si confermano i mesi con il maggior numero di presenze, e, per l’anno appena trascorso, si rafforza il nuovo trend del turismo autunnale con una cospicua impennata percentuale nei mesi di settembre, ottobre e novembre: il 35% in più del 2017.
Due nuovi lavori, di ampio respiro internazionale, hanno trovato posto negli ipogei di Palazzo Pomarici: Cerebrale di Agnese Purgatorio, opera legata al complesso linguaggio artistico dell’artista barese e, nel contempo, di stringente attualità, poiché celebrazione delle donne Yazide, minoranza del Kurdistan iraqueno massacrata e perseguitata dall’Isis. La seconda opera, allestita negli spazi rupestri, è stata Just one damn thing after the other_site specific in Ipogeo degli Afterall, progetto dal pregnante significato concettuale, entrato perfettamente in simbiosi con il secondo ipogeo del Musma.
Il fotografo, gli artisti, le opere, la grande mostra che ha attraversato il 2018, ha coinvolto 25 sculture del nucleo storico della collezione del Musma, vista con lo sguardo di uno dei fotografi d’arte più famosi al mondo: Aurelio Amendola.
La visione – alla base dell’operato di Synchronos - di un museo come luogo di sperimentazione, di studio e di ricerca si è concretizzata in due fondamentali iniziative: ad aprile, nell’apertura di un cantiere di restauro accessibile al pubblico in collaborazione con la Cbc di Roma, mentre il 12 novembre 2018 è stato siglato un accordo di collaborazione tra l’Istituto Centrale del restauro nella sua sede di Matera, la Fondazione Zetema e la società Synchronos per la realizzazione di indagini diagnostiche, studi e attività di conservazione e restauro su un gruppo di opere del Museo.
I suggestivi spazi di palazzo Pomarici – prosegue la nota – hanno ospitato due importanti concerti: a marzo quello della cantautrice Cristina Donà, in collaborazione con la Fondazione Francesca Divella, e, ad ottobre, il Dramma di Didone, evento conclusivo dello storico Festival Duni.
Si rafforza, inoltre, la presenza del Musma in Amaci, l’Associazione dei Musei d’Arte contemporanea italiani: dal 13 ottobre al 13 novembre 2018, la sala 1 di Palazzo Pomarici ha ospitato l’immagine guida della XIV Giornata del Contemporaneo: Medusa di Marcello Maloberti, recentemente premiato da Artribune come miglior artista affermato del 2018, per i suoi “progetti importanti e di altissima qualità”
Si conferma, quindi, vincente, le gestione della cooperativa Synchronos che, dal 2011, anno del suo arrivo al Musma, ha visto un aumento dei visitatori dell’87%. Risultato premiato dalla Fondazione Zetema di Matera che, ormai da due anni, ha assegnato a Synchronos anche la gestione della Cripta del peccato Originale e de La Casa di Ortega.
La rigorosa e fruttuosa conduzione dei tre siti culturali ha consentito, oltre che la progettazione e realizzazione di mostre ed eventi, l’assunzione di tre nuove figure professionali”.

 
Categorie: Notizie Basilicata

Decesso neonato San Carlo Potenza, attivata commissione interna

Basilicatanet - Gio, 10/01/2019 - 20:13
“In riferimento al decesso di un neonato avvenuto lo scorso 9 gennaio 2019 presso l'Unità di Terapia Intensiva Neonatale dell'Azienda Ospedaliera San Carlo, la Direzione Generale, esprimendo preliminarmente la propria vicinanza e solidarietà ai genitori per l'accaduto, informa che, al fine di poter chiarire e verificare le procedure clinico-assistenziali seguite, ha tempestivamente attivato una commissione interna i cui esiti saranno trasmessi alle autorità competenti”. Lo comunica in una nota l’Azienda ospedaliera regionale San Carlo di Potenza. La Commissione è così composta: Dott. Alfonso Chiacchio (Direttore U.O.C. Ostetricia e Ginecologia P.O. Melfi); Dott. Nicola Di Lascio (Direttore U.O.C. Pediatria P.O. Lagonegro); Dott.ssa Angela Pia Bellettieri (Responsabile S.S.D. Qualità, Risk Management e Accreditamento); Dott. Mario G. Greco (Direttore f.f. U.O.C. Medicina Legale). 
  
Categorie: Notizie Basilicata

La Regione darà piena esecuzione a sentenza Tar Basilicata

Basilicatanet - Gio, 10/01/2019 - 18:51
La Regione Basilicata, letta in modo informale, la pronuncia del TAR Basilicata che ha accolto il ricorso 523/18, prende atto di quanto deciso ed esprime la propria volontà di darle piena esecuzione.
L’indizione dell’elezione per il rinnovo del Consiglio Regionale e del Presidente della Giunta era stata indicata in coincidenza con il voto per il Parlamento Europeo in ossequio a principi di pubblico risparmio e di concentrazione del momento elettorale, nella convinzione, suffragata da autorevoli pareri, che la normativa nazionale di riferimento fosse non solo suscettibile di applicazione a livello regionale, ma che questa fosse dovuta.
Il diverso assunto del TAR, che ha ritenuto di attribuire valore di norma cornice alla L. 165/04 e non anche al D.L. 98/11, anche oltre il richiamo ricettizio della prima e non del secondo nella normativa elettorale regionale, rende ora doveroso indire le elezioni regionali nei termini ritenuti dal Giudice Amministrativo.
La Regione Basilicata, che ha sempre agito nella convinzione di rispettare la normativa vigente, di non semplice lettura, come evidenziato dallo stesso TAR che ha affermato la novità della materia, non proporrà impugnazione alcuna, nella volontà, sempre presente, di chiamare al voto i cittadini lucani con la tempestività legalmente concessa e doverosa, come già infatti manifestato nella nota ufficiale del  21 novembre scorso, con la quale si interpellava il competente Ministro degli Interni circa la possibilità di addivenire a diverse determinazioni, laddove possibile.
Che tanto non sia avvenuto conferma come lo stesso organo nazionale competente fosse convinto della fondatezza normativa della scelta per l’election day del 26 maggio.
La Regione Basilicata ribadisce che non proporrà appello alla sentenza del Tar, anche per scongiurare il rischio che un suo accoglimento possa ulteriormente protrarre il ritorno alle urne, il che non è stato e non è volontà dei suoi organi rappresentativi.

bas 02

Categorie: Notizie Basilicata

Pagine

Please configure this section in the admin page