Notizie Basilicata

Lfc: “Arbëria” arriva nei cinema della Basilicata

Basilicatanet - Mer, 12/06/2019 - 10:50
Il film “Arbëria”, opera prima della regista Francesca Olivieri, arriva nella regione che ha contribuito a realizzarlo: la Basilicata.
Dopo la distribuzione in 12 sale della Calabria; il successo alla Casa del Cinema di Roma, dove in occasione delle “Giornate del Cinema Albanese“ (dal 31 maggio al 2 giugno scorsi) è stato necessario allestire una doppia proiezione - non programmata - per consentire l’ingresso a tutto al pubblico in fila; e dopo il Premio del Pubblico al Dea Open Air International Film Fetivale di Tirana, - si legge in una nota della Lucana Film Commission -  Arbëria continua la sua diffusione.
Il film prodotto dalla Open Fields Production sarà infatti in proiezione il 13 giugno al Cine Teatro “Ruggiero” di Melfi, alle 18.30 e alle 20.30; il 17 giugno al Cine Teatro “Don Bosco” di Potenza, alle 20.30; e il 17, il 18 e il 19 giugno al Cinema “il Piccolo” di Matera, alle 19.30.
Alla proiezione presso il Don Bosco di Potenza, e alla seconda giornata di Matera (il 18), saranno presenti Francesca Olivieri e il direttore della Lucana Film Commission, Paride Leporace; i produttori della Open Fields e il distributore, Lago Film.
Alla proiezione del 13 giugno, a Melfi ci saranno invece Donato Michele Mazzeo, presidente dell’associazione “Basilicata Arbëreshë” e Giampiero Francese regista del film "Luci su Tirana" e gestore del Cine Teatro Ruggiero.
Il film - che racconta il ritorno alla origini da parte di Aida, una giovane donna arbereshe, intraprendente e autronoma, che deve fare i conti con la propria identità sociale e culturale – è un film molto lucano, non solo per la presenza, in Basilicata, di diverse comunità arbëreshe, ma anche per il sostegno che ha ottenuto della Lucana Film Commission attraverso il Bando Lu.Ca. (finanziemanto condiviso delle Regioni Basilicata e Calabria) e, soprattutto per il cast artistico e tecnico che lo ha realizzato: Antonio Andrisani (nel ruolo di “Giordano”, compagno della protagonista, interpretata da Caterina Misasi); Fabio Pappacena (ruolo “Vincenzo”, ex amante della protagonista); Giuseppe Ricciardi (costumista); Cristian Auricchio (assistente costumista e arredatore); Davide Laguardia (reparto fotografia); Robert Lani (coreografo); Marica Montemurro (storyboard).
Inoltre, alcune scene in esterna sono state girate ad Aliano, sui Calanchi e nelle zone della Basentana. Mentrre a Melfi sono stati effettuati i casting ai quali hanno partecipato circa 200 persone.
Il film è prodotto dalla Open Fields Productions, in collaborazione con Lucana Film Commission e Calabria Film Commission, con il sostegno di MiBAC e SIAE nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina”, con il supporto di BCC Mediocrati e Echoes. Arbëria è distribuito dalla LAGO Film, nuova realtà cinematografica calabrese.

Bas 05
Categorie: Notizie Basilicata

Cna Basilicata: le eccellenze senesi in mostra a Matera

Basilicatanet - Mer, 12/06/2019 - 10:00
"Avrà inizio domani 13 giugno 2019 a partire dalle ore 15.00 nella vetrina CNA in Piazza Duomo la manifestazione "Le Eccellenze Senesi" a Matera promossa del Comune e dalla Cna di Siena con il patrocinio dell'Associazione Oma - Osservatorio dei Mestieri d'Arte.
Il programma - spiega una nota della Cna Basilicata -  prevede una serie di attività che vanno dalla mostra di alcune realizzazioni di arte e artigianato artistico senese, alla degustazione di prodotti e piatti tipici senesi alle performance d'arte a cura di Daniele Zacchini & Andrea Lensini - Zakslice. Al termine della due giorni Venerdì 14 alle ore 18.00 e' previsto un'incontro istituzionale al quale parteciperanno Alberto Tirelli, Assessore del Comune di Siena al Turismo , Fabio Petri Presidente della Cna di Siena, Mariangela Liantonio Assessore Comune di Matera al Turismo e Alle Attività Produttive, Leo Montemurro Presidente Cna Basilicata, Renato Zaccagnino Presidente Cna Potenza, Salvatore Adduce Presidente Fondazione Matera-Basilicata 2019. E' inoltre prevista la presenza di Gabriele Rotini responsabile nazionale Cna Agroalimentare e Artistico e Tradizionale.
A seguire vi sarà la performance musicale con violino elettronico.
Le degustazioni di prodotti tipici senesi sono a cura di Sabrina Fattorini - Food blogger di architettando in Cucina - e dell'Associazione Cuochi Senesi.
L'evento rientra nelle attività dedicate a Matera Capitale Europea della Cultura 2019 e realizzate di concerto dalla Cna Nazionale, dalla Cna Basilicata e dalle Cna territoriali di tutta Italia".

Bas 05

 
Categorie: Notizie Basilicata

Vicepresidente Parco Pollino a "Sirino in Transumanza"

Basilicatanet - Mer, 12/06/2019 - 09:52
"Il vicepresidente del Parco Nazionale del Pollino Franco Fiore ha partecipato alla quarta edizione di “Sirino in Transumanza”, iniziativa voluta dallo chef Luigi Diotaiuti e realizzata in collaborazione con la Coldiretti di Basilicata e l’Ara (Associazione regionale allevatori). Una manifestazione finalizzata alla valorizzazione della antica pratica della Transumanza che ha previsto divertimento, buona tavola, musica, sport e dibattiti con i rappresentanti delle istituzioni e degli enti locali.
Ha partecipato, tra gli altri, Rubino Giuseppe, realizzatore di fuscelle in vimini, la cui arte e maestria hanno riscosso grande successo. “L’evento, dice Fiore, va alla riscoperta delle nostre origini di cultura contadina (allevatori ,agricoltori, boscaioli) che hanno contribuito a garantire integrità ambientale nel corso dei secoli e vuole stimolare la valorizzazione di queste attività, conciliandole con le nuove tecnologie, per garantire sviluppo nelle nostre aree. La presenza di alunni dell’istituto agrario ha il significato di stimolare gli stessi ad avvicinarsi a queste attività”.

Bas 05


 
Categorie: Notizie Basilicata

BARI: SÍ SOSTENIBILITÁ INNOVAZIONE

Basilicatanews - Mar, 11/06/2019 - 21:28
LEGACOOP PUGLIA  Presenta SÍ SOSTENIBILITÁ INNOVAZIONE Presentazione del progetto itinerante e prima tappa Mercoledì 12 giugno ore 17c/o Cooperativa Progresso Agricolo – FASANO   

Leggi tutto...

Categorie: Notizie Basilicata

VIGGIANO: Cultura e networking

Basilicatanews - Mar, 11/06/2019 - 21:16
Cultura e networking: nuove opportunità per la Basilicata Ieri la prima giornata in Bahrain durante la quale FEEM, assieme alla Fondazione Matera 2019 ed Unibas,      

Leggi tutto...

Categorie: Notizie Basilicata

POTENZA: South Italy Blues Connection

Basilicatanews - Mar, 11/06/2019 - 21:00
South Italy Blues Connection VIII EDIZIONE 2019 Matera Casa Cava sabato 22 (dalle ore 15:00) e domenica 23  (dalle ore 11:30) 2019.     

Leggi tutto...

Categorie: Notizie Basilicata

STIPENDI LISCIO, L’ASSESSORE MERRA RISPONDE ALLA FIT-CISL

Basilicatanet - Mar, 11/06/2019 - 19:06
“Ieri pomeriggio con uno scarno comunicato di sole 85 parole pensavo di dare una buona notizia ai lavoratori dell’azienda Liscio, annunciando di aver ottenuto dalla dirigenza dell’azienda rassicurazioni sul fatto che tutte le mensilità arretrate sarebbero state corrisposte nel giro di pochi giorni. Ma oggi con una prolissa nota di 555 parole, diffusa dal componente di segreteria della FIT-CISL di Basilicata Sebastiano Colucci, vedo attribuire alla mia nota di ieri una serie di interpretazioni del tutto pretestuose che mi esimo dal commentare”.
E’ questa la risposta dell’assessore regionale alle Infrastrutture e mobilità, Donatella Merra, alla nota diffusa in giornata dalla FIT-CISL di Basilicata.
“Ribadisco – aggiunge Merra - che nel corso della riunione di ieri, alla quale hanno partecipato tutte le aziende del trasporto pubblico locale, ed in occasione del chiarimento che l’azienda ha voluto dare circa le operazioni in corso per sanare la situazione degli stipendi, la stessa ha inteso invitarmi in modo da poter contestualmente spiegare la situazione e illustrare le risoluzioni già poste in essere. Rivendico pertanto – sottolinea Merra - la prerogativa di un assessore di accettare inviti simili, come forma di apertura al dialogo e finalizzati a risolvere questioni pregresse. Respingo pertanto l’dea – conclude l’assessore - che ogni atto politico posto in essere da un esponente della Giunta regionale, nell’ambito delle sue funzioni, possa essere, da parte dei sindacati, oggetto di critica, fuori dal merito delle questioni per i quali gli stessi sono chiamati ad operare”.
fio 
Categorie: Notizie Basilicata

Confapi Mt incontra i Segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil

Basilicatanet - Mar, 11/06/2019 - 17:26
Stamattina il direttore di Confapi Matera, Vito Gaudiano, accompagnato dal vice direttore, Pasquale Latorre, e dalla responsabile delle Relazioni Sindacali, Vitalba Acquasanta, ha incontrato Eustachio Nicoletti, Giuseppe Amatulli e Franco Coppola, segretari generali confederali della provincia di Matera di Cgil, Cisl e Uil.
Partendo dal presupposto che il lavoro è bene comune, Confapi e Sindacati - si legge in un comunicato stampa diffuso da Confapi - hanno confermato il positivo e costruttivo clima di collaborazione che da sempre contraddistingue le relazioni reciproche e che va anche oltre l’aspetto della tutela sindacale dei diritti dei lavoratori.
Si è quindi sviluppata una franca e aperta discussione su temi importanti quali la necessità di fare fronte comune per la crescita omogenea dell’intero territorio provinciale, che non può prescindere dalle aree interne e costiere.
Anche il capoluogo, con le tante incompiute di Matera 2019, merita un’attenzione particolare e congiunta delle parti sociali, volta a scuotere la città dal torpore e le coscienze dall’apatia inconcludente.
Su questi temi il direttore di Confapi Matera ha proposto di creare un tavolo permanente di studio e di analisi dei fenomeni, al fine di instaurare un’interlocuzione con i vari livelli istituzionali, Regione, Provincia, Comuni, ecc., per fungere da stimolo costante a vantaggio del territorio.
Vito Gaudiano ha ribadito la centralità della piccola e media impresa locale come modello
non solo economico, ma anche culturale e di coesione sociale. Del resto – ha commentato il dire

bas 02






Categorie: Notizie Basilicata

A Matera spettacolo teatrale "Parola di malato"

Basilicatanet - Mar, 11/06/2019 - 16:36
Nell’ambito della mostra “Scienza, carità, arte negli antichi ospedali d’Italia”, la compagnia teatrale “Centro mediterraneo” di Ulderico Pesce, in collaborazione con il Museo della Arti sanitarie di Napoli, organizza domani 12 Giugno 2019, ore 19, presso l’Ex Ospedale San Rocco, lo spettacolo teatrale intitolato “Parola di malato”.
La rappresentazione si relazione strettamente con la mostra in corso presso gli stessi locali, valorizzando la struttura ospitante (si ricorda difatti che tale immobile è annoverabile come ospedale dalla forma a corte, al  fine di promuovere  la socializzazione tra i malati) che oggi rivive nella sua attività mettendo in mostra gli attrezzi e gli arnesi degli antichi medici illuministi lucani dell’800 tra cui annoveriamo Giovanni Ninni, Guidone, che hanno fatto della medicina la loro missione e la loro professione a Napoli e non in Basilicata!
La struttura ospedaliera, nel cuore della città di Matera, diventa nel tempo carcere: un luogo della sofferenza, e della privazione della libertà per uomini donne che nelle terre del Mezzogiorno, difendono la terra e il pane.
La compagnia di Ulderico Pesce con questa performance parla del luogo, dell’ospedale abitato da quattro personaggi, testimoni del territorio lucano.
La prima figura è di Luisa Levi, in Basilicata nel 1935  per trovare il fratello Carlo, esiliato; una neuropsichiatra infantile di fama nazionale. Venendo a Matera resterà sbigottita dalle condizioni igienico sanitarie della popolazione; scendendo nell’Inferno dantesco dei Sassi, vedrà  bambini malati di  tracoma, Kalazar, febbre nera: registrerà una mortalità infantile di oltre il 43%, Luisa evidenzierà l’assenza dello Stato; e nella mostra vediamo ancora esposto, nella parte superiore dell’ex Ospedale S. Rocco, il chinino di Stato, di cui anche soltanto poche gocce sarebbero bastate per salvare centinaia di vite umane!!.
Un’altra figura portata in scena sarà quella di Rocco Scotellaro, che nel ’47 riuscì a far costruire a Tricarico un ospedale, lui che morirà a Portici, a seguito di infarto.Rocco Scotellaro, in questo luogo, nell’ex Ospedale S. Rocco, dovette scontare una ingiusta pena. in  una stanza, oggi adibita alla esposizione degli attrezzi della medicina condivisa con altre 17 persone.
Nella rappresentazione irrompe poi,  Anna Avena, finita in carcere, presso questa stessa struttura, come tate donne della campagna di Montescaglioso, Irsina e San Mauro Forte che, si ribellarono alle tasse troppo alte ed ingiuste imposte sulla terra e sul grano…
“Parola di malato” è la parola di chi ha sofferto in luoghi che oggi sono ancora visibili a chi, come noi, grazie alla scienza e al progresso che allieva il dolore dell’uomo, può comprendere, condividere tramandare la memoria di luoghi, dopotutto, importanti come gli ospedali.

bas 02
Categorie: Notizie Basilicata

Metalmeccanici, Ugl: non scioperiamo nell’interesse dei lavoratori

Basilicatanet - Mar, 11/06/2019 - 16:33
“Il giorno 14 giugno è stato proclamato uno sciopero generale dei metalmeccanici, che secondo chi lo ha indetto, non nasce in polemica con le politiche attuate dal governo bensì dalla volontà di riportare al centro dell’agenda dello stesso azioni volte al rilancio del lavoro e degli investimenti. La Ugl metalmeccanici non ci crede, pensa che sia il solito sciopero, strumentale, contro un governo non allineato ai poteri forti dell'Europa, delle Banche e della turbo finanza, che di fatto impediscono all’Italia di sviluppare politiche sociali finalizzate al rilancio dell’economia negando nei fatti una dignità ai lavoratori e ai cittadini Italiani”.
In sintonia e sulla linea politica/sindacale nazionale dell’Ugl metalmeccanici, i segretari provinciali delle Unioni territoriali del lavoro di Potenza e Matera, Giuseppe Palumbo e Pino Giordano invitano i loro iscritti nelle aziende metalmeccaniche del territorio lucano ad astenersi allo sciopero indetto da altre oo.ss. per venerdì 14 giugno.
“Non riusciamo a comprendere - si legge nella nota - come negli anni passati non ci sia stata analoga mobilitazione, quando precedenti governi hanno massacrato l’articolo 18, hanno introdotto il Job Act ed ancora prima, con la legge Fornero, e la sua scellerata riforma delle pensioni, avevano condannato i lavoratori a lavorare fino a 67 anni e oltre. Cambiare le regole pensionistiche senza gradualità, ha creato un disastro sociale, negando l’uscita di tantissimi lavoratori anziani ed impedendo quindi un ricambio generazionale. Non sono scesi in piazza quando altri governi hanno consentito ad aziende italiane di delocalizzare le loro attività in maniera selvaggia, dopo aver goduto per anni di decine di milioni di euro di finanziamenti pubblici, lasciando tanti lavoratori in mezzo alla strada. Oggi, un governo diverso dai precedenti, ha introdotto nel sistema pensionistico  ‘Quota100’, che consente volontariamente di poter andar in pensione con 62 anni di età e 38 anni di contributi. Questa manovra, - per l’Ugl - oltre a dare la possibilità a lavoratori logori di anticipare la loro pensione, libera tanti posti di lavoro creando opportunità per tantissimi giovani disoccupati. Il decreto dignità, riduce a 24 mesi i contratti a tempo determinato e di fatto ne riduce la precarietà. La proposta della flat tax, favorirà, da un lato, le aziende che potranno finalmente ritornare ad investire e ad assumere, e dall'altro lato, le famiglie con reddito fino a 50 mila euro, che avranno più soldi per rilanciare l'economia attraverso i consumi senza gravare sulle aziende e sul costo del lavoro. Per questi motivi la Ugl nata il 24 marzo 1950, come sindacato libero, partecipativo e non condizionato da nessuno che nel suo statuto si rifà all’art. 46 della costituzione e nelle proprie scelte, antepone l’interesse dei lavoratori: pertanto – concludono Giordano e Palumbo – in tutte le aziende metalmeccaniche nei territori di Matera e Potenza ed in linea con la struttura nazionale della federazione guidata del S.G. Antonio Spera, l’Ugl non parteciperà allo sciopero del 14 giugno”.

bas 02
Categorie: Notizie Basilicata

Acta, iniziativa con le scuole per la Giornata dell'ecologia

Basilicatanet - Mar, 11/06/2019 - 16:24
Si è tenuta questa mattina presso lo stadio Viviani di Potenza la Giornata dell’ecologia, manifestazione  finale del progetto  “Per un mondo più pulito" che l’Acta ha organizzato  come  attività di sensibilizzazione e di educazione ambientale in materia di tutela ambientale e gestione dei rifiuti urbani in sei istituti scolastici della città per un totale di circa mille alunni coinvolti delle sezioni primarie. Il progetto “Per un Mondo più Pulito” ha guidato i bambini ad un avvicinamento progressivo e ludico al problema del rispetto ambientale, partendo dal porre i ragazzi a confronto con l’habitat a loro più prossimo. Gli interventi nelle scuole hanno riguardato la storia e il percorso dei prodotti da riciclare, in quali contenitori vanno conferiti, come facilitare gli operatori che si occupano della raccolta, come avviene il viaggio verso gli impianti, come vengono lavorati e infine come possono essere riutilizzati i prodotti riciclabili .Le scuole che hanno aderito, e a cui va il ringraziamento dell’Azienda potentina sono la Busciolano,  la Sinisgalli, la Torraca-Bonaventura, le Canossiane, la Domiziano Viola e la Milani.
Allo stadio Viviani dalle ore 9:00,  sono stati  conferiti i diplomi alle classi che hanno sostenuto l'esame finale del percorso (III e IV)  , si è tenuta una recita da parte dei più piccoli, la consegna a tutti i bambini di gadget , animazione e tanto divertimento per la conclusione di un percorso educativo ricco ed entusiasmante.
Per Roberto Spera, Amministratore Unico di Acta Spa, “il progetto con le scuole ha rappresentato una tappa essenziale del mio mandato poiché ha rafforzato il concetto della raccolta differenziata dei rifiuti che tanti importanti riconoscimenti ha fatto conseguire alla città di Potenza , ed ha inculcato negli scolari ma anche nelle famiglie degli stessi , l’importanza di adottare comportamenti in linea con il rispetto dell’ambiente. Il progetto nelle scuole che è durato un anno scolastico intero ha rafforzato le buone pratiche del riuso, riciclo e recupero dei rifiuti e ha posto al centro del sistema il bambino che già da ora è portatore di azioni e comportamenti rispettosi e virtuosi nei confronti dell’ambiente”.
Breve ma incisivo il saluto del sindaco uscente Dario De Luca che ha salutato le scolaresche e le insegnanti delle scuole ed ha invogliato tutti a continuare nel rispetto dell’ambiente e della buona pratica della raccolta differenziata dei rifiuti.
In una giornata assolata ma piacevole, gli organizzatori si sono congedati con l’impegno di proseguire questo importante itinerario di educazione e comunicazione partendo dai più piccoli e da tutte le scuole della città anche per il prossimo anno scolastico.

bas 02
Categorie: Notizie Basilicata

Confindustria; seminario su Codice crisi d'impresa e insolvenza

Basilicatanet - Mar, 11/06/2019 - 16:01
Quali sono le principali novità introdotte dal nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza, divenuto operativo con la pubblicazione del decreto legislativo n14 del 2019, e quali - a parere di Confindustria - gli elementi di criticità rispetto alle esigenze delle imprese. Si è discusso di questi temi nel corso del seminario che si è svolto lunedì 10 giugno, presso la sede potentina di Confindustria Basilicata, alla presenza d molti imprenditori che hanno mostrato massimo interesse all’argomento.
E’ una delle tappe dell’iniziativa più ampia promossa da Confindustria su tutto il territorio nazionale per spiegare il nuovo impianto normativo in materia, come ha rappresentato in apertura dei lavori, il presidente di Confindustria Basilicata, Pasquale Lorusso: “Si tratta infatti di una riforma radicale, attesa da tantissimo tempo, che interessa tutte le imprese – al di là delle dimensioni e del settore – che punta a modernizzare e razionalizzare la disciplina delle procedure concorsuali, ormai datata e disorganica, e a perseguire un necessario migliore bilanciamento tra i valori della continuità delle imprese in crisi e della tutela dei creditori”.
A spiegare il radicale cambiamento del fare impresa, il presidente del Comitato Piccola Industria di Confindustria Basilicata, Lorenzo Pagliuca, che, in qualità di Delegato nazionale Fisco del Comitato Piccola Industria, segue da vicino l’iter evolutivo della riforma.
“La ratio – ha spiegato ai tanti imprenditori presenti -  è quella di far emergere lo stato di crisi prima che divenga insolvenza, implementando un modello organizzativo, amministrativo e contabile, in grado di rilevare tempestivamente, tramite una serie di indicatori, gli allert che determinano nuovi obblighi in capo ai titolari/amministratori delle aziende. L'obbligo di segnalazione dello stato di crisi ad un apposito Organismo chiamato OCRI, ricade, oltre che sul titolare/legale rappresentante, sugli Organi di controllo interno ove presenti, ed al superamento di specifiche soglie, sui creditori pubblici qualificati: Agenzia delle Entrate, INPS, Agenzia della riscossione”.
“Lo spirito del legislatore – ha aggiunto Pagliuca - è sicuramente quello di cautelare le PMI da potenziali insolvenze, obbligando le imprese tutte a monitorare costantemente il loro equilibrio reddituale, patrimoniale e soprattutto finanziario, denunciando probabili incapacità a far fronte agli impegni assunti. Bisogna rivedere però tempi e metodi di attuazione della riforma, che purtroppo è già in vigore dallo scorso 16 marzo e nella sua applicazione letterale pone non poche preoccupazione soprattutto per le nostre PMI, poco medie ma molto micro e piccole. Continuerò – ha concluso Pagliuca - nell’evidenziare le criticità della norma, affinché il legislatore ascolti i soggetti che devono applicarla e che dalla stessa saranno giudicati, nella speranza che a rigor di buon senso, intervenga in tempi brevissimi già prorogando le prossime scadenze autunnali.”

bas 02



Categorie: Notizie Basilicata

"Le parole che curano” all’Irccs Crob per umanizzazione assistenza

Basilicatanet - Mar, 11/06/2019 - 15:56
Si terrà giovedì 13 giugno, alle ore 15.30, nell’atrio al 4° piano dell’Irccs Centro di Riferimento Oncologico della Basilicata, l’evento pubblico “Le parole che curano” organizzato in collaborazione con l’associazione Letti di Sera. L’incontro nasce dalla comune volontà tra l’ospedale oncologico e l’associazione culturale, di mettere a disposizione dei pazienti e dei loro familiari un ulteriore strumento dedicato all’umanizzazione delle cure. L’Irccs Crob, infatti, sottoscriverà nel corso dell’evento, una convenzione con l’associazione Letti di Sera con lo scopo di avviare una serie di iniziative culturali sperimentali rivolte ai pazienti per la promozione della lettura, e adotterà il Manifesto della Cura, ideato da Simona Bonito membro dell’associazione. Nell’ambito della convenzione sono previsti reading letterari, presentazione di libri scritti da medici, psicologi e operatori sanitari e l’istituzione di una sala di lettura.
“La diagnosi di cancro cambia in maniera profonda la vita del malato e della sua famiglia ed incide significativamente sui rapporti sociali del paziente sia durante che dopo il trattamento” dice il direttore generale Irccs Crob Giovanni Battista Bochicchio che prosegue “i temi della centralità della persona malata e dei propri familiari, e dell’umanizzazione delle cure rappresentano per noi, principi inderogabili nello svolgimento della missione aziendale, pertanto il progetto che sarà avviato con l’associazione Letti di Sera rientra appieno in questi principi che guidano da sempre l’agire dell’Istituto”. Nel corso del pomeriggio interverranno: il direttore generale dell’Irccs Crob; Simona Bonito; il presidente dell’Ordine regionale dei giornalisti della Basilicata Mimmo Sammartino che farà un’analisi sull’umanizzazione delle cure in narrativa e un approfondimento su come i media affrontano il tema sanità; il dirigente medico dell’ematologia Giuseppe Pietrantuono che parlerà della sua esperienza quotidiana sul campo; il presidente dell’associazione Letti di Sera Paolo Albano e l’artista Franco Corbisiero che ha realizzato 20 opere pittoriche inedite, una per ogni pagina del Manifesto della Cura. Una delle opere sarà donata all’Istituto durante l’incontro. Il Manifesto, infatti, sintetizza in 20 momenti l’essenza della cura e del prendersi cura che comprende il punto di vista di tutti gli attori coinvolti in questo processo: il paziente, i familiari/caregiver, i medici, i ricercatori, gli infermieri, i tecnici, gli Oss. Così la cura diventa madre, figlia, matematica, tempo, professionalità, un mantello, equilibrio, in cui ognuno può trovare la propria relazione.

bas 02
Categorie: Notizie Basilicata

Comune Potenza, FdI ringrazia i suoi elettori

Basilicatanet - Mar, 11/06/2019 - 15:53
"Il giorno dopo è sempre quello più bello, quello in cui l’adrenalina che hai in corpo inizia a scemare e tutte le emozioni offuscate iniziano a prendere forma. Il risultato raggiunto, con 3263 nostri concittadini che hanno espresso la loro fiducia nei confronti del nostro Partito nel primo turno, affiancato all’incredibile risultato del ballottaggio, ci impone il dovere morale di fare un passo in avanti, di mostrare fattivamente con impegno concreto e costante di meritare il loro consenso e di far ricredere,  con il doppio del lavoro, tutto il resto dei nostri concittadini". Lo dichiara Pierpaolo Gruosso, segretario cittadino di Fratelli d'Italia.
"Il faro costante che dovrà guidare e giudicare il nostro operato dovrà essere solo e soltanto l’interesse collettivo verso la nostra città, dovremo essere in grado di affiancare con competenza e in maniera mai banale il nostro Sindaco Mario Guarente, un giovane che finalmente ha saputo abbracciare il sogno di mettere assieme tutte le anime di centrodestra della nostra città.
Da oggi riprendiamo quello che ci piace fare, metterci al servizio di una comunità, con incontri settimanali e iniziative comunitarie.
Auspico che questa tornata elettorale, possa rappresentare un viatico per la rinascita di una cultura politica, indipendentemente dallo schieramento di appartenenza, in grado di far riaffiorare la vita dei circoli politici in cui i cittadini possano riappropriarsi di quel senso civico talvolta in disuso.
Sicuramente ci sarà tanto da lavorare, perché la costruzione di una cultura politica richiede tempo e dedizione, non potendosi limitare ad una campagna elettorale, spesso enfatizzata dietro schemi e categorie che ormai sono lontane dal nostro vivere quotidiano, ma Potenza è ciò che abbiamo più a cuore e che merita il nostro impegno".

bas 02


Categorie: Notizie Basilicata

Fit Cisl su visita Merra ad Autolinee Liscio

Basilicatanet - Mar, 11/06/2019 - 15:50
“Abbiamo appreso con stupore ed incredulità che il neo assessore alle Infrastrutture Merra ha visitato l'Azienda Autolinee Liscio”. Lo dichiara la Segreteria Regionale della Fit-Cisl di Basilicata.
“Ci dispiace apprendere che nel passaggio di consegne tra la vecchia Giunta PD e la nuova Giunta di Centro Destra, nulla è cambiato, e ci si affida a vecchi manovratori di sistemi, invece di indagare sul perché si è arrivati a tale drastica situazione nei trasporti e di chi ne sono le colpe e le responsabilità.
Vorremmo sapere se i Consiglieri Coviello e Cariello che hanno accompagnato l'assessore nel tour presso l'Azienda Liscio, sappiano cosa significa per un dipendente aspettare lo stipendio da ben 5 mesi e se si rendono conto che la campagna elettorale è ultimata ed ora c’è bisogno di risposte alle grida di disperazione dei lavoratori della Liscio altro che inutili passerelle.
Ci piacerebbe davvero sapere – prosegue la Fit - quale giustificazione ha dato il Gestore del Trasporto della Società Liscio per dimostrare dove sono finiti i corrispettivi di circa 2.500.000€ che l'azienda ha percepito per il 2019 nei mesi di gennaio ed aprile, quale anticipazione dei corrispettivi dei primi sei mesi, come d'altronde dichiarato dallo stesso assessore in un precedente comunicato, se non utilizzati per pagare le spettanze ai Lavoratori che addirittura sono creditori anche della 13° Mensilità 2018 e tre premi di risultato quali quelli del 2016, 2017 e 2018.
Nel Paese - continua il comunicato - le Amministrazioni a Guida Leghista sono sintomo di efficienza e buon senso, il “Capitano” Salvini cosa ne penserà dell’ingiustificabile comprensione che l'Assessore e i Consiglieri ripongono in una Società che fino a 4 anni fa era la più grande ed efficiente della Basilicata ed ora ha affamato i lavoratori e le loro famiglie.
Per la Fit-Cisl - conclude il comunicato – le Aziende che non rispettano i lavoratori, le regole centenarie del settore non devono essere comprese ma sanzionate secondo le medesime regole che la Regione ha posto alla base del contratto di servizio pubblico ancora in vigore, a maggior ragione quando ci si appresta ad espletare una Gara che deciderà il futuro del settore per i prossimi 9 anni, con simili atteggiamenti e con distrazioni così evidenti di mancanza dei minimali requisiti per svolgere il servizio pubblico.
Avremmo preferito una presa di posizione ben più decisa e non una giustificazione di atteggiamenti che rasentano oltre che le gravissime violazioni contrattuali l’annullamento della dignità di quei lavoratori che probabilmente hanno contribuito a cambiare un quadro politico regionale per determinare un nuovo percorso di legittimazione delle regole e non di chi non le rispetta così clamorosamente”.  

bas 02




Categorie: Notizie Basilicata

Blue tongue, Confagricoltura su movimentazione animali

Basilicatanet - Mar, 11/06/2019 - 15:40
Con una nota a firma del Presidente di Confagricoltura Basilicata Francesco Paolo Battifarano indirizzata all’Assessore regionale alla Sanità Rocco Leone, Confagricoltura spiega i danni e la necessità di bloccare l’applicazione della norma che considerava la Basilicata zona omogena per la blue tongue che, di fatto, bloccava tutta la movimentazione degli animali della Basilicata con conseguenti danni a tutto il settore zootecnico.
“Abbiamo prontamente sollecitato l’Assessore nel chiedere al Ministero della Salute – dichiara il Presidente Battifarano – di intervenire perché per le aziende zootecniche della Basilicata non subiscano un danno del quale non hanno colpa e non vi è la necessità. Alla Giunta Bardi ed in particolare all’assessore Leone ma soprattutto all’intero Dipartimento Sanità va il ringraziamento per la prontezza e sensibilità dimostrata.

bas 02
Categorie: Notizie Basilicata

Simonetti (Ceres) ricorda Enrico Berlinguer

Basilicatanet - Mar, 11/06/2019 - 13:56
"Trentacinque anni fa moriva Enrico Berlinguer, segretario generale del Pci. Oggi – comunica Pietro Simonetti del Ceres – tutti lo ricordano e lo rimpiangono per la sua grande statura umana e politica, per la coerenza ed il sostegno alla centralità dell'uomo, per la democrazia e il lavoro. È importante ricordarlo, al tempo del forsennato trasformismo e cambio quotidiano di casacche, del becero e violento ricorso all'odio ed al falso, all'opportunismo. Pochi ricordano, c’è tanta smemoratezza in giro, il grande contributo – prosegue Simonetti – che lui dette alla Basilicata a partire dal dopo sisma del 1980. Fu uno dei primi, assieme al Presidente della Repubblica Sandro Pertini, a scendere in Basilicata, nell'area del "cratere" per sostenere lo sforzo dei volontari e coordinare le attività delle regioni coinvolte a partire dall'Emilia Romagna. Ancora oggi sono evidenti i segni di quelle misure nei Comuni ricostruiti. C’è anche traccia di un fatto politico di enorme importanza nel discorso che tenne, negli ultimi anni settanta in piazza Mario Pagano, dove tratteggiò la strada del compromesso storico per la costruzione di un percorso di dialogo e di rinnovamento nella gestione della cosa pubblica e delle Istituzioni. La strategia fu definita con Aldo Moro che sarà poi ferocemente assassinato dalle Br allo scopo di bloccare il percorso politico immaginato. Assassinio efficacemente raccontato da Marco Bellocchio nel film Buongiono notte".

 
Categorie: Notizie Basilicata

A Matera 13 e 14 giugno congresso internazionale Aige-Iieta 2019

Basilicatanet - Mar, 11/06/2019 - 12:15
A Matera presso il Campus Universitario di via Lanera 20 si terrà il 13 e 14 giugno 2019 il 4° Congresso Internazionale AIGE/IIETA 2019 / 13a Congresso AIGE 2019 su "Conversione, gestione, recupero, risparmio, stoccaggio e sistemi energetici" è organizzato sotto l’egida congiunta di AIGE (Associazione Italiana Gestione dell’Energia) e IIETA (International Information and Engineering Technology Association) con la collaborazione dell'Università degli Studi della Basilicata, DICEM - Dipartimento di culture europee e mediterranee dell'Università degli Studi della Basilicata e della Provincia di Matera con l'obiettivo di fornire informazioni tecniche ai propri membri e alla comunità scientifica e industriale mondiale.
I congressi congiunti - spiegano gli organizzatori in una nota -  promuoveranno una piattaforma per stimolare i ricercatori provenienti da università, istituti di ricerca e industrie, nonché gli studenti, a fare rete, imparare di più e condividere le loro conoscenze. Perseguiranno l'obiettivo di fornire un forum per l'esposizione e lo scambio di informazioni tecniche / scientifiche. Inoltre daranno l'opportunità di discutere lo stato dell'arte e di presentare risultati sperimentali, analitici e numerici nei sistemi di conversione dell'energia, nella gestione energetica, nei sistemi di recupero energetico, nelle tecniche di risparmio energetico, nei sistemi di stoccaggio dell'energia e negli impianti a energie rinnovabili, con una particolare attenzione agli aspetti ingegneristici, ambientali ed economici.
Al congresso - prosegue la nota degli organizzatori -  parteciperanno esperti internazionali e nazionali di alto livello accademico. Nel comitato scientifico che valuta la bontà scientifica degli articoli presentati da scienziati di tutto il mondo e che verranno pubblicati su importanti riviste internazionali , vi sono tre tra i più’ importanti scienziati dell’ accademia mondiale nel settore energetico appartenenti a prestigiose universitari degli USA: i professori Adrian Bejan della Duke University, USA, Satish G. Kandlicar, della Rochester Institute of Technology e Yogesh Jaluria, della State University of New Jersey. In particolare il prof. Yogesh Jaluria terrà una sua relazione il giorno 14 giugno. Parteciperà all’ evento anche il presidente nazionale dell’ENEA prof. Federico Testa con una sua relazione il 13 giugno. Il congresso si avvale della direzione del prof Nicola Cardinale dell’Università della Basilicata e del prof. Enrico Lorenzini, presidente nazionale AIGE.

Bas 05


Categorie: Notizie Basilicata

Concluso il progetto "Cip...proviamo con la classe"

Basilicatanet - Mar, 11/06/2019 - 12:05
“Tra i 50 vincitori del bando nazionale “Lo sport per tutti a scuola” 2018/2019 in Basilicata la Asd Pegoso Aias Matera, presieduta da Giulio Bagnale, la società sportiva paralimpica dell’Aias Melfi-Matera, con il progetto “Ci… proviamo con la classe”. È quanto si legge in una nota del Comitato Italiano Paralimpico di Basilicata. “Come previsto dal Bando, volto a promuovere il raccordo tra le scuole e la realtà sportive sul territorio, la società ha stipulato un accordo di collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Palazzo Salinari” di Montescaglioso a firma della dirigente Antonia Anna Salerno e l’Istituto Comprensivo 2 “Giovanni Paolo II” di Policoro a firma della dirigente Maria Carmela Stigliano. Progettisti e coordinatori Isabella Gabriella Savino della asd Pegaso Matera delegato Cip per Matera e Mario Giugliano, presidente Finp Basilicata, che hanno strutturato il progetto con un weekend di sport paralimpico per ogni Istituto scolastico coinvolto più un evento finale di gara tra i vari alunni coinvolti. La sede è stata il Circolo Velico Lucano di Policoro. Il progetto realizzato con un contributo del Comitato Paralimpico Italiano – prosegue la nota – ha avuto il patrocinio della Fondazione Matera-Basilicata 2019, della Provincia di Matera e dei comuni di Montescaglioso ve Policoro. Hanno partecipato complessivamente 96 alunni di cui 46 disabili, 24 maschi e 22 femmine. Sono stati coinvolti esperti delle Federazioni Paralimpiche do Orienteering, Vela, Tennistavolo, Shodown, Atletica leggera e Tiro con l’arco. Altri operatori sono stati i docenti di educazione fisica, docenti di sostegno, esperti di educazione fisica/scienze motorie, educatori e fisioterapisti. Referente dei docenti la Professoressa Domenichiello Palma, tra i tecnici Federali: per lo Shodown (Fispic) Donato Manta, per la Vela (Fiv) Nicola Virgagliata, per l’Atletica leggera (Fisdir) Antezza Tiziana, per l’Orienteering (Fiso) Raffaele Micelli, Per il Tennistavolo (Fisdir) Pietro Giura Longo, per il Tiro con l’arco (Fitarco) Giuseppe Marzano. Dell’Istituto Comprensivo “Palazzo Salinari” di Montescagliso hanno seguito i propri alunni i docenti: Rosa Flores, Pietro Buonsanti, Emilia Fortunato e Margherita Lopergolo; dell’Istituto Comprensivo n. 2 “Giovanni Paolo II” di Policoro erano presenti i seguenti docenti: angela Maria Modarelli, Serafino Di Sanza e Antonio Aracri; esperti ISef Antonella Cassino e Giovanni Giugliano. Il progetto è stato strutturato in maniera tale da coinvolgere gli alunni disabili con i compagni di classe/istituto, non solo nelle attività sportive ma nell’arcato di tutta la giornata per molti anche il pernottamento. La realizzazione di questo progetto ha fornito un feed back immediato positivo sulla valenza aggregativa e inclusiva dell’attività sportiva per soggetti diversi e sul loro avvicinamento alle varie discipline sportive prima sconosciute. I progettisti-coordinatori hanno riferito: “Il progetto in tutte le sue fasi è stato realizzato attraverso un percorso che ha favorito la piena inclusione e l’ampliamento delle opportunità di apprendimento e sviluppo della personalità tramite l’attività sportiva. Ha dato inoltre la possibilità agli alunni disabili e non di avvicinarsi alla disciplina verso la quale si sentivano più portati. Per molti di loro anche le famiglie hanno partecipato con la loro presenza ad incoraggiarli”. Alla cerimonia conclusiva l’8 giugno, complimenti ed elogi alla società dal presidente del Cip Basilicata Michele Saracino, che avrà il compito di esprimere il parere finale sul progetto al Comitato Italiano Paralimpico Nazionale. Per il Coni Basilicata presente il presidente Leopoldo Desiderio, che ha riconosciuto il valore inclusivo del progetto. La giornata si è conclusa con un giro in barca per tutti i partecipanti”.
Categorie: Notizie Basilicata

Al via a Matera convegno geologi su ambiente e territorio

Basilicatanet - Mar, 11/06/2019 - 11:51
“Il geologo è uno degli interpreti principali del dialogo e della convivenza uomo-natura, che a Matera si realizzano attraverso un connubio straordinario e, nell’anno di ‘Matera capitale della cultura europea’, non potevamo non parlare anche di cultura geologica e di come la geologia sia elemento prioritario ed indispensabile ogni volta che si voglia affrontare seriamente qualsiasi tema legato al territorio e al costruito”. Lo afferma il Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi, Francesco Peduto, in occasione del convegno itinerante ‘Geo_Matera_2019: Ambiente, Territorio e Recupero del Costruito’ che si tiene dal 12 al 14 giugno in Basilicata. “Noi viviamo in un Paese geologicamente giovane e di frontiera, - spiega Peduto - caratterizzato da tanti e differenti paesaggi geologici, i quali fanno dell’Italia un Paese di grande bellezza e ricco di geodiversità, ma che allo stesso tempo assomma criticità derivanti da tutti i georischi, non comuni a nessun altro Paese europeo, che avrebbero per questo meritato una diversa attenzione ed una maggiore centralità nell’azione dei governi negli anni. Ci proponiamo, quindi, di disseminare la cultura geologica con l’intento di farne capire l’importanza ed evitare che la geologia assuma un ruolo marginale, come a volte ancora accade. Con questi propositi, non solo i geologi professionisti con il Consiglio Nazionale e gli Ordini territoriali, ma tutta la comunità geologica – conclude Peduto - sarà protagonista di questa tre giorni itinerante, attraverso la partecipazione anche di colleghi dell’università e della pubblica amministrazione”.
“Con questo evento – commenta Gerardo Colangelo Presidente dell’Ordine dei Geologi della Basilicata - vogliamo lanciare un messaggio da parte dall’intera categoria dei geologi che è quello di avviare un percorso virtuoso capace di mettere al centro dell’agenda politica, di chi ha la responsabilità della governance del territorio, la messa in sicurezza del nostro Paese e l’uso sostenibile delle georisorse. Sicurezza, bellezza e tutela del territorio rappresentano gli elementi cardine della nostra professione. Un incontro che vuole evidenziare che la sostenibilità e la resilienza fondano le loro radici sul concetto più generale di conoscenza del sottosuolo e, quindi, la valutazione della sicurezza dei nostri centri storici non può prescindere dal coinvolgimento dei geologi. Il Vulture, la Val d’Agri e la collina materana – prosegue Colangelo - rappresentano solo alcuni dei siti territoriali che ci permetteranno di discutere e approfondire tematiche di estrema attualità legate alla idrogeologia, all’uso sostenibile delle georisorse, alla sismicità, all’ambiente e al recupero del costruito. La geologia ha segnato la storia del nostro territorio, dal Castello di Melfi edificato sulle lave del Vulture che ha visto l’emanazione delle prime leggi costituzionali medioevali agli ipogei di Matera, i quali hanno permesso la consacrazione della stessa città a capitale della cultura europea, riconoscendo alla Basilicata un ruolo di primo piano nel contesto sociale, storico e culturale dell’intera nazione”.
In considerazione del carattere internazionale dell’evento, al convegno partecipa anche il Presidente della Chinese Academy of Sciences, Meng Wang: “Dopo la visita in Italia del presidente cinese Xi Jinping e la firma dell’accordo governativo sulla Via della Seta, anche i geologi cinesi e quelli italiani, guidati dal Consiglio Nazionale dei Geologi, stanno avviando una proficua partnership. La geologia assume un ruolo molto importante nello sfruttamento delle risorse, nella ricerca nel settore edile, nella riduzione dei rischi e nell'adattamento ai cambiamenti climatici e in tanti altri campi. Dovremmo essere in grado di lavorare insieme per cogliere queste grandi opportunità per la categoria dei geologi, sia italiani sia cinesi. Solo una collaborazione reciproca potrebbe portare davvero innovazione e sviluppo” sottolinea il geologo cinese.


Categorie: Notizie Basilicata

Pagine

Please configure this section in the admin page